Metodo per le Scommesse Singole: come vincere le singole in modo costante [GUIDA DEFINITIVA].

Metodo Scommesse Singole

Nel post di oggi vedremo in modo super dettagliato il Metodo per le Scommesse Singole.

Se ne è parlato spesso sul blog, per questo ho deciso di aggiornare al 2023 questa guida.

Chi mi segue da un po’ più di tempo sa perfettamente che io sono un grandissimo amante delle singole.

 

 

Anzi, oserei dire che la mia religione è giocare in singola.

La combinazione perfetta tra giocata e money management secondo me è questa:

In questi mesi ho dunque portato avanti l’ottimizzazione dei risultati delle nostre singole.

Non ti nego che ne ho ricavato grandi soddisfazioni.

Un esempio.

Le singole suggerite come Ottimo 2 possono arrivare fino al 77% di esiti vinti.

Come?

Sfruttando quelle con l’allibramento giallo abbinate alla Scala Pura 2×1.

Quando è viola invece crolla al 55%.

Le singole proposte da Automatibet e Bollamaker usano già in automatico questi dati.

Ovviamente l’obiettivo che hanno è di imparare a scegliere sempre le partite “migliori”.

Stiamo ideando un tool che permetterà di vedere questi dati anche ad ogni singolo abbonato.

Dopo questa foto l’articolo riprenderà in base a come era stato scritto inizialmente.
Ovviamente resta valido tutto ciò che troveri scritto.

Metodo Scommesse Singole


Perché preferisco le singole?

Il motivo è davvero banale.

E venale.

Amo le scommesse singole perché sono il modo più facile per vincere in modo costante le schedine.

Non vedrai mai un professionista giocare una schedina da 10 eventi.

Ma neanche da 5.

O se lo fa, lo fa usando gli spiccioli.

Budget importanti saranno giocati sempre e solo in singola o, al massimo, in raddoppio.

Questo però genera un errore.

Molti, moltissimi, scommettitori sono convinti che per giocare scommesse singole serva necessariamente utilizzare budget alti.

E’ sbagliato pensarla così.

Certo, se vuoi vincere cifre alte in singola devi scommettere cifre alte.

Questo è ovvio.

Ma ci si può arrivare poco per volta.

L’obiettivo di un bravo tipster, di uno scommettitore con la testa sulle spalle, non deve essere la singola vincita alta.

L’obiettivo deve essere la costanza delle vincite.

Immagina di fare un’unica scommessa al giorno.

Utilizzando non più di 10 euro.

Quota?

Minimo 1,50 – massimo 1,70.

Prima di storcere il naso – perché so che il 90% degli scommettitori storcono il naso davanti a queste quote – facciamo due conti.

L’obiettivo è semplicemente quello di vincere 15 euro al giorno per un mese.

Gioco 10 per vincere 15.

Fattibile, no?

Beh, a fine mese avresti 450 euro.

Mettiamoci qualche imprevisto, qualche errore.

E teniamoci larghi: levo 50 euro.

Ti restano 400 euro.

In un mese, rischiando poco o nulla, giocando solo 10 euro per volta.

Fanno schifo 400 euro al mese così?

Ti dico la verità: a me, no.

Bene.

Chiarito questo, vediamo un metodo per scommesse singole che sia realmente efficace.

Attenzione: nel calcolo qui sopra non ho parlato di “utile” ma di “vincita”, che comprende anche il credito giocato.
Il calcolo effettivo dell’utile o della vincita sarebbe in realtà più articolato, perché andremmo a giocare anche il credito vinto.
Considera quanto sopra solo un esempio per farti capire come, anche giocando piccole somme, si possano ottenere risultati nel medio periodo.

Metodo per le Scommesse Singole: ricerca rapida dei match più adatti.

Nel SuperFoglio ho inserito quanti più strumenti possibili che mi permettessero di studiare bene le singole.

(Anche perché, se proprio non ti basta la quota della singola, è sufficiente unirne 2-3 insieme e avere una quota più alta)

Prima di tutto abbiamo inserito uno specifico menù di ricerca.

Nella sezione Odds Secrets c’è la voce Favorite, che offre due sottomenù:

  • MindBet, dove sono presenti favorite di qualunque esito, a qualunque quota;
  • Potenziali, dove ci sono invece solo potenziali singole con quote comprese tra 1.50 e 1.70.

Metodo Scommesse Singole


Considerando che MindBet offre anche altre quote (1,20 – 1,30 – 1,40 – 1,80 – 1,90) per ora non ce ne interessiamo.

Passiamo all’altro.

Il menù Potenziali ci offre subito una visione di quelle che sono, nei prossimi tre giorni, le partite più consone alla giocata singola.

I parametri su cui si basa sono i seguenti.

Valutazione dell’Intelligenza Artificiale per gli esiti 1×2:

  • Ottimo, Probabile, Possibile.

Allibramento dell’esito interessato:

  • Senza anomalia (verde o giallo).

Frequenza Statistica di previsione dell’esito:

  • Superiore al 55% per la 1×2 e superiore al 57% per gli esiti sui GOL.

L’ultimo parametro è la quota:

  • Non deve essere inferiore a 1,50 e non superiore a 1,70.

Un ulteriore valore aggiunto è la presenza della Scala Pura del Metodo della Favorita.

Chiarisco subito che questo ultimo punto della Scala Pura non deve esserci per forza.

Infatti le Potenziali segnalano anche partite in cui non c’è.

Però quando c’è, è un buon elemento.

A questo punto, dopo aver sfruttato il software per velocizzare la ricerca, passo allo studio “vecchia scuola”.

Non lascio mai decidere solo a lui cosa giocherò.

Analizzo quindi gli altri dati interni che offre il SuperFoglio: statistiche, stato di forma, classifica, ultime giocate, variazioni di quota, ecc.

E a quel punto, scelgo la mia singola del giorno.

Utilizzando budget discreti, non gioco più di una/due singole al giorno.

Ed evito di fare forzature.

Metodo Scommesse Singole


Metodo per le Scommesse Singole: altri spunti di studio e analisi.

Il menù Potenziali non è il solo che mi aiuta a cercare le singole.

Ce ne sono diversi altri nell’Area VIP del SuperFoglio.

C’è Automatibet che mi propone la sua singola del giorno sulla base delle ricerche dell’Intelligenza Artificiale.

Poi abbiamo l’assistente virtuale H24 Bollamaker.

E’ simile ad Automatibet, ma siamo noi a decidere quando cercare una partita.

Alcune singole, basete sui money tips, le studio grazie al menu Dropping Odds.

Per ultimo (non per importanza) c’è la funzione “Crea Algoritmo“.

Questa funzione ti permette di cercare la singola anche utilizzando parametri diversi da quelli esposti sopra.

Insomma, i supporti non mancano.

E i risultati neanche.

Proprio ieri è stata sbagliata la prima singola dopo un bel filotto di casse consecutive.

Metodo Scommesse Singole


Metodo Scommesse Singole


Metodo Scommesse Singole


Metodo Scommesse Singole


Metodo Scommesse Singole


Metodo Scommesse Singole


Metodo Scommesse Singole


Metodo Scommesse Singole


Metodo Scommesse Singole


Metodo Scommesse Singole


Metodo per le Scommesse Singole: i dubbi sulla Quota.

Arrivati a questo punto potrebbero venirti delle domande.

Lo immagino perché mi sono state fatte molte volte.

“Perché è stato scelto un range di quote così stretto (1,50/1,70)?”

“Perché non va bene 1,40 o 1,80?”

Cercherò di risponderti in modo sincero, ma anche utile.

Prima di tutto devi considerare che i soldi che userai per scommettere sono i tuoi, quindi è giusto che tu ne abbia il pieno controllo.

Se anche, per assurdo, tu volessi giocare solo singole a quota 4 (esagero per farti capire il senso del discorso), sei libero di farlo.

Io ho scelto questi parametri perché sono – secondo me – i più facili da portare in cassa.

“La quota 1,40 allora non è ancora più facile di quella 1,50?”

Si, teoricamente si.

Però non è un caso che il Metodo della Quota 1.50 sia diventato così famoso.

Tantissimi scommettitori lo usano.

Io ho scelto di non scendere sotto l’1,50 perché è un range che si calibra bene con il Metodo Investimento.

Sotto 1.50, e volendo rispettare il Metodo Investimento, dovrei puntare troppi soldi su quell’unica giocata.

Però, teoricamente, potresti usare quote più basse.

Diciamo che più scendi con la quota, più il rischio non vale la candela.

Però questo è solo un mio parere personale.

La scelta di non andare oltre quota 1,70 è invece puramente legata alla probabilità di vincita.

Raramente i bookmakers ci regalano quote alte che siano anche facili da vincere.

Per la scommessa in singola, dove uso più budget, preferisco non andare in cerca di quote troppo alte.

Non vado in cerca di Value Bet.

Le Value Bet le uso, ma magari per creare piccole multiple con poco budget.

Oppure in singola, ma non con budget importanti.

Fare betting in modo intelligente è come vivere su una bilancia:

alzi la quota, abbassi il buget, alzi il rischio, levi un po’ di soldi, ecc.

E sai perché è così importante avere questa mentalità?

Perché io so che scommetterò per 365 giorni l’anno.

Ovviamente se fai una giocata a settimana o una ogni tanto puoi anche correre il rischio di buttare 100 euro su una quota rischiosa.

Ma quello non è betting.

Il betting, inteso in modo serio, va preso come un lavoro.

Una cosa che fai tutti i giorni con l’obiettivo, ogni giorno, di portare a casa il risultato.

E questo vale sempre, anche quando si usano poche decine di euro.

Perché è mantenendo quella crescita costante che potrai passare da singole da 10 euro a singole da 20, 50 o 100 euro.

La cosa importante, anzi fondamentale, è rapportarsi sempre al proprio budget e alle proprie possibilità economiche in modo sano.

Non si diventa ricchi in un giorno o in una settimana.

Diffida da chi ti presenta le scommesse come un modo per fare soldi facili, veloci e senza fare nulla.

Si ottengono risultati solo con il giusto impegno e applicazione.

Proprio ieri infatti ho sbagliato la mia singola.

Visto che credo sia giusto far passare il concetto del “non si può vincere sempre” ho pensato fosse opportuno aggiornare questo articolo per mostrartela.

In totale onestà la partita era perfetta.

Semplicemente perfetta.

Un unico dato, leggermente negativo per la nostra giocata: la X primo tempo molto alta.

Ma è davvero troppo poco per non considerarlo un match da singola:

E c’erano anche altri dati interni ottimali, come lo score di 7 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta in casa.

Eppure non ha vinto.

Metodo Scommesse Singole


Come è stato possibile?

Nonostante un dominio totale, con quasi il 70% di possesso palla e 25 tiri.

In un match in cui c’è stata anche una espulsione e un rigore fallito.

Metodo Scommesse Singole


E’ stato possibile perché, appunto:

  • non si può vincere sempre.

Lo studio e l’analisi restano ottimali.

Era un match perfetto.

Ma anche un match perfetto può risultare non vincente, a volte.

Per questo è sempre super importante utilizzare il budget in modo corretto.

Senza caricare in modo eccessivo.

Senza inseguire il tutto e subito.

Ieri ho perso, ma spero di ritrovare altre 1000 partite con quelle stesse caratteristiche, perfette.

Perché la sconfitta occasionale ci sta.

Ma è nel lungo periodo che generiamo le nostre vincite.

Metodo per le Scommesse Singole: come trovare le partite.

Grazie al SuperFoglio il mio metodo di ricerca richiede non più di 5-7 minuti per una buona singola.

Spesso, per tenermi largo, dico 15 minuti.

Ma, in verità, non credo di impiegarci tanto.

In ogni caso il tempo necessario allo studio è un elemento soggettivo, e non deve diventare una gara “a chi ci mette di meno“.

Meglio dedicargli qualche minuto in più e portare il match in cassa, ovviamente.

Ricapitoliamo velocemente cosa cercare:

  • quota minima 1,50 / quota massima 1,70-1,75 per la 1×2;
  • quota minima 1,50 / quota massima 1,65 per GOL e OVER 2.5;
  • esito 1 e esito GOL giocate che cerco per prime;
  • esito OVER 2.5 e esito 2 giocate alternative in mancanza delle prime.

Questi sono punti di riferimento da cui non mi allontano mai.

Poi:

  • non gioco una singola a quota 1,35.
  • non gioco in singola una combo (anche perché una combo non è più una singola).

In definitiva non gioco in singola nulla che non rientri in quanto appena descritto.

Nelle valutazioni del cervello-robot scelgo solo:

  • Ottimo 1;
  • Probabile 1;
  • Ottimo 2;
  • Probabile 2;
  • Over 2.5 + metrica Forbice e/o Formula 4;
  • Over 1.5 + metrica Forbice e/o Formula 4;

Questi ultimi due li utilizzo sia quando gioco esito GOL che quando scelgo esito OVER 2.5.

Bene, dopo questo veloce riepilogo, vediamo come trovare le nostre singole.

Metodo Scommesse Singole: prima opzione di ricerca.

La prima opzione di ricerca ce la fornisce Automatibet.

Ogni mattina alle 10.30 Automatibet ricerca quella che, in quel momento, viene considerata la partita migliore per la singola quotidiana.

Dall’esempio sottostante si può vedere come la partita abbia tutte le caratteristiche descritte sopra, con l’aggiunta di un ottima statistica del 60% sull’esito 1.

Accortezza: l’Intelligenza Artificiale in questo caso cristallizza il match alle 10.30 del mattino, quindi è opportuno ristudiarlo poco prima che la partita cominci per valutare che non ci siano state variazioni.

Metodo Scommessa Singola


Metodo Scommessa Singola


Metodo Scommesse Singole: seconda opzione di ricerca.

Dopo Automatibet vediamo la seconda opzione di ricerca.

Mi riferisco all’assistente virtuale H24 – Bollamaker.

I ragionamenti dell’Intelligenza Artificiale sono del tutto identici a quelli di Automatibet, con una sola differenza sostanziale.

Bollamaker può essere attivato da ogni singolo utente a proprio piacimento.

Non ha orari, funziona H24.

Quindi posso utilizzarlo alle 07:05 del mattino così come alle 22:34 della sera.

Lui mi troverà quella che, nel momento in cui lo uso, viene considerata la partita migliore e più vicina all’orario di inizio.

Nell’esempio qui sotto io l’ho usato alle 16:29 e lui mi ha suggerito un match che iniziava alle 18:00.

Metodo Scommessa Singola


Metodo Scommesse Singole: terza opzione di ricerca.

L’ultima opzione è quella di ricerca che potremmo definire “manuale”.

La stessa che utilizzo per segnalare le mie giocate nel gruppo FightBet.

singola


La ricerca manuale può essere eseguita in vari modi.

Personalmente credo che il più veloce sia attraverso la funzione di Crea Algoritmo.

In alternativa si può comunque entrare nei vari campionati dai menù in alto o attraverso quelli laterali, in base a come si è più comodi nella ricerca.

Bene, arrivati a questo punto siamo in conclusione.

Prima di salutarci vorrei darti gli ultimi tre spunti per preferire le giocate in singola.

  1. Fai sempre cashout quando te se ne presenta l’occasione negli ultimi 5 minuti di gioco.
  2. E’ semplice effettuare “coperture” quando la quota ci garantisce un utile.
  3. Si possono effettuare giocate sia in modalità classica che in Exchange.
  4. Mentalmente ci aiutano a comprendere come il processo di crescita economica sia graduale, senza illuderci di diventare ricchi in una settimana.

Calibrare l’aspetto mentale sul lungo periodo è fondamentale per imparare a gestire il rischio ed evitare gli eccessi.

Anche questo è un fattore davvero utile se si vuol fare diventare il betting una rendita (piccola o grande che sia) costante.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Community per le Scommesse Sportive: nuove strategie utili e vincenti.

Community Scommesse Sportive

Il post di oggi è dedicato alla nostra community per le scommesse sportive.

Vedremo alcune delle tecniche elaborate al suo interno, utili per iniziare subito un percorso di betting positivo.

Vedremo inoltre alcune situazioni in cui bisogna fare attenzione alla tecnica che si usa.

 

 

Il primo che vedremo è il metodo da Greg dedicato ai Gol e agli Over.

Dopo ti mostrerò invece quello di Davide sul NoGol.

Infine ci sarà anche una variante ideata da Paolo.

Qui trovi la raccolta completa delle strategie!

Prima di iniziare un piccolo suggerimento.

Dedica qualche giorno a fare test sulle strategie senza usare soldi veri.

In questo modo potrai capirne l’effettivo funzionamento senza inutili perdite.

Bene, ora iniziamo.

(L’articolo è un aggiornamento al 2023 di un post già esistente)

Community per le Scommesse Sportive: la tecnica di Greg su Gol e Over.

Condivido direttamente la mail di Greg così che sia lui a spiegarci la strategia.

E’ abbastanza semplice, ma piuttosto redditizia.

Lui pensa addirittura che sia banale, ma in appena 4 mesi ha generato un utile di 2.400€ (600€ al mese).

Ecco i messaggi di Greg.

Community Scommesse Sportive

Community Scommesse Sportive

Notiamo subito una cosa importante.

Greg combina l’uso del SuperFoglio ad una gestione del budget ben delineata, con obiettivi chiari e senza eccessi.

Il suo obiettivo sono 10 € di utile su ogni progressione.

Ne fa due al giorno: quindi 20€ di utile al giorno.

Al mese sono 600 € e in questi suoi primi quattro mese ha generato 2400 € di utile.

La strategia è davvero semplice.

Tramite il Crea Algoritmo presente nel menù Odds Secrets:

  • le statistiche più alte per l’esito GOL e per l’esito OVER 2.5
  • quote che superano 1.60

Da li studia due progressioni.

Una sul GOL (da cui genera 10€) e una sugli OVER 2.5 (da cui genera altri 10€).

Tutti i giorni.

Tempo di studio?

Nella mail non lo ha scritto ma, ad occhio e croce, per sei partite totali.. non credo più di 30-40 minuti al giorno.

600€ al mese studiando mezz’ora al giorno.

Mi sembra un grande risultato, no?

Bene, proseguiamo.

Vediamo ora quella di Davide sul NoGol.

Community per le Scommesse Sportive: la tecnica di Davide sul NoGol.

Dopo aver visto una strategia per partite da cui ci aspettiamo tante reti, ne vediamo una opposta.

Ideata da Davide e dedicata ad un esito che, personalmente, non gioco quasi mai.

Il NoGol.

Questa è la prima mail che ho ricevuto da Davide.

Community Scommesse Sportive

Come vedi la tecnica è piuttosto semplice:

  • Scala del Metodo della Favorita (1×2 o 2×1);
  • Sottofrequenza Ottimo 1 / Ottimo 2 / Probabile 1 / Probabile 2;
  • Percentuale della squadra sfavorita sotto il 20%;
  • Risultati esatti tutti con la sfavorita a 0 gol.

Allego delle foto per maggior chiarezza (grazie a Michele per gli screenshot).

Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive

I requisiti sono dunque abbastanza semplici.

Nessun calcolo da dover fare.

Il risultato?

Preferisco lasciar parlare gli iscritti perché altrimenti potrebbe sembrare che io sia di parte.

Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive

Ti assicuro che potrei continuare ancora.

Tecnica veramente super questa dei NOGOL!

Prima di salutarti ci tengo anche a condividere una variante su questa tecnica.

Ce la manda un altro ragazzo della nostra community: Paolo.

Community per Scommesse Sportive: la variante di Paolo sul NoGol.

Ecco la mail di Paolo che spiega il dettaglio.

Community Scommesse Sportive


Nel frattempo continuano ad arrivarmi testimonianze entusiaste della tecnica di Davide.

E ci tengo a sottolineare che siamo ai primi di agosto: praticamente con pochissimi campionati a disposizione.

E’ davvero stupefacente.

Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive


Sistemi per le Scommesse sul Calcio da usare gratuitamente: come da titolo, oggi parliamo di sistemi gratuiti per migliorare le probabilità di vincita delle nostre schedine.

Da quando ho mosso i primi passi del progetto Stats4Bets, sette anni fa, ho sempre considerato fondamentale per la riuscita del progetto stesso, la condivisione.

 

 

Condivisione di tecnice, di strategie, di metodi vincenti.

Per favorire ulteriormente la “circolazione” delle strategie abbiamo creato un’area di messaggistica per ogni singola partita, una delle funzioni del nostro Club Digitale.

Il caso di questa partita francese di ieri è abbastanza emblematico:

  • Campionato National (quindi Serie C), sicuramente una competizione non molto utilizzata;
  • Solo 4 persone che la commentano e si scambiano opinioni sul match;
  • Tommaso (seconda foto) leggendo i commenti ottiene ben 3 casse!

4 commenti, 3 casse.

Non è fantastico?! 😀

Sistemi per Scommesse Calcio Gratis


Sistemi per Scommesse Calcio Gratis


In totale onestà posso dirti che di casse su questo match ieri ne ho ricevute tante altre, le trovi sul gruppo Telegram gratuito.

Il punto però non sono tanto le vincite, sicuramente importanti.

Ma la condivisione.

E’ normale che qualcuno sia più esperto di altri, e il Club Digitale permette a tutti di confrontarsi e – per quanto possibile – di migliorare le proprie competenze.

Gratis, grazie ai suggerimenti di altri giocatori.

Un secondo elemento di condivisione, anche questo molto potente, lo abbiamo ottenuto grazie a questo stesso blog.

Sistemi per le Scommesse sul Calcio da usare gratuitamente: strategie e trucchi condivisi dalla Community.

Decine di ragazzi hanno condiviso con me il proprio metodo di studio, e io l’ho riportato in altrettanti articoli del blog.

Si è creata una vera e propria raccolta di tecniche gratuite, assolutamente vincenti, messe a disposizione di tutti.

Se vuoi dargli un’occhiata, trovi qui le strategie della nostra community.

Cosa ci guadagnano questi ragazzi?

Nulla, lo fanno per puro spirito di condivisione.

Cosa ci guadagno io?

Sempre nulla.

E’ solo un modo per aiutarsi a vicenda, permettere ai nuovi di “ambientarsi” nel SuperFoglio partendo già con delle tecnice sperimentate e riscontrate funzionanti.

E’ semplicemente un metodo per migliorare e crescere, gratis, tutti insieme.

Sistemi per Scommesse Calcio Gratis


Sistemi per Scommesse Calcio Gratis


Sistemi per Scommesse Calcio Gratis


Le cose a cui fare attenzione usando questa tecnica segnalate dalla Community.

Oggi ho ricevuto una mail da Ileana.

Mi chiedeva dove avesse sbagliato ad interpretare una partita finita 4-2 in cui pensava di aver individuato i criteri di questa strategia.

In effetti, parte dei criteri, sarebbero giusti.

Sono quelli nella foto sottostante cerchiati in verde.

Ma ce ne sono altrettanti, in rosso, che avrebbero dovuto quanto meno metterci in guardia.

Community Scommesse Sportive


Community Scommesse Sportive


Il primo tra tutti è sicuramente la Formula 4.

Con la F4 si verifica piuttosto spesso il gol della squadra sfavorita e anche l’over.

Poi le statistiche dell’esito GOL (56,4%) unite al Gol Away (59,5%) da cui si evince che il possibile gol in trasferta non era un’ipotesi remota.

Infine la quota del gol e il suo allibramento verde, quindi privo di anomalie.

Tre segnali che potevano metterci in guardia.

Questo, ovviamente, non significa che al primo elemento negativo il pronostico NOGOL diventa ingiocabile.

Ricordiamoci che il betting è fluido, non è rigido.

Se c’è una tecnica, ma c’è anche un segnale di allarme, posso pensare di ridurre il budget.

Se i segnali d’allarme sono due magari decido di evitarla.

Quando sono tre, o più, la evito di sicuro.

Insomma: non esistono regole ferree, dobbiamo adattarci allo studio e alla sicurezza che ci danno i numeri che troviamo.

In questo specifico esempio, con tre fattori negativi, forse giocava diventava una forzatura.

Spero davvero che l’articolo ti sia utile!

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Esempio di una Schedina sul Calcio: come creare una buona “bolletta” [GUIDA].

esempio schedina calcio

Nel post di oggi vedremo qualche esempio di schedina sul calcio, cercando di capire quali strategie possono aiutarci e quali errori evitare.

Spero possa aiutarti a districarti, soprattutto quando il palinsesto è particolarmente ricco di partite e non si sa quali scegliere.

(L’articolo è un aggiornamento al 2023 di un post già esistente)

 

 

Prima di iniziare alcuni chiarimenti basici.

Il nostro obiettivo non dovrebbe essere quello di giocare 10 schedine al giorno, perché più si gioca più aumenta il rischio di perdere.

L’ideale sarebbe trovare 1 o 2 schedine al giorno durante la settimana.

E magari 3, massimo 4 nel weekend.

Una volta generato il nostro utile quotidiano, basta.

Non si può pensare alle scommesse tutto il giorno.

E’ meglio giocare poco, vincere e – per quel giorno – “stop”, piuttosto che tenere aperte 20 giocate differenti.

Può sembrare banale, lo capisco.

Ti assicuro però che conosco tantissime persone che non fanno in tempo a vincerne una che stanno già puntando su quella dopo.

Nel lungo periodo rischiano di risultare perdenti molto più di chi gioca poco.

Se l’obbiettivo è quello di una rendita mensile con le scommesse, possibilmente costante e duratura, il poco & bene è una scelta necessaria.

Secondo te perché i bookmakers ci permettono di giocare su qualunque campionato e qualunque esito?

Per avvantaggiarci?

Ne dubito.

Avere tante (troppe) partite a disposizione non fa altro che mandarci in confusione: quale scelgo?

Inoltre, con molte partite, si rischia di entrare in loop psicologici svantaggiosi:

  • se perdo voglio rigiocare subito per rifarmi.

La voglia di rivalsa è una condizione mentale fortemente negativa con cui affrontare le scommesse.

Essere annebbiati dai soldi da recuperare rischia di condizionare la lucidità del nostro studio, portandoci a sbagliare ancora.

Purtroppo anche vincere, in alcuni scommettitori, non ha un effetto del tutto positivo:

  • se vinco e non so controllare le mie emozioni (anche positive), rischio di voler rigiocare subito per continuare a vincere ancora perché “mi sento in serata”, “oggi mi sento fortunato”, ecc.

Questo atteggiamento porta a trascurare il fatto se la partita sia realmente “buona” o meno, vorrò solo giocarla per fare nuove casse con il risultato, spesso, totalmente opposto.

Cerchiamo dunque di vedere qualche esempio di schedina sul calcio che ci permetta di evitare questi aspetti negativi.

Iniziamo.

Esempio di schedina sul calcio: quanto tempo ho per studiare?

Sono ormai tanti anni che faccio questo lavoro.

E’ iniziato come un hobby e ho avuto la fortuna di vederlo diventare una vera Azienda.

Questo mi ha permesso di confrontarmi con migliaia di scommettitori e di comprendere alcune dinamiche presenti, in modo più o meno abituale, in quasi tutti.

Quando mi capita di fare delle consulenze private la prima cosa che chiedo è: come scegli le partite su cui puntare?

Molte volte non si esce da questo tris di opzioni:

  • Studio le partite dei campionati che mi piacciono di più (Serie A, Bundesliga, Premier, ecc);
  • Studio quelle che propongono Automatibet e Bollamaker;
  • Apro il palinsesto e vedo quelle con le statistiche migliori.

Di per se queste tre tipologia di ricerca non sono sbagliate, anzi.

Vanno bene.

Però nelle giornate come il sabato e la domenica, quando ci sono molti match, si corre il rischio di avere troppa scelta.

Una delle mie esigenze principali quando ho iniziato a pensare al SuperFoglio era infatti coniugare il giusto rapporto tra tempo da dedicare alle scommesse e tempo libero.

Volevo cioè studiare bene, ma non volevo passarci due-tre ore al giorno: volevo più tempo libero.

In questa ottica, la risposta corretta alla domanda “come scegli le partite su cui puntare” è questa:

DIPENDE DALLA GIOCATA CHE VOGLIO FARE.

Prima di iniziare a studiare il palinsesto dovrei già avere un’idea sul tipo di giocata che voglio fare.

Gioco solo in singola?

So che mi serviranno 5-10 minuti per studiare una buona singola.

Punto su un raddoppio?

Sarà necessario avere 10-15 minuti.

Mi piacciono le multiple a quota alta e con tante partite?

Considerò di farlo quando ho almeno 30 minuti o più liberi.

E’ inutile giocare un lenzuolo, se non ho tempo di studiarlo.

E’ dannoso, oltre che inutile, puntare tanti soldi su una singola se non ho neanche 10 minuti da dedicargli.

Quindi, in definitiva, il consiglio dovrebbe essere “se non ho tempo, non gioco“.

Ma credimi se ti dico che spesso, in molti, non lo rispettano. 

Ecco alcuni esempi di schedine create dai nostri utenti.

Sono giocate davvero super, con vincite notevoli.

Ma non sono state concepite in 5 minuti.

Chi decide di puntare 50€ o 100€ su una multipla con diversi eventi, stai pur certo che gli dedica 30-40 o anche 60 minuti se necessario.

esempi schedina calcio

esempi schedina calcio


Spero sia chiarito che buoni risultati si ottengono solo con il giusto tempo.

Non ci sono scorciatoie o trucchi che ci fanno arricchire.

Vediamo ora degli esempi reali di qualche schedina sul calcio.

Prendiamo il caso personale.

Io non studio più di 30 minuti al giorno.

Il progetto Stats4Bets mi porta via tantissimo tempo tra video, blog, ecc.

Quindi so che il mio tempo effettivo per le scommesse è di mezz’ora al giorno.

Se non ho neanche quella, non gioco.

Come ho spiegato spesso uso il Metodo Investimento e l’ho riadattato, senza “pazza”.

Quindi:

  • singola
  • uno o due raddoppi in base al palinsesto.

Se un giorno trovo solo la singola, gioco il giorno dopo gli altri due esiti.

Approfondiamo come effettuare la scelta.

Esempio di schedina sul calcio: singola, raddoppio e multipla.

Sapendo che è la mia giocata principale, parto da quella.

Esempio di schedina in singola.

(Qui trovi una guida alle giocate in Singola)

Guarderò le partite con una quota compresa:

  • tra 1,50 e 1,75 per la 1X2
  • tra 1,50 e 1,60 per Gol-NoGol o Under-Over 2.5

Per velocizzare la ricerca delle partite posso sfruttare varie funzioni del SuperFoglio:

  • il menù Potenziali che raccoglie per l’appunto solo le Potenziali Singole;
  • il menù Crea Algoritmo;
  • le singole che studio e finiscono nel FightBet;
  • le singole generate da Automatibet e Bollamaker.

esempio schedina calcio

esempio schedina calcio


Esempio di schedina al raddoppio.

(Qui trovi la guida per creare un Buon Raddoppio)

Per giocare un raddoppio, ossia una scommessa a quota 2, ho principalmente tre opzioni:

  • un’unica partita a quota 2 (scelta che mi sento di sconsigliare perché più complicata e rischiosa);
  • due partite a quota 1,45 l’una circa;
  • tre-quattro partite a quota 1,20-1,25 l’una circa.

Tra le tre, l’ultima è quella che preferisco perché è abbastanza facile e veloce trovare match così.

esempio schedina calcio

 

Per la ricerca di questo tipo di partite il menù ottimale è quello MindBet presente sotto Odds Secrets -> Favorite.

Ovviamente anche la funzione di Crea Algoritmo e le altre viste sopra per la singola risultano più che adatte a velocizzare la ricerca dei match.

esempio schedina calcio


Esempio di schedina sul calcio in multipla.

(Qui trovi la guida su come coprire una Multipla Vincente)

Come ho dichiarato spesso, non sono un amante di giocate a quote alte.

Risultati straordinari come quelli ottenuti da Alessandro e Francesco (foto sopra) richiedono tempo e la giusta fortuna.

Dopo tanti anni di betting posso dire di aver trovato la mia dimensione ottimale in giocate più semplici.

Semplici, costanti e che non richiedono troppo tempo.

Questo però è solo il mio metodo.

Ognuno deve adattare le scommesse al proprio.

Perché forzarsi a giocare metodi che non ti piacciano, non ti sarà d’aiuto.

Quindi adatta il tuo modo di fare betting al tempo che hai da dedicargli.

Sono certo che così i risultati non tarderanno ad arrivare.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Canale Telegram per le Scommesse “FightBet”: come usarlo al meglio.

Canale Telegram Scommesse

Il post di oggi è dedicato al mio “ex” canale Telegram per le scommesse: il FightBet.

Ricevo spesso tantissime richieste:

  • Hai un canale Telegram?
  • Pubblichi su Telegram?

Ho pensato dunque di aggiornare questo vecchio articolo per spiegare come funzionerà, anche nel 2023, il canale Telegram per le scommesse FightBet.

Da quando è nato il nuovo SuperFoglio lo abbiamo infatti trasformato.

Lo abbiamo reso “2.0”.

Cosa significa?

Ora te lo spiego 🙂

 

 

Su Telegram ho iniziato a condividere pronostici con i miei primissimi clienti circa 10 anni fa.

Ammetto però che non amavo molto farlo.

Per vari motivi.

Il principale è che lo ritengo limitante se si vuole diventare bravi nelle scommesse.

Arrivano le giocate, certo.

Si può ovviamente fare copia/incolla.

Ma non ci sono dati da poter studiare per capire “perché” si è scelta quella giocata.

Chi sta dentro al canale è un semplice spettatore, non partecipa in nessun modo.

Così, quando è nato il SuperFoglio, ho pensato che mi sarebbe piaciuto migliorare questo aspetto.

Mostrare, a chi segue le scommesse del mio canale Telegram, anche “come” ho studiato quell’esito.

Ed ecco l’idea del FightBet 2.0.

Come usare al meglio le scommesse del canale Telegram “FightBet 2.0”.

Prima di tutto non serve Telegram.

Potrai fare tutto direttamente all’interno del SuperFoglio.

Esiste una legenda per capire subito di che tipo di match si tratta.

Guardiamo la foto.

Stella = è la mia singola del giorno (giocata secondo il Metodo Investimento).

Dollaro = esiti scelti tramite un robot che analizza i flussi di puntata, disponibile nel menù Dropping Odds.

Cuore = esiti con buona statistica, da utilizzare per creare piccole multiple, raddoppi o giocate con quote non troppo alte.

Bomba = sono esiti con buona quota ma inevitabilmente più rischiosi, da non utilizzare in giocate dove si mette molto budget.

Mondo = partite studiate tramite il metodo delle Asian Odds.

Canale Telegram per le Scommesse

 


Ovviamente non vedrai solo la mia scelta.

Ti basterà cliccare sulla freccia laterale per accedere ai match e vedere tutti i dati.

Potrai cioè studiare anche tu, senza doverti fidare ciecamente di me.

D’altronde sbaglio come tutti, quindi è giusto che anche tu valuti se ho studiato correttamente o meno.

I miei pronostici sono disponibili (se il palinsesto lo consente) tutte le mattine alle 11:00 nel menù FightBet dell’Area VIP.

Alcuni piccoli accorgimenti utili.

Il primo è sicuramente di ristudiare l’esito nelle 2-3 ore prima che inizia.

Vale infatti lo stesso discorso fatto per:

Soprattutto per le singole o per le schedine in cui si usano budget più alti.

Questo perché, dovendo studiarlo di mattina, l’affidabilità dello studio potrebbe variare se durante il giorno ci sono anomalie di allibramento o di quota.

Un altro buon suggerimento è di non fare copia/incolla senza capire il motivo.

Per carità, nessuno vieta di farlo.

Ma ho creato questo blog con oltre 100 articoli per permettere a chiunque di apprendere le mie stesse conoscenze sul betting.

Per imparare a fare le proprie scelte.

Non c’è soddisfazione maggiore di vincere sapendo perché si è fatta una determinata giocata.

Allo stesso tempo, quando si perde, si ha la maturità di prendersi la responsabilità della propria scelta.

Assumersi, nel bene e nel male, la responsabilità di ciò che si gioca è un consiglio che mi sento di dare a chiunque.

Fa sempre parte della crescita personale necessaria a diventare profittevoli con le scommesse sportive.

Prima di salutarti un’ultima cosa.

Il canale Telegram vero e proprio ovviamente non è morto.

Lo utilizzo quotidianamente per i report, per condividere una strategia quando ne trovo, ecc.

Semplicemente è la parte “pronostico” che si è trasferita nel SuperFoglio.

Un abbraccio

Ale Stats4Bets

Per approfondire, guarda il video.

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Raddoppio del Giorno: cos’è e come si gioca un buon raddoppio.

Raddoppio del Giorno

Raddoppio del giorno: cos’è e come si gioca un buon raddoppio?

L’articolo di oggi è dedicato ad una tecnica di gioco ed una strategia di betting molto amata ed utilizzata dagli scommettitori: il raddoppio.

Cos’è un raddoppio e, soprattutto, esiste qualche tecnica particolare per assicurarsi una buona probabilità di vincita?

Assolutamente si, e tra poche righe la vedremo.

Il post è un aggiornamento al 2023 di un articolo già esistente, a fondo pagina trovi un aggiornamento con un caso studio reale.

 

 

Devo essere onesto: non avevo mai pensato prima d’ora di scrivere un articolo come questo perché credevo che fosse una cosa troppo nota.

Non volevo risultare inutile.

Poi però, proprio oggi, ho ricevuto questa mail da Taylor (cliente da pochi giorni, fresco fresco di SuperFoglio).

Raddoppio del Giorno


La semplicità della domanda mi ha fatto riflettere sul fatto che, forse, stavo sbagliando a dare per scontato questo argomento.

Sarà sicuramente conosciuto dai tipster più esperti, ma non è detto che non ci sia qualcuno a cui potrebbe tornare utile parlarne.

Spieghiamo quindi brevemente cos’è il raddoppio e dedichiamoci poi a scoprire come giocarlo in modo vincente.

Pronto?

Iniziamo.

Raddoppio: cos’è e come si gioca.

Definizione: il raddoppio è una scommessa a quota 2.

Una giocata in cui giochiamo una cifra che, se vinciamo, avremo indietro doppia: gioco 5€ vinco 10€ (e qualunque altro caso simile).

Il raddoppio può essere composto da un’unica partita (per l’appunto a quota 2), oppure da più partite a quote più basse che diano come moltiplicatore quota 2.

Esempio: 5 partite a quota 1,15 giocate in una sola schedina darebbero quota 2,01.

Quello è un raddoppio, nonostante sia composto da 5 partite.

Perché la quota raggiunta è, per l’appunto, 2.

Ovviamente non è detto che debba essere un “2” spaccato: anche intorno a quota 1,90 può essere considerato un raddoppio (eccone uno di quelli che crea ogni giorno in modo automatico il SuperFoglio).

Raddoppio del Giorno


Mentre, tendenzialmente, sconsiglierei di considerare raddoppi partite con quote superiori a 2,30 / 2,40 perché richiederebbero un grado di rischio eccessivo per la giocata al raddoppio (in cui di solito si usa un buon budget).

Questo che segue, ad esempio, non lo considererei un raddoppio: quota troppo alta (e troppe partite).

Raddoppio del giorno


Raddoppio del Giorno: una buona strategia di vittoria.

Quella dei raddoppi è una pratica diffusissima tra gli scommettitori e, subito dopo la giocata in singola, anche una delle mie preferite.

Raddoppio del Giorno


Raddoppio del Giorno


Come mai è così diffusa la giocata al raddoppio?

C’è più di un motivo:

  • E’ abbastanza agevole allestire un buon raddoppio quasi ogni giorno;
  • C’è un buon compromesso tra “rischio” e “guadagno”;
  • Non serve studiare molto tempo per crearne uno vincente (15 minuti al giorno, al massimo).

Fin qui tutto chiaro?

Penso di si.

Ma come si studia un buon raddoppio?

Tra meno di cinque righe ti scriverò le mie linee guida che, in totale franchezza, mi danno ottimi riscontri.

Come ogni tecnica di betting è bene però che, prima di essere usata per fare scommesse in denaro, sia testata “sparando a salve”: giocando per finta.

Questo ti permetterà di comprenderla a pieno senza usare soldi veri.

Ecco le strategie che uso per una buona quota 2:

  • Non gioco mai una singola partita per raggiungere quota 2;
  • Non gioco mai più di tre partite per raggiungere quota 2;
  • Utilizzo davvero in rarissimi casi la giocata Over 2.5 (o Under 2.5) per i raddoppi;
  • Preferisco gli esiti 1, 1x, 2, x2, Over 1.5 o Gol;
  • Utilizzo (in base alla quota) sempre e solo tre partite a quota 1,30-1,35 oppure 2 partite a quota 1,40-1,45;
  • Non faccio mix di quote come ad esempio una partita a quota 1,70 e una a quota 1,20.
  • Non utilizzo mai più del 10% del mio budget totale su un singolo raddoppio. Spesso la scelta ricade tra il 6% e il 9% del budget totale.

Bene, arrivato a questo punto credo di poter mettere un punto.

Queste sono tutte le strategie che seguo quotidianamente per i raddoppi.


** Caso Studio: l’ottima strategia di Tommaso per creare il suo raddoppio del giorno **

Sempre in tema di raddoppi vediamo un caso studio concreto.

Pochissimi giorni fa ho ricevuto queste tre ottime casse da parte di uno dei nostri: Tommaso.

La strategia elaborata è piuttosto semplice, ma anche efficace.

Fa parte dell’elenco delle tecniche elaborate dalla Community.

Con anticipato Tommaso sfrutta la nuova funzionalità del SuperFoglioCrea Algoritmo“.

Vediamo in che modo.

Il raddoppio del giorno di Tommaso partendo dall’Allibramento.

La base di questa strategia è la ricerca tramite Allibramento Verde.

Quindi nessuna anomalia e totalmente in linea con l’allibramento medio.

A questo aggiunge il Range Statistico, selezionando vari esiti:

  • 1x
  • x2
  • Under 3.5
  • Over 1.5

L’importante è che l’esito scelto abbia un range statistico non inferiore al 65%.

Vediamo nel dettaglio le sue giocate.

Raddoppio

 


Guadagnare coi raddoppi


Guadagnare coi raddoppi


Come si nota sono tutte giocate semplici, finalizzate a creare una quota superiore al 2:

  • Quota 2,69
  • Quota 2,11
  • E quota 2,55

La ritengo una buona tecnica perché facilmente replicabile e che richiede poco tempo di studio.

Questo modo di sfruttare l’allibramento verde, a dirla tutta, non è una novità.

Anche un altro ragazzo (Jerry) parlò di “Metodo Allibramento Verde” in una mail di qualche tempo fa.

A conferma che è effettivamente un elemento utile per vincere le nostre giocate.

Bene, siamo in conclusione.

Prima di salutarti però un ultimo consiglio riguardo la frequenza di giocata.

Personalmente non gioco mai più di due-tre raddoppi al giorno, anzi spesso ne gioco solo uno e – di sicuro – non ne tengo due aperti contemporaneamente.

Prima finisco un raddoppio, vedo come va, poi decido se giocarne un altro.

Se un giorno – come oggi che sto scrivendo questo articolo – il palinsesto non mi offre l’occasione di giocare un buon raddoppio, non forzo la mia giocata.

Semplicemente, non gioco.

Gioco quando il SuperFoglio, il palinsesto e lo studio mi offrono sufficienti garanzie di analisi.

Questo perché attraverso i raddoppi possiamo crearci un’ottima entrata, costante, non ha senso forzarla o rovinarla giocando tutti i giorni.

Spero che l’articolo ti sia utile.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Bollette sul calcio già fatte: ecco come iniziare a vincere in modo costante.

Bollette Calcio già fatte

Il post di oggi è un aggiornamento al 2023 dei nostri servizi di bollette sul calcio già fatte.

Sono a tutti gli effetti schedine pronte per essere giocate, anche in modalità copia/incolla.

Le tantissime richieste che ricevo a questo riguardo mi hanno fatto pensare potesse essere utile rispiegare come usarle per ottenere la migliore rendita possibile.

 

 

Se non è la prima volta che leggi il mio blog saprai che non amo i concetti copia/incolla, clicca e vinci, ecc.

Non credo nelle vincite automatiche senza fare nulla.

Perché significa aspettarsi che qualcuno ci regali i soldi, e onestamente mi sembra poco credibile.

Questo però non significa che non si possano usare degli automatismi che ci aiutino con le nostre schedine.

Vediamo di cosa si tratta nello specifico.

A fondo pagina troverai anche un video, girato a Gennaio 2023, che ti suggerisco di guardare.

Bollette sul calcio già fatte: il giusto approccio per utilizzarle al meglio.

Nell’Area VIP del SuperFoglio esistono due servizi differenti di schedine già pronte:

  • Automatibet;
  • Bollamaker.

A queste si aggiungono anche gli esiti che io studio quotidianamente per il gruppo privato FightBet 2.0.

E’ abbastanza normale quindi che si possano pensare cose tipo:

gioco direttamente quelli senza studiare nulla“.

Ma è giusto vederla in questo modo?

Secondo me, .

Mi spiego meglio.

Prima di tutto c’è una cosa che considero fondamentale e che mi sento di consigliare a chiunque si avvicini al mondo delle scommesse sportive

Prendersi la responsabilità dei propri soldi.

Anche nel momento in cui si vince, scommettere senza sapere perché si è vinto, la considero una delle cose più sbagliate in assoluto.

Il motivo è semplice: si innesca la dinamica da slot-machine.

Che, in casi estremi, può diventare persino pericolosa.

Inoltre il concetto di clicca e vinci raramente ha arricchito qualcuno.

Ragioniamo: come ci si può aspettare di vincere dei soldi senza fare nulla?

A quel punto è meglio comprare un vero gratta & vinci.

Se la logica di approccio alle scommesse sportive è questa, mi sento di sconsigliarla a chiunque.

Nel momento in cui utilizzo i miei soldi, dovrei essere consapevole del perché li sto usando su uno specifico esito.

Bollette Calcio già fatte

 

Ad esempio, prendiamo questa singola di Automatibet.

Cliccando sul match ho modo di entrare “dentro” tutti i dati della partita.

Posso cioè studiarli e valutarli a mia volta.

Analizzare ciò che mi viene suggerito mi aiuta ad imparare.

Mi consente di capire il motivo della giocata.

In questo modo acquisisco una competenza che mi permette di diventare autonomo e consapevole nelle mie schedine future.

Automatibet elabora ogni mattina alle 10.30 le partite che – in quel momento – considera migliori nell’arco dell’intera giornata.

Nello specifico propone le seguenti giocate se il palinsesto lo consente:

  • una singola e un raddoppio dal lunedì al venerdì;
  • due singole, due raddoppi, una multipla da 5 eventi e una da 10 eventi il sabato e la domenica.

Le schedine proposte da Automatibet non variano più nell’arco del giorno.

Restano fisse, uguali per tutti gli abbonati.

Questo, in alcuni casi, può rappresentare un limite.

Se la partita che lui seleziona alle 10.30 si gioca alle 20.30, potrebbero esserci delle variazioni di quota o allibramento a cui dovrei fare attenzione.

Proprio ieri una singola con quota 1.50 scelta alle 10.30 era salita fino a 1.72 in serata.

La valutazione dell’Intelligenza Artificiale era passata dal 2 fisso della mattina, alla X2 della sera.

Il match è finito 0-0 quindi per Automatibet lo registriamo come errore.

Uno scommettitore consapevole, ristudiando il match verso le 18.30 prima di giocarlo, si sarebbe accorto della variazione.

Avrebbe così evitato il 2 in singola e il conseguente errore.

Per questo motivo ritengo che fare solo copia/incolla non è consigliabile.

Ci impedisce di valutare errori di cui potremmo accorgerci facilmente.

Questo, naturalmente, non significa che non sbaglieremo mai.

Ma sicuramente possiamo ridurre il margine.

Bollette sul calcio già fatte: l’assistente virtuale H24 Bollamaker.

Un secondo servizio relativo alle schedine già pronte è quello di Bollamaker.

Un’assistente virtuale attiva 24 ore al giorno.

L’Intelligenza Artificiale che governa Bolla è la stessa di Automatibet.

La differenza è che, con Bollamaker, ogni singolo abbonato decide quando studiare una schedina.

Si può usare letteralmente 24 ore al giorno.

Dalle 00:0o alle 23.59.

Io potrei usarla alle 10:23 del mattino, tu alle 18:46 del pomeriggio, un altro alle 23:05.

E così via.

Nell’esempio qui sotto, alle 15:45, mi ha individuato un match che stava per iniziare da lì a pochissimo.

Bollamaker è strutturato infatti per trovare il match più vicino all’orario in cui lo mettiamo in funzione.

Quindi, se lo usiamo di notte, per prima cosa cercherà nei match notturni.

Questo serve per evitare il gap orario con Automatibet.

Ogni giorno è possibile cercare:

Bollette Calcio già fatte


Bollette sul calcio già fatte: quali esiti scegliere.

Una delle domande più frequenti su questi servizi è ovviamente il classico:

quanto ci prende?!

Concettualmente ti ho spiegato ad inizio articolo come credo sia sbagliato ragionare così.

Perché vorrebbe dire che lasciamo fare tutto a lui.

In ogni caso i riscontri che abbiamo sono super positivi.

Ovviamente il pronostico con la percentuale di vincita più alta riguarda le singole.

Nel 2022 è stato superiore al 73%.

Seguite poi dalle multiplette da 3 partite in ottica raddoppio.

Per ultime ci sono le multiple da 5 e 10 eventi.

Abbiamo scoperto l’acqua calda:

più partite ci sono, più è alta la quota, più si abbassa la percentuale di vincita.

Strano eh?! 😀

Molti faticano ad accettarla come cosa, sognano di diventare ricchi con una schedina da 5€.

Ma quello non è betting.

E’ una scommessa d’azzardo.

Oggi, sfruttando in modo intelligente il Cash Out si può anche provare.

Ma le giocate professionali restano le singole.

Il nostro obiettivo dovrebbe infatti essere un utile costante, tutti i giorni, non saltuario con la sbancata.

Bollette Calcio già fatte


Bollette Calcio già fatte


Per la mia esperienza personale, dopo circa 8 anni in cui mi occupo di betting per lavoro, posso dirti che le possibilità di vincere una quota superiore a quota 4 con più di 4-5 partite sono troppo basse.

Singole, raddoppi e multiple con 4-5 eventi senza andare oltre quota 3.50 / 4 sono invece le giocate che possono concretamente far aumentare le probabilità di vincita in modo reale.

E duraturo nel tempo.

Utilizzare le bollette già pronte per prendere spunto e velocizzare il proprio studio e le proprie analisi è il modo migliore:

  • per imparare a diventare autonomi;
  • prendersi le proprie responsabilità;
  • divertirsi senza cadere nella dinamica slot-machine.

Questo è il video che ho girato proprio ieri a riguardo.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Come vincere 20 euro al giorno con scommesse poco rischiose e avere +7K a fine anno.

Come vincere 20 euro al giorno con le scommesse

Il post di oggi è dedicato ad una strategia che spiega come vincere 20 euro al giorno con le scommesse, senza grossi rischi di capitale e senza giocate particolarmente difficili.

Applicata tutti i giorni può portare ad oltre 7.000€ di vincite l’anno, senza strafare.

(Ho aggiornato il post a Gennaio 2023 per arricchirlo di nuovi contenuti e approfondimenti)

 

 

A suggerirci la strategia è Massimo, utente già noto alla nostra community.

Ha infatti ideato anche altre tecniche:

In passato le sue strategie ci hanno condotto ad ottime casse, sono certo sarà così anche stavolta.

Per questo nuovo metodo Max ha preso spunto dalla progressione proposta da Joe.

Cercando di renderla più facile e meno rischiosa.

Quella di Joe infatti, essendo una giocata a martingala, è stata considerata troppo pericolosa da alcuni utenti.

Con questa nuova impostazione invece, lo vedremo tra poco, il rischio si riduce parecchio.

Non del tutto, questo è ovvio.

Nello scrivere l’articolo ho cercato di rendere il tutto ancora meno “aggressivo” con l’impostazione delle 20€/giorno.

Vedremo infatti come vincere 20 euro al giorno con poche scommesse, senza esagerazioni.

Pronto?

Iniziamo.

Come vincere 20 euro al giorno con scommesse su partite che non finiranno 0-0.

Come anticipato, il metodo proposto da Massimo, si ispira alla progressione in martingala dell’utente anonimo che abbiamo chiamato Joe.

Pubblico direttamente la mail ricevuta da Max per tutti i dettagli.

Come vincere 20 euro al giorno con le scommesse


come vincere 20€ al giorno con le scommesse


Come vincere 20€ al giorno con le scommesse


Come guadagnare con le schedine


In pratica andiamo in cerca di partite che non finiranno 0-0.

Come?

Molto semplice.

Valutando quelle che il SuperFoglio ci suggerisce da Over 1.5 o Over 2.5 che a fine primo tempo sono ancora 0-0.

Una volta individuato il match si entra live.

Prima giocata: PRIMO GOL ENTRO IL 70°.

Solo nel caso in cui non segnino, seconda giocata: OVER 0,5 al 90°.

(Non potendo fare pubblicità diretta ti chiedo la cortesia di non domandare il nome del bookmaker nei commenti).

Dal test proposto da Massimo il possibile guadagno sarebbe decisamente superiore alle 20€ al giorno.

Nell’ottica di giocate senza rischi eccessivi ho “ricalibrato” a 20€.

Facendolo tutti i giorni, a fine anno, si avranno oltre 7.000€ di vincite.

Come sempre, per ogni tecnica e strategia proposta, ti invito a fare dei test senza soldi per valutarla.

Solo dopo aver valutato e compreso il metodo si può decidere di utilizzare un budget reale.

Spero che l’articolo ti sia d’aiuto.

** Aggiornamento: come vincere 20€ al giorno con scommesse che non finiranno 0-0**

11 Luglio 2022: oggi ho ricevuto un aggiornamento da Max.

Il suo lavoro certosino di raccolta dati e confronto sui risultati è sempre di grande aiuto per l’intera community.

Tra l’altro dai suoi test emerge anche come la tecnica originale di Joe non avrebbe condotto a partite perdenti in tutti i match fin qui analizzati.

Oltre ad una super percentuale di vincita del 90% a quota media 1.72.

Allego i suoi messaggi per chiarire ogni aspetto dell’aggiornamento.

I requisiti di ricerca che suggerisce non devono per forza essere presenti tutti contemporaneamente: vengono usati anche singolarmente come chiave di ricerca.

Come vincere 20 euro al giorno con le scommesse


20 € al giorno


20 euro al giorno


Qui c’è il report delle giocate effettuate da Massimo.

Vi invito a leggere anche i commenti per evitare di fare sempre le stesse domande.

L’articolo contiene tutte le informazioni necessarie per fare i test, che sono altrettanto necessari per comprendere le giocate ed esprimere poi un giudizio.

Se ti piace questa tipologia di giocata ho una buona notizia per te.

Max mi ha inviato una strategia semplificata sempre relativa al minuto del primo gol.


Approfondimento: Vincere alle scommesse sportive a rischio zero.

Questo post sta diventando uno degli articoli più letti del mio blog.

Molte persone mi scrivono dopo averlo letto e una domanda è sempre più ricorrente.

“Con questo metodo posso vincere le scommesse a rischio zero?”

La risposta breve è semplicemente NO.

Il rischio zero, nelle scommesse, non esiste.

Vorrei però provare ad approfondire la questione, sperando di chiarirla in modo da non lasciare dubbi.

Per farlo ti mostrerò alcune schedine vinte dalla nostra community che ti faranno brillare gli occhi.

Sono tutte super vincite.

9.000€ con 10€

Vincere alle Scommesse Sportive a Rischio Zero


1.400€ con 200€

Vincere alle Scommesse Sportive a Rischio Zero


1.300€ con 200€

Vincere alle Scommesse Sportive a Rischio Zero


1.600€ con 100€

Vincere alle Scommesse Sportive a Rischio Zero


Altre testimonianze.

Esiste ovviamente più di un metodo per vincere alle scommesse sportive.

La cosa importante è focalizzarsi su una, massimo due tecniche.

E diventare esperti di quelle.

L’esperienza si fa con la pratica.

Metodo per Vincere alle Scommesse 


Metodo per Vincere alle Scommesse

Metodo per Vincere alle Scommesse

Metodo per Vincere alle Scommesse


Perché te le mostro?

Per far passare un concetto fondamentale: alcune di queste sono scommesse.

Intese proprio come rischio, gioca d’azzardo.

Metto a rischio 100€ per vincerne 1.600€.

Metto a rischio 10€ per vincere 9.000€.

E così via.

Altre invece (le ultime due foto) sono piccole vincite costanti.

Come Daniel che ha vinto 181 schedine.

Non si può pensare di giocare 100€ a rischio zero e ottenere indietro 1.500€.

Se cerco quel tipo di vincita devo sapere che sto cercando un azzardo.

Personalmente non consiglierei a nessuno di fare queste giocate, soprattutto con importi alti.

Finché decido di buttare 1€, 2€ o 5€ è ok.

Si può anche fare.

Ma quando iniziano ad essere 100€ o 200€ io sinceramente non lo farei.

Allo stesso tempo non mi sento neanche di criticare chi sceglie di farlo.

Se il rischio rientra nelle proprie possibilità economiche, ognuno è libero di usare i propri soldi come meglio crede.

Esempio.

Se ho un budget di 10.000€ e decido di buttarne 100, è come se ne ho uno di 1.000 e decido di buttarne 1€.

L’importante è mantenere una corretta proporzione con la disponibilità economica.

Purtroppo è difficile ottenere vincite alte con puntate basse.

Non è impossibile.

Ma è difficile.

Ed è quello che i bookmakers vogliono spingerci a fare, per aumentare i loro guadagni.

Quindi è importante chiarire che il “rischio zero” non esiste.

Il metodo per vincere 20€ al giorno è strutturato in modo diametralmente opposto della sbancata.

Non cerco una grossa vincita difficile.

L’obiettivo è invece una piccola vincita, costante.

Neanche la piccola vincita garantisce il rischio zero, questo è bene chiarirlo.

Ma è sicuramente più facile vincere 20€ alla volta piuttosto che 1000€ in un colpo solo.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Schedine Vincenti per oggi: nasce Bollamaker, l’assistente virtuale per creare una “bolletta” vincente.

Schedine Vincenti Oggi

Il post di oggi è dedicato alle schedine vincenti che si possono studiare grazie alla nostra assistente virtuale Bollamaker.

Bollache?!

Bollamaker!

Una vera e propria assistente virtuale, funzionante 24 ore su 24, che ti permetterà di studiare delle schedine vincenti in qualunque momento del giorno (e della notte).

 

 

Vediamo di capire di cosa si tratta, come funziona e come sfruttarla al meglio.

Questo articolo è un aggiornamento al 2023 di un post scritto in passato.

E’ una funzione esclusiva dell’Area VIP insieme a quelle di:

Schedine Vincenti per Oggi: Bollamaker, l’assistente virtuale H24 per le tue bollette.

Come funziona?

Molto semplice.

schedine vincenti oggi


Dal menù Area VIP si accede direttamente all’interno della pagina Bollamaker.

Qui avremo quattro tipologie di combinazioni statistiche da far generare all’Intelligenza Artificiale:

  • singola;
  • tripla;
  • cinquina;
  • decina.

L’assistente virtuale è in funzione H24.

Possiamo far generare una singola alle due di notte, così come una tripla alle sei del pomeriggio.

Oppure tutte insieme.

In qualunque momento della giornata in cui si senta il bisogno di prendere spunto o ispirazione dall’Intelligenza Artificiale, Bollamaker è in funzione.

ATTENZIONE: se lo usi prima delle 10.30 del mattino, orario in cui lavora Automatibet, potrebbe trovarti le stesse partite scelte da Automatibet.

Per evitare che ti dia le stesse partite di Automatibet usalo dopo le 10.30 del mattino.

schedine vincenti oggi


Schedine Vincenti per Oggi: alcune testimonianze su Bollamaker.

Schedine Vincenti Oggi


Schedine Vincenti Oggi


Schedine Vincenti Oggi


Schedine Vincenti Oggi


Attenzione.

Chiariamo alcuni punti fondamentali per un corretto utilizzo di Bollamaker.

1) NON GARANTISCE VINCITE.

Essendo un’assistente virtuale va concepita come una funzione, per l’appunto, di assistenza.

Velocizza la ricerca dei match ritenuti più adatti dall’Intelligenza Artificiale.

Ma non va giocato copia/incolla ciò che propone: non è una bacchetta magica.

Ogni match va studiato e valutato personalmente prima di fare scommesse in denaro.

E’ solo un acelleratore di ricerca basato sull’Intelligenza Artificiale delle Comparazioni Affini.

2) VA USATO CON LA DOVUTA CAUTELA e INTELLIGENZA.

Generare 50 volte al giorno non equivale a vincere 50 schedine al giorno.

L‘Intelligenza Artificiale è progettata per individuare le partite più affidabili nei palinsesti quotidiani sempre più ricchi di eventi ma, via via che la giornata trascorre, le opportunità diminuiscono.

Potrebbe dunque non trovare partite adatte, o trovarle in campionati meno blasonati.

Vale la regola di sempre: non si sostituisce allo studio personale.

3) NON E’ UN INCENTIVO AL GIOCO, MA UN PARAMETRO DI STUDIO.

E’ importante concepire nel modo corretto questa funzione.

Non serve per giocare tante schedine, ma per imparare a studiare in modo coerente le proprie giocate.

Esempio:

alle 15 del sabato individuo tre possibili singole.

Genero una singola con Bollamaker e vedo che lui non sceglierebbe nessuna delle mie, bensì ne suggerisce una quarta.

Cosa faccio?

Confronto le quattro partite per capire cosa ha visto lui che io non ho valutato.

In definitiva, va utilizzato in modo intelligente.

In quel caso, come per tutte le altre funzionalità del SuperFoglio, sono certo che darà enormi soddisfazioni.

Guarda il video per approfondire:

Secondo video per approfondire:

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

La Schedina Pronta generata da Automatibet: come usarla al meglio.

schedine pronte

Il post di oggi è dedicato ai servizi di schedina pronta presenti nel SuperFoglio: Automatibet e Bollamaker.

Vedremo quali schedine offrono e come sfruttarle al meglio.

Questo articolo è un aggiornamento al 2023 di un post scritto in passato.

 

 

Come molti sapranno quella di Automatibet non è una novità, esiste dal 2020.

Bollamaker è invece più recente e gli ho dedicato una guida a parte.

Entrambe sono funzioni della nostra Area VIP insieme a:

Schedina Pronta


Schedina Pronta: i limiti dell’orario e come evitarli.

Automatibet funziona in modo molto semplice.

E’ un robot che ogni mattina, alle 10.30, si fa un giro all’interno dei 147 campionati presenti nel SuperFoglio.

Attraverso la sua elaborazione seleziona quelli che, in quel momento, riconosce essere i match più adatti per comporre diverse tipologie di schedine.

Sottolineo “in quel momento” perché il limite di Automatibet è proprio questo.

Ossia offrire una schedina pronta “troppo presto” (come orario).

Dovendo elaborare i match con sufficiente preavviso per migliaia di abbonati infatti, deve selezionare alle 10:30 partite che, spesso, si giocano di sera.

Questo espone ad un possibile “rischio” i match individuati.

Ci possono infatti essere possibili variazioni di quote o allibramento, che potrebbero influenzare il pronostico.

Non avviene sempre, ma può succedere.

Ed è una cosa di cui tener conto.

Anche per questo motivo suggerisco di non fare solo un copia/incolla su ciò che lui analizza.

Ma di usarlo come spunto di partenza per i propri studi.

Nonostante l’affidabilità dell’Intelligenza Artificiale io stesso preferisco ristudiare sempre per conto mio i match prima di giocarli.

Quindi l’utilizzo ideale, secondo me, sarebbe:

  • vedere ciò che lui propone di mattina;
  • ristudiarlo poco prima che il match abbia inizio.

Schedina Pronta: quali combinazioni offre Automatibet.

Arrivati a questo punto potresti chiederti che tipologia di schedine studia Automatibet.

Elabora ciò in cui credo maggiormente.

Ossia le giocate semplici.

Non aspettarti la quota 50.

Chi vince regolarmente le proprie schedine sa che la strategia vincente si crea facendo piccole casse costanti.

E’ inutile inseguire sbancate che arrivano una volta ogni morte di Papa.

Automatibet dunque elabora:

  • una singola e una multipla da tre eventi con quota al raddoppio tutti i giorni, dal lunedì al venerdì;
  • due singole, due multiple da 3 eventi, una multipla da 5 eventi e una da 10 eventi il sabato e la domenica.

Precisazione: effettua queste analisi se il palinsesto lo consente.

L’Intelligenza Artificiale, a differenza di molti scommettitori, non forza le giocate: se i parametri sono corretti, individua il match.

Altrimenti no.

Schedina Pronta


Le singole hanno una quota compresa tra 1.50 e 1.70.

Le multiple da 3 eventi puntano solitamente a quota 2 (raddoppio), ma se il palinsesto è scarso possono avere anche quota 1.75/1.80.

Infine la multipla da 5 e da 10 eventi hanno quote più libere, ma comunque raramente superiori a quota 10.

Schedina Pronta


Schedina Pronta


Schedina Pronta


Ora la domanda d’obbligo.

Quanto ci prende?

Le singole hanno una percentuale di vincita ovviamente più alta (nell’ultimo anno il 73,2%), mentre le altre una via via minore.

Eppure il consiglio che mi sento di darti potrebbe sorprenderti.

Non preoccuparti di quanto ci prende!

Se entri nell’ottica di voler imparare davvero il betting, ciò che fa un robot diventa irrilevante.

Può essere uno spunto, questo si.

Ma studiando con la tua testa, seguendo i match fino a poco prima che iniziano e non facendo solo copia/incolla, imparerai a valutare situazioni di eventuale pericolo come un allibramento che diventa anomalo.

Allo stesso modo imparerai a valutare una quota che inizialmente non lo era, ma poi diventa giusta.

Insomma, attraverso l’esperienza, saprai come gestire tutte quelle situazioni che Automatibet, elaborando i suoi studi alle 10.30 del mattino, non sempre può valutare.

Utilizzato in questo modo la percentuale di vincita è ben più alta di quella automatica che lui è in grado di offrire.

Perché si evitano i match che diventano rischiosi, se ne scelgono altri che diventano più invitanti.

Automatibet è al nostro servizio, utilizzandolo in modo coerente si ottengono le soddisfazioni maggiori.

Guarda il video per approfondire:

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Come diventare un Tipster vincente su Telegram e altri social [GUIDA].

Migliori Tipster Telegram

Come diventare un Tipster vincente su Telegram e sugli altri social?

Nel post di oggi cerco di rispondere in modo onesto e senza peli sulla lingua a questa domanda.

Sono infatti tantissimi i ragazzi – spesso molto giovani – che me lo chiedono sempre più di frequente.

(L’articolo è un aggiornamento al 2022 di un articolo scritto in precedenza)

 

 

Comprendo benissimo che l’idea di far diventare le scommesse sportive il proprio lavoro sia una prospettiva molto attraente.

Ogni mattina mi sento un vero e proprio privilegiato per aver avuto la fortuna di esserci riuscito.

Però attenzione: è una fortuna che non è caduta dal cielo.

La costruisco con lavoro e dedizione da ormai 10 anni.

E continuo a farlo tutt’ora, ogni giorno.

Con il blog, con YouTube, con il SuperFoglio, con i pronostici, con le analisi dei dati interni, ecc ecc.

Credo sia dunque opportuno raccontare le cose come stanno.

Dall’esterno si rischia infatti di avere una visione distorta di un ambiente che, già di suo, non gode di buonissima fama.

Alle scommesse online sono purtroppo legate tantissime truffe di pseudo-guru:

  • Da chi vende i presunti risultati esatti di partite truccate;
  • a chi guadagna dalle perdite dei propri iscritti con le Revenue Share;
  • per finire con chi falsifica le proprie vincite.

Il problema di base è che non esistono barriere all’ingresso.

Chiunque può svegliarsi una mattina, aprire un gruppo Telegram o Instagram e decidere di “diventare Tipster“.

Da una parte è un bene, perché significa che tutti hanno le stesse opportunità.

Dall’altra, però, costringe ad imbattersi in personaggi che pur di alzare quattro soldi si inventano di tutto.

Come comportarsi dunque se si vuole diventare un Tipster serio e professionale?!

Iniziamo dalle due cose più banali e scontate:

Senza questo i tuoi risultati saranno deludenti e rischierai di mollare ben presto.

Ma ovviamente c’è altro.

Vediamolo.

Come diventare Tipster su Telegram, Insta, ecc: credibilità e unicità.

Ammesso di sapere come si scommette, vediamo altre cose necessarie.

Chiunque può avere un canale dedicato ai pronostici.

Basta vederne alcuni per accorgersene: sono quasi tutti uguali.

Fanno tutti le stesse cose, scrivono gli stessi messaggi, offrono la stessa tipologia di pronostici.

Ah, altra cosa: visti da fuori sembra che – incredibilmentesono tutti vincenti.

Poi entri e.. lasciamo perdere 😀

Quindi il terzo punto per diventare un Tipster serio e conosciuto, per me, è composto da due valori:

  • credibilità;
  • unicità.

La credibilità si acquisisce con il tempo, quindi con la pazienza.

Ricordo di aver passato circa due anni a fare pronostici gratis per acquisire un pubblico, per avere recensioni positive e per crearmi una credibilità in questo settore.

Sull’unicità, invece, ci si può iniziare a lavorare sin da subito.

Ho diversi clienti che, per differenziarsi dagli altri Tipster, si sono specializzati in esiti particolari e studiano:

Differenziarsi dalla concorrenza è sicuramente un buon modo per farsi notare dai potenziali clienti.

Se sai scommettere, sei credibile e sai essere diverso dalla massa hai dunque in mano il tutte le carte per diventare un Tipster di successo su Telegram e sugli altri social.

Non è una cosa che avviene dall’oggi al domani, ma è sicuramente fattibile.

Attenzione. Lo ripeto: non è una cosa che avviene in due giorni.

La parte più difficile non è legata ai pronostici in se e per se.

Si può imparare a scommettere in poche settimane se ci si dedica in modo serio e con il supporto degli strumenti appropriati.

Il vero ostacolo è invece la notorietà sui social.

Devi esserne consapevole.

Servirà costanza, pazienza e studio.

Sì, studio.

Occorre conoscere il marketing se si vuole diventare influencer nel mondo delle scommesse.

Perché che sia un account di moda, di betting o di cucina, per crescere sui social una competenza di marketing è quasi inevitabile.

Non credere che Chiara Ferragni sia milionaria perché ha avuto culo: sapeva quello che doveva fare.

Come diventare Tipster su Telgram o Instagram: parti da te stesso.

Personalmente ritengo che uno dei segreti per trasformare le scommesse sportive nel proprio lavoro è quello di rimuovere, almeno nella fase iniziale, la volontà di essere famosi.

Ho tantissimi clienti che sono degli scommettitori di primo livello.

Non fatico ad ammettere che alcuni li considero più bravi di me.

Eppure non gliene frega niente di Telegram, di Instagram o della notorietà.

Scommettono per loro stessi, e senza cadere nella “trappola” investimenti.

Diventare un Tipster di successo non implica per forza l’avere milioni di followers sui social.

Potrebbe “bastare” vincere per accrescere il proprio conto.

Arrivare a pagarsi una vacanza, un telefono o addirittura una macchina grazie alle proprie casse.

Quello, per me, è un Tipster di successo.

E credimi: si impara a scommettere in modo profittevole molto più rapidamente rispetto all’avere 100.000 followers su Instagram o TikTok.

Io su Instagram ho meno di 4.000 followers, eppure ho un’azienda che si occupa di betting.

Fregatene dei social: in gioco ci siete solo tu e le tue capacità.

Ti condivido questa mail di Alessio, un cliente che si sta togliendo delle soddisfazioni con il SuperFoglio dopo aver avuto delle difficoltà iniziali.

Come Diventare Tipster Telegram


Come Diventare Tipster Telegram


Come Diventare Tipster Telegram


Trovo la sua testimonianza molto utile perché – pur non facendolo di lavoro – racconta di problemi e soluzioni che potrebbero riguardare chiunque.

Diventare un Tipster non significa non lavorare.

L’esatto opposto.

Prevede un periodo di necessaria formazione su se stessi e sulle proprie capacità:

  • da scommettitori, se si decide di farlo solo per se stessi.
  • da marketers, se si vuole risultare attrattivi sui social.

Ed è un percorso che può fare chiunque abbia intenzioni serie.

Spero che l’articolo ti sia utile.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Il miglior gruppo Telegram per le scommesse: 3 aiuti per vincere le tue schedine.

Gruppo Telegram Scommesse

Il post di oggi è dedicato al gruppo Telegram sulle scommesse con i Tipster migliori del web.

E’ una delle funzionalità più usate nel SuperFoglio: quella del Club Digitale.

 

 

All’interno del Club troverai tre strumenti di grande aiuto per le tue schedine:

  • i Best Player, ossia i 10 Tipster con il win rate più alto;
  • le partite più studiate e gli esiti più scelti dalla nostra Community;
  • i Preferiti e la possibilità di ristudiare i tuoi errori.

Analizziamo nel dettaglio queste novità.

Best Player: come un gruppo Telegram per le scommesse, con il Win Rate più alto.

Inizio con il dire la cosa che ritengo più importante.

Non è una gara.

Se c’è una cosa che odio dell’ambiente delle scommesse è che è pieno di sbruffoni.

Chi si sente più bravo di quello, chi è meglio di quell’altro, chi ne capisce solo lui, ecc.

E’ una mentalità che non appartiene, non ha mai appartenuto e mai apparterrà a me e al mio progetto.

Per questo motivo abbiamo deciso di dare il nome dei nostri Best Player a dieci calciatori iconici.

Da Maradona a Messi, da CR7 a Totti: non interessa il nome del più bravo, ma solo far vedere gli esiti che sceglie.

La funzione Best Player ha il solo scopo di aiutare l’intera Community a vincere più facilmente, insieme.

Come?

Prendendo spunto dagli studi effettuati da chi ha dimostrato di avere il win rate più alto nell’ultimo mese.

Per i mesi estivi, visto che ci sono meno partite, considereremo le partite degli ultimi 3 mesi.

Con un semplice click si accederà direttamente all’interno dei match studiati, in quel giorno, da ogni Best Player.

Questo significa che se un giorno un Best Player studia 100 partite, vedrai 100 partite.

Se ne studia zero, ne vedrai zero.

In poche parole avrai, in tutto e per tutto, accesso ai sui studi.

Gruppo Telegram Scommesse

Partecipare ai Best Player è semplice.

Sarà sufficiente cliccare il simbolo del cuore presente sotto ogni esito di ogni partita.

Puoi cambiare o rimuovere la tua selezione finché il match non inizia, dopo resterà salvata.

A quel punto quella sarà la tua scelta e verrà conteggiata come vincente o perdente alla fine della partita, in modo automatico.

Per entrare nei Best Player si devono studiare almeno 200 esiti.

Il SuperFoglio prenderà in automatico i dieci con il Win Rate più alto e più di 200 partite analizzate.

Ogni mese gli abbonati selezionati come Best Player potrebbero cambiare, oppure confermarsi.


Il Club: il gruppo delle Scommesse Vincenti come su Telegram.

Anche questa funzione ha lo scopo principale di essere di supporto alle vincite dell’intera Community.

Abbiamo pensato dunque di mostrare, ogni giorno, le 30 partite più studiate da tutti i nostri abbonati.

I match vengono proposti in ordine di preferenza.

Le partite mostrate per prime sono quelle con più voti in assoluto.

Scendendo via via con l’elenco troviamo partite con meno utenti attivi nella preferenza.

Per ogni incontro vengono mostrati i tre esiti maggiormente selezionati.

Vediamo nell’esempio in foto.

L’82% della Community aveva selezionato l’esito GOL per la partita di Serie B Giapponese.

Il 13% l’Over 1.5 e il 5% l’Over 2.5.

Nel caso in cui ci fossero stati altri esiti scelti sarebbe apparsa la scritta “Altri esiti” con la relativa percentuale.

Gruppo Telegram Scommesse

Credo sia una funzione molto utile ma, come per tutte le cose, va usata con il cervello.

Giocare gli esiti solo perché sono i più scelti dagli altri non garantisce che siano vincenti.

Si rischia, nel caso di un trand negativo su una specifica partita, di perdere in tanti sullo stesso match.

Il consiglio è di prendere queste partite come spunto per il proprio studio, e di analizzarle poi con la propria testa.

E’ un suggerimento che vale per ogni singola strategia presente nel nostro software.

Sono contrario al concetto di clicca e vinci.

Nessuno ti regala dei soldi senza fare nulla, tanto meno i bookmakers.

Quindi queste funzionalità devono essere sfruttate per migliorare le proprie capacità di analisi.


Gli errori da ristudiare: quello che i canali Telegram sulle Scommesse spesso non fanno.

Imparare dai propri errori è fondamentale.

Ma quante volte accade su Telegram?

Per la mia esperienza personale ho visto poche volte, nei gruppi telegram sulle scommesse, gente ristudiare i propri errori.

L’opposto.

Spesso quando si perde si tende a cancellare la propria giocata per non mostrare gli sbagli.

Con questa funzionalità noi cerchiamo invece di valorizzare i nostri errori.

Ristudiarli ci permetterà di capire cosa potevamo fare di diverso.

E migliorare la nostra capacità di pronostico.

Credo che un buon Tipster si riconosca, prima di tutto, dalla capacità di prendersi la responsabilità delle proprie scelte.

Come funziona?

Molto semplice.

Per far apparire una partita nell’area “I Tuoi Match” è sufficiente cliccare il simbolo del cuore presente sotto ogni esito dentro la singola partita.

Gli esiti scelti possono essere cambiati o rimossi fino all’inizio del match.

Quando una partita inizia non è più possibile modificare la propria scelta.

Selezionando un esito, oltre a figurare ne “I Tuoi Match“, contribuisci anche alle altre due funzioni viste poco sopra:

  • Best Player;
  • Club Digitale.

Gruppo Telegram Scommesse


Spero che la novità ti piacciano!

E, soprattutto, che ti siano d’aiuto per migliorare ulteriormente le tue schedine.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Le migliori Statistiche per le Scommesse sul Calcio: i range da tenere d’occhio.

Statistiche Scommesse

L’articolo di oggi è dedicato alle statistiche più utili per le nostre scommesse, e ai range da tenere d’occhio.

Quando si parla di statistiche si rischia infatti di rimanere troppo nel vago.

 

 

Sarebbe quindi più corretto rapportarsi al concetto di range statistici.

Mi spiego meglio.

Una statistica può essere buona in un caso, ma negativa in un altro.

Per una corretta valutazione ci possono essere d’aiuto i range a cui fa riferimento quella specifica statistica.

Cercherò di approfondire questo aspetto, sfruttando l’esperienza del nostro database.

Se l’argomento ti interessa potrai approfondirlo con la guida su come vengono calcolate le statistiche.

Bene, ora iniziamo.

Le migliori Statistiche per le Scommesse: i range da tenere d’occhio.

Come accennato poco sopra, parlare semplicemente di statistiche, potrebbe risultare troppo vago.

Una statistica del 55% è alta?

E’ bassa?

Va bene?

La verità è che non esiste una risposta che giusta sempre: dipende, da che dipende.. diceva una canzone 🙂

Lo studio delle statistiche va rapportato ad altri fattori:

Ultimamente però ho fatto caso ad una “costante statistica” che può tornare utile anche se studiata in solitaria.

Quando studio l’esito favorito, controllo sempre la % del suo opposto.

Se il favorito statistico è l’1, analizzo la % di X2.

Se è il 2, analizzo l’1X.

La costante di cui mi sono reso conto è che tra il segno favorito (1) e il suo opposto (x2) deve esserci un divario di almeno il 10-15%.

Questo ci aiuta a rendere più stabile la nostra giocata, e ad evitare imprevisti.

Qui sotto ho raccolto alcuni esempi per spiegarmi meglio.

Tra Inter e Bologna il divario è 66 vs 34 = 32% favorevole all’1.

Statistiche Scommesse


Tra Torino e Sampdoria il divario è del 10% circa: 55 vs 45.

Statistiche Scommesse


Infine tra Augusta e Lipzia è appena del 4%.

Statistiche Scommesse


Escludiamo per un momento l’Inter dal discorso, perché anche la quota (1.40) era molto favorevole ai nerazzurri.

Ma tra Torino e Lipsia la quota è pressoché identica (1.62 – 1.65)

Studiando il range del divario ci accorgiamo però che il Toro offriva maggiori garanzie dei tedeschi.

Ho notato questa cosa verificarsi davvero in molti match.

Quando il divario rientra in un range statistico inferiore al 10% la partita è sempre molto in bilico.

Quando è superiore, le vittorie della favorita hanno una stabilità maggiore.

Il che non significa che vincano sempre, ovviamente.

Ma la frequenza della vittoria, a parità di quota, è maggiore.

Questo ci può aiutare ad evitare piccole trappole.

Oppure a scegliere di cautelarci con una Doppia Chance.

Il discorso appena fatto vale, naturalmente, solo per la 1 X 2.

Le dinamiche degli esiti con due segni sono diverse.

Gol-NoGol, Under-Over e tutte le altre tipologie di scommesse in cui ci sono solo due possibilità di scelta seguono il concetto della “statistica più alta”.

Anche qui i range statistici possono comunque aiutarci.

Un divario del 4% non indica una favorita.

Se il Gol è 54% e il NoGol è 46% non è favorito il Gol.

E’ un range troppo equilibrato per essere considerato “favorito”.

Nelle scommesse a due segni si possono considerare favorevoli le statistiche che partono dal 57-58% in su.

L’accortezza sarà poi di evitare statistiche superiori al 68-69% per non incappare nella classica “interruzione di serie“.

Sai di cosa si tratta?

Vediamolo brevemente.

Le migliori Statistiche per le Scommesse: il pericolo dell’interruzione di serie.

Prima di tutto definiamone il significato.

Cosa si intende con interruzione di serie statistica?

Semplice.

L’interruzione statistica di serie nelle scommesse rappresenta l’interruzione di un evento dopo che si è verificato un numero X di volte consecutive.

Quindi una squadra che viene da 9 vittorie consecutive corre il rischio dell’interruzione di serie, ossia di non vincere la decima.

Oppure una squadra che non segna da 8 partite di fila: l’interruzione si ha con il suo gol nella nona gara.

E così via.

Per gli appassionati di statistiche è un argomento interessante ma, ad essere onesti, anche complicato.

Proviamo a vederne insieme gli aspetti principali.

Scommesse e Interruzione di Serie Statistica: utilità e pericoli.

Partiamo da un semplice esempio, per chiarire ulteriormente il fenomeno.

5 vittorie consecutive su 5 partite per la squadra in casa.

9 punti di vantaggio sull’avversario.

Sulla carta un match da 1 fisso.

E invece finisce 0-0.

Chi ha puntato su questo match è molto probabile che abbia scelto l’1.

Sarebbe un classico esempio di scommessa persa a causa dell’interruzione di serie.

Migliori Statistiche 1x2


Ora la domanda che potrebbe sorgere è la seguente: era possibile prevedere che l’1 non si sarebbe verificato?

Personalmente ritengo di no.

Non basandosi per via dell’interruzione di serie, quanto meno.

Le problematiche principali sono due:

  • l’interruzione di serie è un evento contro-statistico.

Si verifica cioè un evento contrario al trend abituale.

  • l’interruzione di serie non ha parametri fissi.

Può verificarsi dopo 6 partite, così come dopo 8 o 9.

O anche di più.

Lo scorso anno la Fiorentina non ha pareggiato per 17 partite consecutive.

Il primo pareggio è arrivato alla 18°.

Anche questa è una interruzione di serie: si è interrotto il “non pareggiare“.

Statistiche Scommesse


Quanto visto finora ci fa comprendere come scommettere basandosi solo sulle interruzioni sia davvero complicato.

Anche perché gli oggetti d’analisi sono svariati:

  • Non vince da..
  • Perde da..
  • Non segna da..
  • Non subisce da..
  • Subisce da..
  • E mille altri.

Sicuramente, quando decidiamo di puntare su un segno 1 e la squadra in casa viene da 5-6-7 vittorie consecutive, possiamo fare una riflessione al riguardo.

Magari possiamo cautelare un po’ il nostro budget.

Ma ciò non significa che quel segno 1 sia da evitare a priori.

Come regolarsi dunque?

Con Viviana stiamo cercando di elaborare una intelligenza artificiale specifica, dedicata solo alle interruzioni di serie.

E’ probabilmente tra le lavorazioni più “ingarbugliate” alle quali ci siamo dedicati.

Ed è una funzione che non sarà disponibile prima del 2024.

L’obiettivo è quello di far comunicare le sequenze statistiche con le anomalie degli allibramenti.

Cercare una correlazione tra interruzioni e anomalie.

In pratica le Comparazioni Affini si interfacceranno con le “Interruzioni Affini”.

Faccio un esempio.

Si gioca: Juve-Roma.

  • La Juve vince da 6 partite di fila.
  • La Roma non segna da 4 partite di fila
  • L’allibramento presenta un’anomalia.

L’Intelligenza Artificiale segnala il match come potenzialmente a rischio interruzione.

Nel caso in cui l’unico fattore presente siano solo le 6 partite di fila vinte dalla Juve non scatta nessuna allerta.

Un ragionamento di questo tipo.

Far interagire la frequenza statistica con almeno un altro fattore diventa fondamentale per provare a dare una stabilità all’analisi.

Altrimenti, come nel caso della Fiorentina, ci potremmo trovare davanti a 17 pareggi consecutivi che non si verificano senza altri elementi di studio.

In conclusione devo ammettere che, finora, ho sempre dato un peso relativo alle interruzioni di serie.

Le valuto ma, in assenza di altri elementi disturbanti per la giocata, non ne tengo troppo conto.

Spero che la nuova intelligenza artificiale permetta invece di dargli un peso più risolutivo.

Arrivati a questo punto direi che è tutto.

Spero che l’utilizzo di questi range statistici di riferimento possa aiutarti a stabilizzare ulteriormente le tue giocate.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Il Metodo della Quota a 1.50: la soluzione migliore per giocare singole o raddoppi.

Metodo Quota 1.50

Nel post di oggi parliamo di quello che potremmo definire il Metodo della Quota a 1.50 .

Analizzando i dati del mio blog mi sono reso conto che tantissimi lettori ricercavano esattamente questa dicitura tra i miei articoli.

 

 

Ho pensato quindi che potesse valere la pena approfondire l’argomento.

Ci tengo a precisare che non ho chiamato io così questa strategia, ne saprei a chi attribuirla.

Semplicemente la uso da tempo, senza sapere chi sia il “padrone”.

Vediamo di cosa si tratta e perché può essere utile anche a te.

Nel caso in cui il Metodo non faccia al caso tuo, a fine articolo, troverai i link di due strategie semplici ma redditizie.

Il Metodo della Quota a 1.50: la soluzione migliore per giocare in singola.

Per comprendere del tutto le dinamiche di questa strategia dobbiamo prima fare un passo indietro.

Chi scommette in modo professionale, da sempre, gioca in singola.

Ancora prima che nascesse la modalità Exchange, lo scommettitore professionista, giocava in singola.

Il motivo è facilmente intuibile: perché è più facile vincere.

Chi mi segue da un po’ sa che lo dico da anni.

Il mio metodo di gioco prevede quasi esclusivamente singole.

Oppure, al massimo, i raddoppi.

Non è neanche un caso che i bookmakers ci offrano tantissimi bonus per le multiple, ma nessuno per le singole: amano i giocatori da “lenzuolo” perché sono quasi sempre perdenti.

La cosa importante da chiarire però è che, per quanto più facili da vincere, anche le singole hanno delle “regole”.

O meglio, se non proprio regole, delle linee guida.

Ed è da queste linee guida che nasce il Metodo della Quota a 1.50.

Scommettere in singola, infatti, non significa solo utilizzare un’unica partita.

Quell’unica partita deve anche rispettare degli standard.

Una quota a 1.30 sarebbe troppo bassa.

Dovremmo infatti utilizzare un budget eccessivo per avere un ritorno economico soddisfacente.

Allo stesso tempo però, una quota 2.00, sarebbe troppo alta.

La giocata avrebbe una difficoltà tale da mettere eccessivamente a rischio il nostro budget.

Ed è così che nasce l’idea della quota a 1.50.

Cercando il range con il miglior rapporto rischio/beneficio ci possiamo rendere conto che tra 1.50 e 1.70 otteniamo il massimo dalle nostre giocate.

Vediamo il perché.

C’è un buon ritorno economico.

Vincere una quota 1.50 significa generare un attivo di almeno il 50% sul giocato.

Gioco 10, vinco 15.

Ho un attivo di 5: il 50% del giocato.

Sottopongo ad un rischio calcolato la mia giocata.

La probabilità di vittoria di una quota 1.50 è del 66,6%.

L’operazione per individuare la probabilità di vittoria è 100 / quota.

(Ad essere precisi a questo punto si dovrebbe considerare anche la % di allibramento, ma il discorso diventa più complicato e ci sono articoli appositi per approfondirlo)

Tirando le somme dunque un guadagno netto di circa il 50% a fronte di una probabilità di vittoria di circa il 66% è uno dei migliori rapporti rischio/beneficio che possiamo considerare.

Così che nasce il Metodo della Quota a 1.50.

Come anticipato poco sopra in Stats4Bets crediamo tantissimo in questa strategia.

Non è un caso che il SuperFoglio offra tre opzioni diverse per ricercare questa tipologia di partite:

Metodo Quota 1.50


Metodo Quota 1.50


Metodo Quota 1.50


Il Metodo della Quota a 1.50: ultime indicazioni.

Prima di chiudere l’articolo facciamo un piccolo recap di informazioni utili.

L’indicazione principale riguarda ovviamente il range di quota, consigliato tra 1.50 e 1.70.

So bene che la tendenza di ogni scommettitore è sempre quella di cercare la quota più alta.

Ma in questo caso non sarebbe un bene.

Il limite di 1.70 è un massimale che davvero raramente tocco.

Di solito preferisco fermarmi a 1.60 / 1.65.

Anche il limite minimo di 1.50 non andrebbe sforato di troppo.

Si può accettare 1.45, ma non scenderei oltre.

Per gli amanti dei raddoppi:

si può pensare di unire due quote 1.45 per ottenere la quota 2.10.

Importante indicazione sugli esiti da scegliere.

A questo punto ci si potrebbe chiedere: ok, ma che tipo di esito devo giocare?

Il discorso fatto finora vale infatti solo per le giocate sulla 1 X 2.

Posso cioè giocare un esito 1 a quota 1.50, o un esito 2 a quota 1.65.

Rientra nel metodo.

Non posso giocare una doppia chance 1X a quota 1.50 puntando contro la favorita del segno 2.

Va fatta anche un’altra distinzione.

Riguarda le quote di:

  • Under – Over 2.5
  • Gol – No Gol

Nel caso di questi due esiti il range di quota da prendere in considerazione è più “stretto” di quello sulla 1 X 2.

Per esperienza personale posso dirti che non dovrebbe superare quota 1.60.

Questo perché nelle giocate su Un-Ov e GG-NG la quota 1.70 non è assolutamente da considerarsi favorita.

E’ una quota neutra, troppo alta.

Per giocare su Over 2.5 e Gol il range di quota deve essere tra 1.50 e 1.60, strettissimo.

Questo quanto meno è quello che mi sento di suggerirti sulla base della mia esperienza.

Come sempre però, prima di iniziare ad usare soldi veri, è bene che tu faccia dei test “a vuoto” per imparare al meglio.

Nel caso in cui il Metodo della Quota a 1.50 non faccia al caso tuo posso suggerirti due strategie.

Sono più semplici, quindi hanno quote più basse.

Ma per iniziare a macinare qualche cassa sono sicuramente ideali:

Spero che l’articolo ti sia utile.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Pronostici con Quote Alte per l’Exchange, o per la “sbancata”. [GUIDA DEFINITIVA]

Pronostici Quote Alte

Il post di oggi è dedicato ai pronostici con Quote Alte, e alle migliori strategie da utilizzare per aumentare in modo concreto la nostra possibilità di vincita.

La ricerca della quota più alta possibile è una costante per la maggior parte degli scommettitori, ma è spesso un’arma a doppio taglio.

 

 

Alzare la quota significa infatti aumentare il rischio.

E aumentare il rischio equivale, quasi sempre, a perdere.

In questo articolo cercheremo dunque di analizzare i dati che permettano di trovare il giusto equilibrio tra quota alta e buona probabilità di vincita.

In ogni caso, se le strategie che vedremo tra poco ti sembreranno troppo rischiose, non temere.

Ho scritto due articoli dedicati a quote sicuramente più basse, ma ad alta resa di vittorie.

Pronostici con Quote Alte: i migliori dati storici della nostra Intelligenza Artificiale.

Nelle scorse settimane ti potrebbe essere capitato di vedere sui social mentre scartabellavo il database della nostra I.A.

Sono stato sommerso da un muro di percentuali e di codice, derivanti da oltre un anno e mezzo di vita della nuova Intelligenza Robot.

Ciò che ne è emerso è stato a tratti inaspettato e sorprendente.

Inizialmente mi ero concentrato sui pronostici con quote più facili da vincere.

Dopo quelle analisi ho immaginato che forse avrei potuto trovare qualcosa di stupefacente anche relativamente ai pronostici con quote più alte.

E, in effetti, così è stato.

Tutte le combo che stiamo per vedere si possono creare facilmente grazie al Crea Algoritmo (menù in alto -> Odds Secrets).

Partiamo dal “basso” per crescere pian piano.

Prima combo (Valutazione + Range di Quota)

Selezioniamo la Valutazione Possibile 1” o “Possibile 2“.

Associamola al range di quota “1.70 – 1.89”

(per tutte le altre selezioni che vedremo tra poco scegli il range statistico invece che la quota)

Le partite con allibramento verde e rosso nel Possibile 1, e con allibramento giallo e rosso nel Possibile 2, offrono fino all’85% di esiti esatti nella combo 1X o X2.

E’ un dato particolarmente interessante, che possiamo sfruttare in diversi modi.

Per giocare in modalità Exchange, bancando la percentuale “opposta” a quella vincente.

Oppure per creare una multipla in modalità classica, in cerca della “sbancata”.

Pronostici Quota Alta


Seconda combo (Valutazione + Range Statistico)

Passiamo ad una seconda combo.

Offrirà partite sia con lo stesso range di quota precedente che con quello successivo: 1.90 – 2.19.

In questo caso la Valutazione SF da selezionare è Buono 1X o Buono X2.

La Valutazione, anziché alla quota, va abbinata al Range Statistico:

  • Valutazione SF -> Buono 1X (o X2)
  • Range Statistico -> 1X (o X2)

Le % di esiti presi arrivano fino all’80% con quote che arrivano fino a 2.20.

Risultato che in Exchange può essere davvero utile per creare profitto.

Pronostici Quota Alta


Terza combo (Valutazione + Range Statistico)

L’ultima combo che vediamo è quella relativa alle valutazioni “Rischia“.

Ho volutamente saltato la parte del “Copri 1X” e “Copri X2” perché – anche questo dato mi ha sorpreso – offrono valori molto simili al “Buono“.

Le percentuali si abbassano non oltre il 3% tra Copri e Buono.

Questa selezione di Rischia 1X e Rischia X2 va associata solo al Range Statistico e offrirà quota tra 1.90 – 2.20.

Alcuni dati sono assolutamente incredibili, impossibili da spiegare:

  • Il Rischia X2 con allibramento giallo presenta quasi il 79% di esiti presi;
  • Se l’allibramento è invece viola, la stesso X2, crolla al 63%.

I dati più utili e stabili sono quelli intorno al 75% di esiti vinti.

Considerando che la quota minima è 1.90 sono dati davvero notevoli per creare giocate in Exchange o per multiple a quota alta.

Pronostici Quote Ale


Bene, arrivati a questo punto direi che è tutto.

Come sempre il consiglio, prima di usare soldi veri, è di fare test senza budget.

Prima di chiudere vorrei fare anche una piccola riflessione sull’Allibramento normale e anomalo.

Essendo un fattore scelto, gestito e controllato dai bookmakers ci è impossibile capire perché accadano determinate cose.

Perché quando è giallo ci prende al 78%, e quando è viola cala al 63%?

E perché col rosso sale di nuovo al 75%?

Non è ci possibile capirlo.

A meno che non si stia all’interno di un bookmaker, ovviamente.

L’unica cosa che possiamo fare è accettare il dato, e sfruttarlo a nostro vantaggio.

Con l’allibramento viola il Rischia X2 va evitato.

Con il Rischia 1X è invece favorevole.

Punto.

Non sappiamo perché, ma sappiamo che è così.

Ovviamente non c’è bisogno che tu sappia tutte queste combinazioni, o che ti preoccupi di ricordartele.

Il lavoro che stiamo facendo serve proprio per permettere alla nostra Intelligenza Artificiale di imparare da sola a valutare queste cose, per offrirti poi solo le partite più adatte.

Ultima cosa, un piacere personale che ti chiedo come per gli altri articoli: non scrivermi per chiedermi altri dati, altre statistiche, altre percentuali oltre quelle che trovi qui.

Il database è il cuore del nostro lavoro e devo tutelarlo.

Mi sono state offerte cifre da capogiro per condividerlo (centinaia di migliaia di euro), ma ho rifiutato per mantenerne il controllo diretto.

Per questo motivo non mi è possibile pubblicare più di quanto non sia già online.

Spero la mia posizione possa essere compresa.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

In questo video vengono spiegate ulteriori dinamiche e utilità, oltre che aggiornamenti futuri del SuperFoglio.

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Pronostici Sicuri per Vincere grazie alle Statistiche (GUIDA DEFINITIVA).

Pronostici Sicuri Per Vincere

Nel post di oggi vediamo le statistiche migliori per studiare dei pronostici sicuri per vincere sulla 1X2.

Se hai seguito i miei canali social sai che ultimamente ho iniziato a mettere mano alle oltre 500.000 righe di codice generate dalla nostra Intelligenza Artificiale, in cerca dei pronostici migliori che era stata in grado di elaborare.

 

 

L’obiettivo è fornire degli spunti facili da seguire per chi inizia un percorso di studio del betting.

Ho scritto anche un’altra guida simile a questa ma dedicata solo agli OVER, la trovi qui.

Non posso nasconderti il fatto che alcuni dei numeri che mi sono ritrovato davanti mi hanno spiazzato, sorpreso.

Prima di entrare nel dettaglio però ti mostro questo spettacolare lenzuolo vinto da Gennaro.

Ben 406 euro vinte con 20 euro di giocata.

Tra poche righe scoprirai come potresti essere tu il prossimo a vincerne uno simile.

Sei pronto?

Iniziamo.

Pronostici Sicuri Per Vincere


Pronostici sicuri per vincere grazie alle statistiche 1×2.

La prima cosa da chiarire è che parlare di “pronostici sicuri per vincere” non significa “vincere sempre”.

E non significa neanche vincere senza fare nulla, cliccando solo due tasti.

L’ho detto un miliardo di volte, ma lo ripeto una volta di più:

se sei in cerca della bacchetta magica, io non sono Harry Potter.

Non si vincono le scommesse senza studiare le partite.

Quindi, le statistiche che stiamo per vedere, sono una base di partenza per i nostri studi.

Non sono la garanzia di vincere senza fare nulla.

Chiarito questo, torniamo un secondo sulla bomba di Gennaro.

Come si legge dalla sua mail ha selezionato quelle 21 partite vinte prendendo in considerazione solo:

E giocandole 1X.

Puoi farlo anche tu selezionando le “valutazioni SuperFoglio” direttamente da dentro il Crea Algoritmo.

Ovviamente il consiglio che posso darti è di non fare lenzuoli.

Perché se l’obiettivo è una giocata semplice, non è certo giocando 30 partite che la si ottiene.

Ne bastano 3-4 per arrivare ad una quota discreta.

Pronostici Sicuri Per Vincere


Nei giorni scorsi avevo già iniziato a studiare dati di questo tipo.

Percentuali altissime per cercare di cadere in meno errori possibili.

Proprio per offrire una soluzione facile a chi ha iniziato da poco.

Questi sono i resoconti più interessanti che ho avuto modo di trovare.

Statistiche di 1X e x2 che in oltre un anno e mezzo di archiviazione dati hanno fornito oltre il 90% pronostici vincenti.

Pronostici Sicuri Per Vincere


Pronostici Sicuri Per Vincere


L’aspetto più clamoroso è stato scoprire come l’Allibramento Anomalo ROSSO non influisca minimamente sulla presa dell’esito.

Anzi, risulta addirittura più vincente delle altre.

Questo è un dato davvero incredibile, che non mi sarei mai aspettato.

Ma l’allibramento è l’unico elemento su cui davvero non possiamo sapere molto: è scelto dai bookmakers.

Perché lo offrono in un determinato modo, possono saperlo solo loro.

Noi però, ora, abbiamo questa incredibile scoperta da poter usare a nostro vantaggio.

Prima di chiudere l’articolo ti segnalo anche i report sulla Valutazione SuperFoglioPossibile 1” e “Possibile 2“.

Anche in questo caso, giocandoli 1X e X2, si avranno:

  • 82% di esiti presi con la 1X
  • 82% di esiti presi con la X2

Davvero niente male.

Spero che questi dati ti siano d’aiuto per elaborare le tue prime, semplici, giocate.

Poi ad aumentare la difficoltà e a far crescere la quota farai sempre in tempo 🙂

Ultima cosa, un piacere personale che ti chiedo: non scrivermi per chiedermi altri dati, altre statistiche, altre percentuali oltre quelle che trovi qui.

I dati interni rappresentano il cuore pulsante dei nostri algoritmi.

Per tutela del mio lavoro (e per mancanza di tempo nel rispondere alle centinaia di richieste che mi arrivano in tal senso) al momento non è possibile fornirne altri.

Spero tu possa comprendere.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Surebet di Oggi: cosa sono e come “creare” una scommessa sicura.

Surebet Oggi

Nel post di oggi vorrei parlare delle Surebet, le così dette “scommesse sicure“.

Come dice il nome stesso sono quella particolare categoria di giocata da cui dovremmo ricavare un utile sicuro, indipendentemente dal risultato finale.

 

 

Come sempre cercherò di darti la mia visione dell’argomento, parlandone in modo onesto ed evitando i classici luoghi comuni che si trovano spesso sul web.

Non ho infatti alcun interesse a parlarne bene o a parlarne male.

Condivido semplicemente la mia esperienza personale.

Considero le Surebet, il Trading Sportivo o il betting classico solo differenti modalità con cui affrontare il medesimo mondo: quello delle scommesse sportive.

Come considerare oggi le Surebet: realtà o illusione?

Come già accennato le Surebet sono giocate da cui ottenere un utile indipendentemente dal risultato finale.

Questo implica il trovare delle partite in cui le quote offerte dai bookmakers ci permettono un guadagno sicuro.

Puoi facilmente immaginare che non è che i book facciano molto spesso questi regali.

Anzi, gli algoritmi con cui offrono le quote sono calibrati proprio per garantire un guadagno sicuro a loro, non a noi.

Quindi è indispensabile, molto spesso, l’utilizzo dei bonus allegati a determinate partite.

Mi spiego meglio.

Il bookmaker YXZ offre un bonus su match.

Sfruttando il credito del bonus posso “creare” una Surebet puntando l’esito opposto su un altro book.

Esempio: punto il bonus sull’esito 1 di un match e poi gioco X2 con il mio credito su un altro bookmaker.

Il meccanismo è pressappoco questo, ed ovviamente non è una pratica con cui ci si arricchisce in un giorno.

Leggevo su un portale dedicato esclusivamente alle Surebet che il guadagno medio che si ottiene dalle così dette “scommesse sicure” è tra il 5% e l’8% a giocata.

Quindi, teoricamente, giocherei 100€ per vincerne 105-108.

Il problema è che, non di rado, i bonus proposti dai book hanno però delle regole da rispettare.

Quindi potrei ritrovarmi un limite di giocata non superiore a 20-30€.

Oppure una quota minima.

Insomma: sono vincite sicure, ma serve pazienza.

Rappresentano, in ogni caso, un punto di partenza per chi vuole monetizzare con il betting senza correre, effettivamente, nessun rischio.

Negli anni passati la situazione era decisamente migliore.

Purtroppo i bookmakers si sono adeguati a queste crescenti strategie di monetizzazione, aumentando i vincoli dei propri bonus.

Personalmente ho iniziato con le Surebet intorno al 2010 quando non esisteva neanche il termine.

I bookmakers offrivano dei bonus di benvenuto fantastici: caricavi 100€ e ti davano 100€ di bonus senza vincoli.

A quel tempo era molto più facile e veloce guadagnare con le Sure.

I primi soldi importanti con il betting li ho fatti in questo modo.

Con l’aumentare delle restrizioni e il conseguente diminuire dei guadagni ho abbandonato questa strategia perché la ritengo, senza offesa per chi la pratica, un po’ noiosa.

Oggi puoi creare le tue Surebet in modo alternativo. Ecco come.

Da quanto appena visto si potrebbe pensare che ormai non sia più il caso di dedicarsi alle Sure.

In realtà, per chi cerca la tranquillità del rischio zero, qualcosina è ancora fattibile.

Forse non del tutto a rischio zero, ma ci si avvicina.

Ti spiego subito a cosa mi riferisco.

Nelle ultime settimane ho dedicato un paio di articoli al Trading Sportivo e a esempi di strategie di Betting Exchange da attuare facilmente.

Per le Surebet può essere messa in pratica la stessa strategia.

Possono, cioè, essere create ad hoc.

E’ sufficiente saper dare la prima lettura corretta alla partita, e poi intervenire live per generare una Surebet.

Facciamo un esempio.

Questa è una delle singole proposte da Automatibet nell’ultimo weekend.

E’ stata una tre giorni portentosa con 15 singole prese su 16 proposte (quota media 1.60).

In questo caso il gol dell’1-0 è arrivato già nella prima mezz’ora di gioco (al 28°).

Immaginiamo di aver preso spunto da Automatibet e puntato sull’1.

A quel punto creare la nostra Surebet sarebbe stato molto semplice:

non appena la quota della X2 sarebbe stata abbastanza alta da generare un profitto sicuro, avremmo piazzato la puntata e chiuso la pratica senza aspettare il 90°.

Come anticipato in questo caso non abbiamo un rischio zero, perché prima dobbiamo saper individuare la lettura corretta dell’1.

Con l’aiuto dei servizi di Automatibet e Bollamaker la cosa – con la dovuta pratica – diventa piuttosto fattibile.

E permette un incremento del budget un po’ più veloce perché privi di limitazioni.

Surebet Oggi


Questo appena visto è ovviamente solo un esempio.

La strategia è replicabile con dinamiche simili in molti altri modi.

Adesso che iniziano i campionati estivi potrebbe essere sperimentata per evitare scommesse classiche e far crescere un piccolo budget in attesa della ripresa dei Top Europei.

Spero l’articolo ti sia utile.

Un abbraccio.

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Campionati che giocano in estate: tutto il calcio da giugno ad agosto.

Campionati Che Giocano in Estate

Con la fine delle stagione calcistica un atroce dubbio si insinua minaccioso nei meandri della mente di migliaia di appassionati: ci sono dei campionati che giocano in estate?!?!

Eccomi quindi nelle vesti del Super Eroe per salvare ognuna di voi, giovani Principesse amanti delle schedine.

Ok, scusami.

Non so perché mi sia venuta voglia di fare questa intro idiota 😀

Torno serio.

La risposta è SI.

Ci sono tantissimi campionati che ci terranno compagnia da giugno fino ad agosto, quando ripartiranno i campionati TOP Europei.

Vediamoli insieme.

Tutto il calcio da giugno a luglio: i campionati che giocano in estate.

Come accennato poco sopra, quello sul calcio estivo è un dubbio che in questi giorni ho iniziato a sentire circolare nella community.

Mi sono arrivati diverse email e commenti sui social di appassionati di betting che si chiedevano:

  • A) se ci fossero campionati nel periodo estivo;
  • B) se fossero campionati affidabili per le scommesse.

Ho pensato dunque di scrivere questo post per chiarire un po’ la situazione su quello che ci aspetta nei prossimi mesi.

La stagione 2022-2023 sarà una stagione particolare, mai vista prima.

Tra Novembre & Dicembre 2022 ci sarà infatti il Mondiale in Qatar che porterà ad uno stop dei campionati assolutamente inedito.

Siamo abituati a veder partite i nazionali della Coppa d’Africa, solitamente tra Gennaio e Febbraio.

Ma è la prima volta che si gioca un Mondiale in inverno.

E che si fermano i campionati per giocarlo!

L’Italia non ci sarà, ma noi con il SuperFoglio assolutamente si. (Ho già acquistato i diritti sui dati).

Sarà un Natale particolare 🙂

Ma, per ora, concentriamoci sull’estate.

Guarda questa foto.

Campionati Che Giocano in Estate


Questo è l’elenco di tutti i 146 tra campionati e coppe disponibili sul SuperFoglio.

Quelli segnati con il cerchio verde sono tornei che hanno disputato, in media, meno di 15 partite.

Un paio sono arrivati alla 20°.

Molti altri non hanno superato la 10°.

Altri ancora devono iniziare del tutto.

Ho fatto un calcolo approssimativo: ci saranno circa 3.500 partite da qui ad agosto.

Norvegia, Svezia, Danimarca.

Ma anche Brasile, Argentina, Bolivia, ecc.

Il pericolo di restare senza calcio è quindi veramente minimo.

In estate giocano un numero sufficiente di campionati da consentire un più che discreto palinsesto quasi ogni giorno.

I campionati che giocano in estate sono “affidabili” dal punto di vista delle scommesse?

Questa è una domanda interessante.

Io per primo mi sono posto questo dubbio per diverso tempo.

Fino a pochi anni fa “chiudevo” con le scommesse alla fine dei campionati TOP d’Europa.

Ricordo però un’estate (non esisteva ancora il SuperFoglio) che iniziai a scommettere sui campionati di Norvegia e Finlandia.

Per quanto siano entrambi campionati nordici, sono molto diversi tra loro.

In uno si segna relativamente poco (Finlandia), nell’altro si segna molto in stile Olanda (Norvegia).

Mi appassionai, scoprendo che tutto sommato c’era vita anche oltre la Premier League o la Serie A.

Da quando abbiamo sviluppato il SuperFoglio è diventata una routine l’utilizzo di campionati di qualunque parte del mondo.

Contano i numeri, non le bandiere.

Ci sono solo tre Nazioni di cui ancora non mi riesco a fidare, per l’ingerenza dei cartelli della droga e delle partite truccate:

  • Messico;
  • Colombia;
  • Venezuela.

Questi tre, davvero non li uso mai.

Per tutto il resto, una volta fatta l’abitudine a studiare i numeri, non si fa più caso ai nomi delle nazioni o delle squadre.

Anche i nostri servizi automatici di Bollamaker e Automatibet ci portano quasi ogni giorno in cassa con campionati “non convenzionali”.

Campionati Che Giocano in Estate


Campionati Che Giocano in Estate


Campionati Che Giocano in Estate


Il motivo è davvero molto semplice e banale.

All’Intelligenza Artificiale delle Comparazioni Affini non interessa nulla del pallone.

Non gli interessano le squadre, le nazioni, i giocatori.

Si basa unicamente sui numeri.

Certo, si perde l’emozione del calcio.

A quella ci pensiamo noi.

Ma per il resto, va benissimo così 😀

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Come decidere quanto investire nelle scommesse sportive sul calcio.

Quanto Investire nelle Scommesse Sportive

Se hai deciso di iniziare ad investire nelle scommesse sportive sul calcio, o se già sei un appassionato del settore, spero questo post potrà tornarti utile.

Money management, gestione budget, stake scommesse: sono concetti fondamentali per chi ama scommettere.

Ma c’è una cosa su cui spesso ci si sofferma poco a riflettere:

con quanto budget dovrei iniziare se partissi oggi, da zero?

Può sembrare banale.

Uno pensa: ho 100€, carico quelle.

Sbagliato.

Se vuoi trattare il betting in modo serio, se sogni di renderlo una seconda (o addirittura prima) entrata, devi uscire dalla logica del “gioco quello che ho in tasca“.

Prima di addentrarci nell’articolo permettimi però una premessa.

In totale onestà devi sapere che la visione del betting come investimento, per come ci viene raccontata dal 99% dei guru di questo settore, è completamente fuorviante.

Molti, troppi, la usano come puro e semplice slogan di marketing per promuovere siti o app che, in realtà, non fanno nulla di diverso dal solito: pronostici e scommesse.

Li chiamano investimenti per essere più attrattivi verso un determinato pubblico.

Si definiscono educatori, trader o formatori per darsi un’aria più ripulita.

Ma francamente non capisco perché non chiamino le cose con il proprio nome.

Fare betting significa scommettere.

Il problema è che in Italia, se dici che sei un scommettitore, sembra che stai dicendo che sei uno scansafatiche, un fannullone, uno sfaticato che si arrabatta per non lavorare.

Quindi si sono inventati questa terminologia da banchieri di Wall Street che però, detto tra noi, è una stronz*ta.

Puoi farti chiamare trader sportivo, investitore, tipster, guru o come ti pare.

Ma di fatto, per avere un ritorno economico dalle scommesse, sono importanti solo due cose:

  • saper studiare le partite;
  • saper scegliere il budget in base alla difficoltà della quota che giochi.

Devi, cioè, essere uno che sa scommettere.

Punto.

Anche perché, se pensiamo ai classici investimenti bancari o immobiliari, il ritorno economico di un buon affare si aggira intorno al 5-10% annuo.

Chi è che gioca le schedine con l’obiettivo di vincere il 5% annuo?

Non prendiamoci in giro.

O meglio: non farti prendere in giro.

Perciò che sia betting tradizionale, exchange o (in alcuni casi) matched betting, parliamo comunque di scommesse sportive.

Il che significa che c’è la possibilità di perdere, anzi va messa assolutamente nel conto delle nostre attività.

E l’obiettivo, solitamente, è un po’ più alto del 5% annuo.

Ultimamente ho letto la splendida biografia di uno dei più grandi giocatori NBA di tutti i tempi: Scottie Pippen.

Parlando della scommesse che faceva all’epoca Michael Jordan dice una cosa molto interessante:

Non è gioco d’azzardo se puoi permetterti di perdere.

Quanto investire nelle scommesse sportive: la lucidità mentale.

La premessa fatta poco sopra non deve in alcun modo farti pensare che non avremo un atteggiamento serio e professionale verso i nostri soldi.

L’esatto opposto.

Trattandosi di scommesse, e avendo quindi un fattore di rischio, dovremo essere MOLTO seri e lucidi nella gestione del budget.

A cominciare proprio dalla scelta della cifra con cui partire.

L’aspetto della lucidità mentale è davvero basilare per diventare un bravo tipster.

Per essere lucidi nelle nostre giocate dobbiamo toglierci dalle spalle il peso principale: quello dei soldi.

Che vanno trattati in modo “distaccato”.

Perdere soldi (ma anche vincere soldi) può infatti destabilizzare le persone.

  • Perdere molto può farci entrare nell’ansia da recupero.

Gioco perché devo recuperare il perso, controllo ogni singolo centesimo in modo maniacale, ho il terrore di perdere ancora e.. perdo.

  • Vincere molto potrebbe invece condurci verso un’euforia da giocata incontrollata.

Gioco sempre di più perché penso di poter vincere ogni volta, alzo la posta per arricchirmi velocemente, esagero finchè.. inizio a perdere.

Il problema infatti è che nessuno può pensare di vincere sempre, quindi passare dall’euforia delle vittorie all’ansia di recuperare il perso è un passo molto breve.

Ti dirò una cosa che potrà farti sorridere.

Io, dopo una vincita particolarmente alta, scarico quasi del tutto il conto e ricomincio da piccoli importi.

Proprio per evitare di farmi prendere la mano dalle vittorie.

In ogni caso, se ti è già capitato di trovarti nelle due situazioni appena descritte, o se ti ci trovi adesso: tranquillo.

Ci siamo passati tutti.

Io mi ci sono ritrovato, anche più di una volta.

Come si risolve, o come si evita?

Non voglio usare paroloni, termini da banchiere o altro.

Quindi la farò molto semplice: con il buon senso.

Il buon senso può aiutarti ad investire nelle scommesse sportive, e ad ottenere dei buoni ritorni economici, senza necessariamente conoscere a memoria i libri di Warren Buffet o essere laureato in economia.

Si ok, ma come si usa il buon senso nelle scommesse?!

Prima di tutto, utilizzando soldi che posso permettermi di perdere.

Per studiare una partita senza avvertire il peso dei soldi che andrò ad utilizzare, senza cioè sentire la paura di perdere la mia giocata, devo necessariamente partire da una cifra che non mi fa ne caldo ne freddo.

Devo vivere le scommesse come un divertimento, e verso i soldi devo essere distaccato.

Come se andassi al cinema.

Quando vai al cinema non è che pensi “cavolo il biglietto + la coca cola + le popcorn spendo XXX € e se non le riottengo subito quando esco non posso pagare il mutuo“.

Vai lì, vedi un film, mangi qualche schifezza e ti godi il momento.

Perché stai usando dei soldi che non incidono sul tuo budget familiare, sulle spese importanti e imprescindibili.

Potrà sembrarti strano, ma è esattamente questo l’atteggiamento mentale che mi ha permesso di iniziare ad investire realmente nelle scommesse sportive.

Concepita in questo senso la parola investimento è usata in modo appropriato.

Finalizzata cioè al guadagno, consapevole del rischio, senza intaccare l’equilibrio della tua economia domestica.

Quanto investire nelle scommesse sportive: la giusta cifra.

Rimanendo in un ottica di buon senso entriamo nel dettaglio dei conti.

Con quale cifra iniziare?

Dati Istat dicono che in Italia lo stipendio medio è di 1.550€ netti al mese.

Usiamo questo come punto riferimento.

Ho cercato online altri dati riguardo alle nostre abitudini economiche ed è emerso che gli uomini spendono, per divertirsi, tra le 150€ e le 220€.

Le donne, più oculate, non superano i 170€.

Possiamo quindi ipotizzare che una cifra vicina al 10% delle nostre entrate mensili sia quella che possiamo dedicare in modo sereno alla nostra attività di betting.

150€ x 12 mesi = 1.800€ da investire nelle scommesse sportive.

Nell’investimento andrebbe considerato anche il supporto di un software professionale, che ti consenta di studiare in modo appropriato le tue schedine.

Considerando il prezzo del SuperFoglio per 15 mesi, e di 2-3 alternative (onestamente meno complete a livello di servizio offerto), direi che la cifra non superi comunque i 120€-150€.

Restano quindi 1650€-1700€ per le nostre giocate.

Quanto investire nelle scommesse sportive: due opzioni (+ una alternativa) per partire.

Stabilita la cifra (ipotetica) annuale per dedicarti a questa attività in modo serio e professionale, ci sono due opzioni:

  • Caricare l’intero importo in un unico step ad inizio anno.
  • Caricare l’importo mese per mese mano a mano che va avanti la stagione.

Personalmente mi sento di consigliarti la seconda, per vari motivi.

Il primo è ovviamente legato al fatto di avere un inizio più soft e meno impegnativo.

Meno soldi sul conto significa scommettere in modo meno pesante, quindi mentalmente più agevole.

Il secondo motivo deriva dal fatto che se sono abbastanza in gamba sin da subito, posso far ingranare le mie giocate senza necessariamente caricare altri soldi ogni mese.

Infine un rischio dell’avere subito tutti i soldi sul conto è dettato dal fatto che, se non sono ancora abbastanza bravo a controllarmi, potrei farmi prendere la mano e scommettere troppo.

Caricare mese per mese ci aiuta a tenere “sotto controllo” la nostra spesa finché non sviluppiamo un autocontrollo super professionale 🙂

Bene, siamo giunti quasi alla fine di questo post.

Prima di salutarti tre ultimi consigli.

Il primo è che se cerchi altri spunti su budget & gestione economica delle tue scommesse, ti consiglio questa sezione del blog.

Il secondo è di non perdere mai di vista la “tattica del buon senso“.

Questo perché ci sono davvero tantissimi metodi e strategie per gestire il budget, dalle più cautelate fino a quelle più aggressive.

Per esperienza personale posso dirti che, se si elimina del tutto il fattore divertimento dalle scommesse, a lungo andare si rischia di averle a noia.

E se studi il betting annoiandoti, molto probabilmente, finirai con il farlo di corsa e – di conseguenza – in modo poco profittevole.

Quindi io destino sempre una piccolissima parte del mio capitale a giocate un po’ più rischiose, divertenti, in cerca della sbancata.

Tornando alla cifra che abbiamo usato come esempio, di 1.650€ complessive, potrei dedicare 100€ a giocate “pazze”.

Facendo solo puntate da 2-3 massimo 5€, avrai circa 40-50 scommesse divertenti in cerca del colpo grosso da usare durante tutta la stagione.

E questo momento di svago (in cui vincerai sicuramente poche volte) ti aiuterà a focalizzarti ulteriormente nelle giocate serie:

Investire nelle Scommesse Sportive

Investire nelle Scommesse Sportive


L’ultimo tips che mi sento di darti è sempre frutto della mia esperienza personale, quindi potrebbe essere adatto a te così come non esserlo.

Io sono una persona che odia gli schemi troppo rigidi.

Anche quelli legati al budget.

Quindi essere costretto a muovermi sempre in un range di quota e di puntata prestabiliti, fondamentali per rispettare in maniera fedele la gestione oculata del capitale, è una condizione di vita che a volte mi sta stretta.

Un po’ come quando sei a dieta per troppi mesi, e dopo un po’ di tempo hai bisogno di sgarrare prima di ricominciare la dieta seriamente.

In quest’ottica una gestione alternativa delle tue finanze potrebbe legarsi agli obiettivi.

Questo è un sistema utile per chi non riesce a stabilire con esattezza il proprio budget annuale/mensile.

Ti faccio un esempio.

Voglio comprarmi il telefono nuovo.

Elaboro il mio piano di spesa-scommesse in relazione al prezzo del telefono.

So che costa 600€ e che io posso iniziare a scommettere partendo da una disponibilità di 100€.

Non dovrò ricaricare ogni mese, non dovrò preoccuparmi di stabilire un piano annuale.

Il mio obiettivo sarà arrivare alla cifra che mi interessa.

Quanto tempo impiegherò dipenderà dalla mia abilità di tipster.

Ovviamente non posso aspettarmi di metterci una settimana o un mese: sto cercando di concretizzare un attivo del 600%.

Un’aspettativa realistica dovrebbe essere di 4-6 mesi.

D’altronde torniamo a ciò con cui abbiamo iniziato: è betting.

Se gli investimenti immobiliari o bancari fruttano il 5-10% annuo, qui si può ambire a molto di più.

Con la consapevolezza, però, che anche il rischio a cui si va incontro è diverso.

E forzare troppo la mano raramente ci condurrà ad una ricchezza rapida, ma solo a perdere.

Spero l’articolo ti sia utile.

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Elaboratore di pronostici gestito dall’Intelligenza Artificiale: le schedine vinte con il cervello-robot.

Elaboratore di Pronostici sul Calcio

Una Intelligenza Artificiale (I. A.), un “cervello” governato da un robot, può diventare un elaboratore di pronostici realmente vincente e affidabile?

Possiamo cioè aspettarci che un computer preveda l’esito di uno incontro sportivo (di calcio, basket, tennis o altro) mantenendo alte probabilità di risultare vincente?

Personalmente credo di si.

Sta già avvenendo.

Con il progetto Stats4Bets ci siamo dedicati a questo piccolo sogno futuristico da qualche anno ormai.

Ci siamo concentrati, in particolar modo, sullo sport che più amiamo: il calcio.

Ma penso che il discorso valga per ogni disciplina.

Anche perché i risultati che stiamo ottenendo, e quelli che stanno ottenendo i nostri clienti, dicono che il passo è compiuto: la direzione è giusta e i riscontri sono tangibili.

Ma..

Quando si parla di betting, di scommesse e di pronostici, c’è sempre un ma.

Necessario a salvaguardare le aspettative (e i soldi) di chi ascolta.

Nel post odierno vorrei dunque chiarire cosa può realmente fare un elaboratore di pronostici governato da una I. A. .

Cosa aspettarsi.

Come sfruttarlo al meglio.

E come non restarne delusi.

Elaboratore di Pronostici gestito dall’Intelligenza Artificiale: cosa aspettarsi.

La prima domanda che mi fanno le persone quando si interessano al mio progetto è sicuramente:

  • quanto ci prende?!

Comprensibile che ci sia questo primo pensiero, ma una risposta univoca non esiste.

Quella più corretta dovrebbe infatti essere: dipende.

Dipende dalle variabili a cui ci si riferisce:

  • a che quota? 1.20? 1.50? 2.30? 5.10?
  • su quale esito? Over 1.5? X2? 1 secco? X Primo Tempo?
  • con che tipo di allibramento? Anomalo? Normale?
  • di quale campionato? O quale coppa?
  • ecc.

Ogni elemento in più, o in meno, preso in considerazione cambia la risposta alla domanda.

Ti faccio un esempio.

La prima competizione su cui abbiamo testato la nostra Intelligenza Artificiale delle Comparazioni Affini sono stati gli Europei di Calcio 2021.

In quel caso la percentuale di esiti presi sulla 1X2 è stata superiore all’82%.

Posso dire quindi che ci prende all’82%?

In verità, no.

Per un motivo assoluto: l’impossibilità di replicare in tutto e per tutto un evento unico come una partita di calcio.

Si chiamano “Comparazioni Affini” perché è possibile individuare delle affinità, delle similitudini:

  • tra statistiche, quote, variazioni, allibramenti, ecc.

Ma, per riavere la certezza di ottenere esattamente l’82% di pronostici vinti, si dovrebbero rigiocare oggi quegli stessi Europei, con le stesse identiche condizioni di allora.

Il che è assurdo e impossibile.

E rende difficile dare una risposta univoca a quella fatidica domanda, soprattutto se si cerca di darla in modo onesto.

Altrimenti potrei semplicemente dire “ci prende al 99%“.

Tanto nessuno avrebbe modo di accedere ai dati per smentire la mia affermazione.

Quello che cerco di trasmettere è la concezione che sì, il SuperFoglio ha un elaboratore di pronostici interno (in realtà ne ha addirittura due), ma andrebbero usati come base di partenza per lo studio delle proprie schedine, non come un copia/incolla aspettandosi di vincere senza fare nulla.

Il motivo è semplice: nessuno diventa ricco senza fare nulla, pigiando due tasti.

Ci tengo a fare questa chiarificazione perché, purtroppo, l’ambiente del betting e delle scommesse è spesso popolato da personaggi e messaggi ambigui, in cui sembra che si viva tutti a Dubai senza fare nulla.

Allo stesso modo, non è neanche vero che sia impossibile togliersi delle soddisfazioni.

Perché ripeto, ci sono centinaia di ragazzi (e ragazze!) che stanno ottenendo risultati meravigliosi.

Ma li ottengono dedicando il giusto tempo all’analisi delle partite.

Non è la lampada di Aladino.

Elaboratore di Pronostici gestito dall’Intelligenza Artificiale: come sfruttarlo al meglio senza restare delusi.

Come detto poco sopra gli elaboratori presenti nel SuperFoglio sono due:

L’Intelligenza Artificiale che li governa è la stessa, ma lavora in maniera leggermente differente.

Nel primo caso genera in automatico delle schedine alle 10.30 di ogni mattina, selezionando quelle che in quel momento sono le partite ritenute migliori.

Nel caso di Bollamaker è invece ogni singolo utente a decidere quando farlo lavorare.

Lo abbiamo definito assistente virtuale H24 perché la sua funzione è esattamente quella di cercare le partite migliori ad ogni ora del giorno e della notte, quando siamo noi a metterlo in azione.

La principale differenza tra i due riguarda il tempo.

Nel caso di Automatibet è consigliato ristudiare autonomamente le partite che seleziona nelle tre ore precedenti all’inizio del match, per evitare che eventuali variazioni di quote o allibramento facciano peggiorare il pronostico.

Nel caso di Bollamaker si può decidere di far fare a lui lo studio poco prima che la partita inizia, per vedere se la sceglierebbe ancora. Anche in questo caso, comunque, uno studio da parte nostra non è mai da considerarsi sbagliato.

Elaboratore di Pronostici sul Calcio


Elaboratore di Pronostici sul Calcio


Elaboratore di Pronostici sul Calcio


Arrivati a questo punto, prima di chiudere l’articolo, valutiamo come non restare delusi da questi elaboratori.

Il primo punto è sicuramente quello di non pensare di vincere sempre.

E anche ragionare sul fatto che sarà sicuramente più facile vincere una singola piuttosto che una schedina da 10 squadre.

Le schedine vengono elaborate, 365 giorni l’anno, in questa maniera:

  • singole (quota tra 1,50 e 1,80);
  • multiplette con tre eventi (quota tra 1,80 e 2,30);
  • multiple con cinque eventi (quota tra 2,10 e 4,00);
  • lenzuoli con dieci eventi (quota sopra il 5);

Utilizzate nell’ottica di spunto di partenza per i propri studi e di comprensione dei ragionamenti dell’Intelligenza Artificiale, stanno portando centinaia di utenti ad ottimi risultati.

Prese come schedine copia/incolla non è che siano inutili, spesso e volentieri vanno in cassa senza bisogno di fare assolutamente nulla.

E’ il concetto in se però che diventa pericoloso.

Perché un buon tipster, un bravo scommettitore, non è chi non sbaglia mai un pronostico.

Il bravo scommettitore, quello che si toglie delle soddisfazioni reali con il betting, è che si prende la responsabilità delle proprie scelte.

In tal senso far fare tutto a lui ci deresponsabilizza, ma non ci fa migliorare.

Non ci permette di capire perché abbiamo vinto o perso una giocata.

Fa tutto lui, lui impara (perché in effetti l’I. A. è strutturata per imparare dai suoi errori per migliorare nelle valutazioni successive) e noi no.

E personalmente io lo sconsiglio.

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Sistema 1X X2: il metodo per Doppie Chance ad alta percentuale di riuscita.

Sistema 1X X2

Il post di oggi è dedicato al Sistema 1X X2 per giocare delle doppie chance con una buona quota e ad alta affidabilità.

Vedremo diverse strategie, ideate sia da me che da alcuni ragazzi della nostra Community.

In particolar modo ci sarà il sistema di doppie di Alejandro e quello “ingegnerizzato” di Marco.

Per l’elenco completo delle strategie elaborate dalla Community ti rimando invece articolo principale.

 

 

Pronto?

Iniziamo.

Sistema 1X X2 con allibramento verde: la mia strategia.

Questo sistema è relativo alle Doppie Chance 1X e X2 con un’alta percentuale di range statistico.

La quota media che offrono è invitante considerato che è una doppia: tra 1,25 e 1,35.

Si presentano con l’essere ottime partite per creare:

  • un raddoppio con massimo 3 squadre;
  • una piccola multipla da massimo 5 squadre.

Un fattore determinante per questo metodo è la presenza dell’allibramento verde, ossia totalmente privo di anomalia.

Ho provato ad allargare le maglie al giallo, ma i dati non mi convincono a pieno.

Preferisco quindi parlare solo del verde per ora.

Sistema 1X X2 con allibramento verde: come cercare i match.

Si parte dal Crea Algortimo, che rende tutte le tipologie di ricerche super veloci.

Per il sistema 1X X2 la combo di ricerca è:

  • Valutazioni SF: Possibile 1, Possibile 2, Buono 1X, Buono X2.
  • Allibramento 1X2: Verde.

Con un po’ di cautela, tra le Valutazioni, ci si può allargare anche al Copri 1X e Copri X2.

Vediamone alcuni esempi.

Sistema 1X X2


Sistema 1X X2


Sistema 1X X2


Sistema 1X X2


Come possiamo vedere manifestano tutte tratti abbastanza simili.

Non solo l’allibramento e la valutazione, ma anche:

  • il range statistico, stabilmente tra il 70 e l’80%.
  • la quota della 1X2 in cui la favorita (l’1 o il 2) è tra l’1,80 e il 2,15.

Sul range statistico non abbiamo indicazioni particolari.

L’importante è che la percentuale della nostra doppia sia quella maggiore.

Sulla quota possiamo fare invece delle considerazioni.

Non sceglierei doppie in cui l’1 secco (o il 2) sono pagati meno di 1,75 altrimenti la quota della doppia scenderebbe sotto 1,20 e diventerebbe poco profittevole.

Allo stesso modo non sceglierei partite in cui l’1 secco (o il 2) hanno una quota superiore al 2,20 perché altrimenti il match diventerebbe troppo difficile con il rischio di perdere la giocata.

Riassumiamo il tutto.

E’ un sistema piuttosto semplice e agevole.

  • Valutazioni del SuperFoglio: dal Possibile fino al (con cautela) il Copri.
  • Allibramento: per ora, solo verde.
  • Quota dell’1 o del 2: tra 1,75 e 2,20.
  • Range statistico: dal 70% in su, o comunque il maggiore.

Facile, no?

Sistema 1X X2 con la strategia di Alejandro.

Quella di Alejandro è una delle primissime strategie elaborate dalla nostra comm.

E’ relativa proprio al sistema 1X X2.

Tra pochissimo ti mostrerò la sua testimonianza con le relative spiegazioni.

Da subito è stata una strategia super vincente e affidabile.

Ti consiglio comunque quello di prenderti del tempo per testarla in prima persona prima di fare scommesse in denaro.

Una volta che ne avrai capito i meccanismi, sono certo che ti sarà di grande aiuto!

Questo è il messaggio di Alejandro.

Sistema 1X X2

Attenzione:

  • global e post covid non esistono più, la statistica è unica.
  • nel penultimo punto, quando scrive “Se la quota 2 è più bassa del 22%” intendeva in realtà la statistica.

La frase corretta è “Se la statistica del 2 indicata è più bassa del 22%.

Facciamo dunque un breve riepilogo:

  • Scala Pura 1X2 del Metodo della Favorita (solo 1X2, non 2×1).
  • Percentuale del 2 più bassa del 22%: 1X
  • Percentuale del 2 più alta del 22%: 12
  • Over 1.5 o Under 3.5 in base a quale statistica è superiore al 70%

Adesso i più scettici potrebbero chiedersi:

funziona davvero, o è stato solo un caso?

Ecco alcune testimonianze di altri utenti della Community.

Gian Marco, che poche ore dopo la tecnica condivisa, mi manda questa email.


Sistema 1X X2


Sistema 1X X2

Su Telegram ne sono state pubblicate anche altre.

Una decina solo il primo giorno.

Puoi fidarti che la strategia è stabile ed offre ottimi spunti.

Sistema 1X X2 con la strategia di Marco.

Quello di Marco è un sistema più complesso.

Potremmo definirlo “ingegnerizzato”.

Tratta anche esiti fissi, non solo le doppie chance.

Ti sarà di grande aiuto perché ha fatto un lavoro davvero approfondito.

Il metodo che ha messo in opera si avvicina infatti alla mentalità analitica tipica degli ingegneri.

Il fulcro di questa strategia è individuare una quota media, sopra la quale si ha la certezza matematica di generare utile.

Le quote medie da usare come riferimento sono già indicate da Marco (grazie!), così come sono già indicati da lui i parametri per applicarle.

Leggiamo la sua mail.

Tutto chiaro?

Facciamo un esempio, a scanso di equivoci: il primo, sugli Ottimo 1.

Marco gioca (in singola) tutti gli esiti “Ottimo 1” indicati nel menù MindBet con quota superiore a 1,33.

Cosa devo fare per replicare questa strategia?

Semplice:

  • Vado nel menù MindBet del SuperFoglio e mi segno tutte le partite con dicitura Ottimo 1;
  • Sommo tutte le quote dell’esito 1 e le divido per il numero di partite interessate (faccio la media);
  • Se la media è superiore a 1,33 gioco in singola l’esito 1 di tutti i match;
  • Se la media è inferiore a 1,33 gioco in singola l’esito 1 di tutti i match con quota superiore  a 1,33.

Visto che gli “Ottimo 1” hanno un range di vittoria del 75%, con una quota superiore a 1,33 ho la certezza matematica di generare un utile: Marco ne ha ricavato un +38% in appena due mesi.

Fantastico!

Lo stesso principio vale per tutte le altre voci in elenco, compreso il sistema per il 1x x2.

Questo di Marco è sicuramente un metodo che richiede un po’ di pazienza, ma il profitto è matematico!

Se ti piacciono le strategie analitiche, questa ti darà grandi soddisfazioni.

Fammi sapere che ne pensi.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

Scommesse Facili Da Vincere: quali sono le giocate migliori per vincere in modo costante?

Scommesse Facili Da Vincere

Scommesse Facili Da Vincere: quali sono le giocate migliori per iniziare un percorso vincente?

L’articolo di oggi è dedicato a tutti gli scommettitori, esperti o meno, che cercano un percorso stabile per le proprie schedine.

Io ho trovato il mio solo alcuni anni fa, grazie all’aiuto di un professionista.

La cosa che ti potrebbe stupire è che non era un professionista di betting.

Bensì della mente, del cervello: uno psicologo.

Uno dei principali problemi di chi scommette è infatti quello di trovarsi spesso su un’altalena emotiva.

Ne vinco una,  ne perdo due, poi ne rivinco due, ne perdo altre tre, ecc ecc.

Si vive questo su e giù fino al fatidico o la va o la spacca che tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo provato.

E’ il punto in cui si gioca tutto (o quasi) per fare la vincita della svolta.

Quasi sempre non è una buona idea.

Perché il betting non è impulso e fretta.

E’ ragionamento, calma e sangue freddo.

Personalmente mi sono trovato in questa condizione più volte in passato.

A volte mi ha detto bene.

Altre mi ha detto male, e ho dovuto ricominciare da zero.

Dopo averci sbattuto la testa più volte, mi resi conto che il problema era soprattutto di testa, per l’appunto.

Insieme ad un amico psicologo cercai quindi di ragionare sul perché – periodicamente – ricadevo sempre nella trappola della giocata compulsiva.

Trovare la risposta, grazie a lui, è stato semplice.

Vivevo la frustrazione del non fare progressi.

Se un giorno vinci, uno perdi, uno vinci, uno perdi.. ti sembrerà di essere come un criceto sulla ruota: corri corri corri, ma stai sempre li.

Non indietreggi e non avanzi.

Ed è quasi peggio del perdere tutto.

Perché almeno, se perdi tutto, ti rassegni e lasci stare: ti dedichi ad altro.

Così invece ci sei dentro, ma non ti muovi.

E questo è dannatamente frustrante.

Scoperto il problema, cercammo – insieme – una soluzione.

Per un paio di mesi mi diede una sorta di “compito”.

Simulare schedine da una partita, da due partite, da tre partite, da cinque partite, da dieci partite.

Per vedere quali erano quelle che avrei vinto più frequentemente.

Una volta individuati i miei score migliori, avrei dovuto dedicarmi solo a quelli.

Può sembrare una stupidaggine, ricordo che al tempo anche io non ero del tutto convinto di questa sua “strategia”.

Però non avevo molto da perdere.

Stats4Bets era ancora solo un sogno nel cassetto anzi, forse non esisteva neanche dentro al cassetto.

Quindi lo stavo facendo per me, per migliorare individualmente.

Fu sicuramente uno degli insegnamenti più utili che ho ricevuto per crearmi una consapevolezza come tipster.

Per capire come e dove mettevo le mie aspettative e le mie speranze.

E come dovevo imparare a gestire i miei limiti.

Scommesse Facili Da Vincere: come trovare le giocate migliori su cui puntare.

Se ti stai chiedendo quali furuno i risultati di quel test è presto detto:

  • le schedine da una partita erano quelle che vincevo più spesso.

E poi un dato curioso:

quelle da due e tre partite avevano praticamente la stessa media di vincite.

Come era possibile?

Probabilmente per il tipo di quota che inseguivo: il raddoppio.

Con due partite bisogna scegliere una quota media 1,40-1,45 per ognuna.

Con tre si può scendere a 1,20-1,25 per match.

Evidentemente scelgo meglio queste che quelle da 1,40.

Le altre due tipologie di schedine era meglio evitarle: ne vincevo davvero poche.

Il lavoro però non era finito.

Schedina da una partita, ok.

Ma che a che quota?

In questi anni ho assestato il mio range di quota ideale per le giocate in singola tra 1,50 e 1,70.

Ne sotto ne sopra.

Come studiare una buona singola?

Ho scritto una guida passo passo per trovare la singola ideale.

Anche nei tool del SuperFoglio (FightBet, Automatibet, Bollamaker) è sicuramente la giocata con la percentuale di vincita più alta.

Nel weekend appena concluso (25-26 e 27 febbraio 2022) abbiamo individuato 12 singole, prendendone 11.

Scommesse Facili Da Vincere


Scommesse Facili Da Vincere


Come accennato poco sopra, sulle giocate da 2 o 3 eventi, riscontrai di avere all’incirca la stessa percentuale di vincita.

Così ho abbandonato la schedina da 2 partite e mi sono concentrato su quella da 3.

Anche in questo caso il motivo è legato alla quota: a 1,20-1,25 sono più preciso che a 1,40/1,45.

Il mio target per questa tipologia di giocata è il raddoppio.

Anche quando la schedina manca di qualche dicimo per la quota 2 la utilizzo lo stesso.

Non forzo mai per avere quote un po’ più alte perché il mio obiettivo è la stabilità della vincita, la costanza.

Se gli manca qualche decimo non mi strappo i capelli (anche perché.. se hai mai visto un mio video..)

Scommesse Facili Da Vincere


Arriviamo infine alle giocate da 5, 7, 8, 10 eventi.

Ieri il caso ha voluto che Automatibet prendesse anche quella.

Ma in totale onestà io ne giocherò al massimo una a settimana, giusto per buttarci 2-3 euro.

E neanche tutte le settimane.

Con Bollamaker è possibile studiare schedine da 5 o 10 eventi tutti i giorni.

E devo dire che riesce ad essere anche abbastanza preciso: raramente fa più di due o tre errori nella stessa giocata.

Però, inevitabilmente, non riesce a garantire la stessa costanza di vincita delle singole o dei raddoppi.

Scommesse Facili Da Vincere


Concludendo dunque, quali solo le scommesse facili da vincere?

Semplice: singole, raddoppi e schedine con massimo 3 eventi.

Dal 4°-5° evento in poi lo score diminuisce, anche abbassando la quota degli esiti coinvolti.

Spero che l’articolo ti sia utile, e che ti aiuti a creare il tuo percorso vincente.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.