Value Bet: come trovare, studiare e scegliere le Quote di Valore [GUIDA DEFINITIVA].

Il post di oggi è dedicato al come trovare le Value Bet per scommettere su quote di valore con una reale possibilità di vincita.

E’ una tematica trattata spesso in modo controverso, sulla quale devo ammettere di aver cambiato io stesso opinione negli ultimi anni.

 

 

La prima volta che ne parlai, infatti, fu in un video del 2018 dall’inequivocabile titolo “Le ValueBet sono una stron*ata“.

Non voleva essere una provocazione, lo pensavo davvero.

E, in parte, lo penso tutt’ora se riferito al modo in cui molti, troppi, tipster parlano di Value Bet.

Ciò che non ritengo credibile è la concezione semplicistica di “quota di valore” secondo cui i bookmakers farebbero decine e decine di errori ogni giorno, regalandoci valanghe di Value Bet.

Se fosse così fallirebbero in pochi mesi.

Ma la realtà è ovviamente diversa.

I bookmakers non ci regalano nulla.

Può però capitare che commettano degli errori nella valutazione delle quote.

(“Qualche” significa tre, cinque, nove. Non 100 al giorno).

In quei casi si riscontra effettivamente del valore e, di conseguenza, un vantaggio economico.

La nostra Intelligenza Artificiale gioca un ruolo determinante che ci spiega come trovare vere Value Bet.

So bene che non dovrei essere io a dirlo.

Ma grazie al cervello-robot la nostra I.A è diventata davvero uno dei migliori software che conosco per la ricerca del “valore”.

In ogni caso, se l’argomento ti interessa, qui trovi tutto quello che c’è da sapere.

Iniziamo.

Guida Definitiva alle Value Bet: due differenti matrici del Valore.

Una cosa davvero interessante di cui mi sono reso conto studiando il nostro database privato è che esistono due tipi di Value Bet.

Anzi, due differenti “matrici del valore” di una quota.

Per capire meglio questo concetto bisogna porsi una domanda.

Rispetto a “cosa” una quota ha valore?

Rispetto alle statistiche?

Alla quota vergine?

All’allibramento?

Potenzialmente si potrebbe riscontrare del valore rispetto ad ognuna di queste matrici.

Nei miei studi ho cercato dunque di valutare ciascuna di esse.

Quelle più stabili, quelle che effettivamente vale la pena considerare, non sono molte.

Le matrici che svelano come trovare una Value Bet sono essenzialmente due:

  • la Quota Reale Allibrata;
  • le Comparazioni Affini.

Come possiamo determinare che una matrice sia stabile?

Semplice: dalla percentuale di vincita che riscontra.

Mi spiego meglio.

Una Value Bet è tale solo nel momento in cui la quota di valore è riferita ad un pronostico che ha reali possibilità di risultare vincente.

Facciamo un esempio chiarificatore.

Immaginiamo che il nostro bookmaker ci paghi 2,40 un esito 1 che avrebbe dovuto invece pagarci intorno a quota 2,00.

A questo punto potremmo pensare che un valore del 24% in più è una Value Bet“.

Ma se la partita invece che 1 finisse X2, sarebbe ancora una Value Bet visto che il nostro pronostico è perdente?

E’ qui il fulcro di tutto.

Per come la vedo io:

sono da considerarsi Value Bet solo le quote riferite a pronostici che hanno realmente la possibilità di risultare vincenti.

Nella fattispecie, quelli con la percentuale di vincita più alta, si riscontrano nel valore rispetto a Quota Reale Allibrata e Comparazioni Affini.

Value Bet Guida Definitiva


Guida alle Value Bet: come trovare Value Bet rispetto alla Quota Reale Allibrata.

All’interno del SuperFoglio (menù Odds Secrets – Best Value) abbiamo allestito due menù di ricerca automatica di Value Bet.

Il primo (freccia verde) è relativo al valore rispetto alla Quota Reale Allibrata .

Ho definito questi esiti “Real Value” (Real V nel menù sopra).

Vediamo un esempio di come funziona.

Value Bet

Value Bet Guida Definitiva

 

Il menù Real Value ci segnala che in questa partita cinese, sulla quota di Under 2.5 offerto a 1.57 c’è un valore del 4,5%.

Entrando nella partita ci accorgiamo infatti che la Quota Reale Allibrata è 1.50 e la attuale 1.57.

La differenza del 4,5% è il nostro “Value“.

La partita è poi finita 0-0, quindi avremmo avuto del reale valore usando quell’Under 2.5 per un pronostico.

La cosa fondamentale da ricordare è che esiste un tetto massimo di differenza tra la Quota Reale Allibrata e la quota offerta dal bookmaker oltre il quale non dovremmo andare.

Personalmente ho fissato questo tetto massimo al 9-10%.

Torniamo un attimo all’esempio di poco fa.

Offrendoci la quota a 1,57 la differenza con la Q.R.A è del 4,5% ed è ok.

Se ce l’avesse offerta a 1,75, superando il 10%, non sarebbe stata più una Value Bet.

Perché sarebbe stata molto più alta la probabilità di perdere.

Nel caso volessi approfondire ulteriormente qui trovi anche un video youtube.


Guida alle ValueBet: come trovare Value Bet rispetto alle Comparazioni Affini.

La seconda matrice su cui troviamo una significativa incidenza di ValueBets sono le Comparazioni Affini.

Brevemente possiamo dire che l’intelligenza neurale delle Comparazioni Affini ha considerevolmente rivoluzionato il SuperFoglio.

Ha esordito negli ultimi europei vinti dall’Italia con una percentuale di oltre l’80% di pronostici presi.

Ha poi proseguito nei mesi successivi confermando la sua stupefacente affidabilità di analisi.

Qui trovi un articolo in cui vengono spiegate nel profondo le Comparazioni Affini.

In queste righe ci interessa però capire come possiamo sfruttare le C.A. anche in ottica Value.

Rispetto alla matrice della Quota Reale Allibrata la spiegazione è anche più semplice.

Fa tutto lui, il SuperFoglio.

(Ovviamente non possiamo aspettarci che le prenda tutte..)

ValueBet

Selezionando la voce del menù Value Bet (freccia gialla, foto sopra) indica tutte le partite e gli esiti in cui si configura una possibile quota di valore.

La valutazione del valore si determinata attraverso la relazione di tutti gli elementi che compongono le Comparazioni Affini:

  • Quota vergine;
  • Quote attuali in vari momenti (48 – 24 – 12 – 6 – 3 – 1 ora e mezz’ora prima che la partita inizi);
  • Quota chiusura;
  • La Quota Reale Allibrata (campionati);
  • Rialzo / Riabasso di quota;
  • Allibramento medio;
  • Allibramenti anomali;
  • Statistiche del SF.

Ci saranno volte in cui la stessa partita verrà considerata di valore da entrambi i menù (fattore ulteriormente positivo).

Altre in cui lo sarà solo per uno dei due (o per nessuno).

Proviamo a vedere anche questa matrice attraverso un esempio reale.

Value Bet Guida Definitiva

Come trovare value bet

Questo match cinese viene suggerito come Quota di valore nonostante ci sia stato un fortissimo rialzo dall’apertura (1.33) all’attuale (2.05).

Ovviamente un rialzo di questo genere è fortemente negativo di solito.

Quali segnali positivi possiamo però riscontrare?

Alcuni.

Prima elemento: tra Quota Reale Allibrata e Quota Attuale è in calo del 4,9% (da 2.15 a 2.05).

Secondo elemento: l’allibramento, nonostante il forte rialzo di quota, è assolutamente in media (verde).

Terzo elemento: le sottofrequenze statistiche indicano comunque un “Possibile 2” che se lo vogliamo usare in modo cautelato, possiamo interpretarlo come X2. Se invece vogliamo spingerlo in modo più aggressivo possiamo prenderlo come un 2 secco.

Quarto elemento: una statistica di esito due molto alta, nonostante tutto (74,5%).

Quindi, nonostante il forte segnale negativo del rialzo di quota, ce n’erano altri positivi che potevano far supporre quanto meno una X2.

La ValueBet a quota 2 si è rivelata quindi un’ottima indicazione.

In ogni caso, proprio come abbiamo fatto in questo esempio, ritengo consigliabile approfondire le probabilità di vittoria dell’esito prescelto con uno studio generale della partita e non affidarsi solo alla sua previsione.

Questo perché un software, per quanto all’avanguardia, non può vincere da solo.


** Aggiornamento sulle Quote di Valore **

Questo è un suggerimento che ci arriva da Luca, un ragazzo della nostra community che già altre volte ha esposto ottime dritte.

Se ancora non hai avuto modo di dargli un’occhiata, qui trovi l’elenco completo di tutte le strategie elaborate dalla community.

Bene, se sei pronto, cominciamo.

Come trovare ottime Value Bet grazie all’incrocio di statistiche, quote e metriche.

Come sempre in questi casi lascio sia direttamente la persona che mi espone il suggerimento a “parlarti”.

Ecco la mail che ho ricevuto da Luca.

(E’ di quasi un mese fa in effetti, ma non ho avuto modo di lavorarci prima)

Come Trovare Value Bet


Come Trovare Value Bet


Questa è la partita che ci manda come campione-esempio.

Ho dimenticato di sottolineare le Comparazioni Affini che come si vede sono comunque molto alte: 707.

La quota è decisamente alta: 2.25

E anche il “valore” si evince facilmente.

Da 1.94 a 2.25 abbiamo un vantaggio del 13.8% sulla quota.

Come Trovare Value Bet


Bene, arrivati a questo punto non ti resta che fare un po’ di esperimenti e test per imparare come trovare queste ottime Value Bet con il supporto del SuperFoglio.

Prima di salutarci permettimi la solita raccomandazione da “mamma” 😀

Non esagerare nel cercare “troppo” valore nelle quote.

E’ plausibile che i bookmakers facciano delle valutazioni sbagliate, ma è raro che il plus superi il 15-16-17% della Quota Reale Allibrata.

O meglio: è raro che poi la scommessa risulti effettivamente vincente.

Teoricamente possiamo cercare un valore anche del 1000% più alto, ma se poi la giocata la perdiamo, non era una ValueBet.

E’ solo una scommessa persa.


Primi riscontri su come trovare le Value Bet in questo modo.

I pareri di Fabio e Tommaso (strategia contraria) su questa ottima strategia per Value Bet.

Value Bet


Come trovare value bet

 


** Aspettare in LIVE che si generi la VALUE BET : attenzione a questo errore. **

Recentemente mi è capitato di vedere un video in cui si parlava di una strategia che considero controversa.

Anzi la considero proprio sbagliata e pericolosa.

Nello specifico si faceva l’esempio di un esito Over 2.5 che prima dell’inizio del match veniva offerto ad una quota bassa (1.40).

Considerando la quota non di valore, l’interlocutore, suggeriva di attendere live che la quota crescesse.

Dovremmo ovviamente “sperare” che non ci sia un gol subito.

Attendere il più possibile, magari fino alla fine del primo tempo, sperando di restare sullo 0-0.

Solo a quel punto, la strategia prevede di entrare live sull’Over 2.5 .

Avremo infatti una quota superiore al 2.00 generando così la nostra Value Bet.

Se posso essere onesto, mi sembra davvero un rischio.

Prima di tutto non abbiamo un “controllo” su quel che può accadere live.

Magari segnano dopo 5 minuti e salta tutto.

Ma soprattutto, se il primo tempo finisce 0-0, su quali basi puntiamo l’Over 2.5?

Con quale speranza di vincerlo?

E’ semplicemente un azzardo.

La quota sarà più alta, certo.

Ma è più alta anche la probabilità di perdere visto che servono 3 gol in 45 minuti invece che in 90.

E’ solo il mio parere ovviamente, ma non è così che si trovano le Value Bet.

Bene, a questo punto direi che abbiamo terminato.

Come sempre spero che l’articolo ti sia utile.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Il nuovo libro, diventato subito Bestseller Amazon, è in offerta lancio a 2,99€ !