Convertire quote in percentuali: la guida per farlo in modo semplice e utile.

convertire quote in percentuali

Nell’articolo di oggi parliamo di come convertire quote in percentuali e a cosa può esserci utile farlo.

E’ un’operazione piuttosto semplice che, se utilizzata con la concezione sbagliata, può però essere controproducente e trarci in inganno.

Alcuni tipster, in maniera un po’ troppo semplicistica, utilizzano questa conversione per ricavare una percentuale con cui studiare i match.

E’ onestamente un errore grossolano.

Mi spiego meglio.

Convertire quote in percentuali serve a visualizzare la probabilità di vittoria che il bookmaker assegna ad uno specifico segno.

Una quota 1,60 ha il 62,5% di probabilità di verificarsi.

Questo però non significa che se giochiamo 100 partite a quota 1,60 ne vinceremo 62,5.

La quotazione infatti è stabilità dal book che può tranquillamente sovrastimare o sottistimare la quota con la finalità più ovvia: vincere lui.

Convertire quote in percentuali: come si fa e a cosa ci è utile.

Prima di tutto vediamo il calcolo matematico con cui effettuare la conversione.

L’operazione è semplicemente “100 diviso la quota che ci interessa trasformare“.

100 diviso 1,60 = 62,5.

Ma a cosa ci è utile farlo?

Una prima utilità la troviamo nel calcolo dell’allibramento.

La conversione in percentuali delle quote ci dice infatti quanto un match è stato allibrato dal book.

Guardiamo un esempio.

convertire quote in percentuali

Le quote del bookmaker sono:

  • 1,60 (trasformato in percentuale è 62,50 % )
  • 3,50 ( 28,57 % )
  • 5,50 ( 18,18 % )

Se sommiamo le tre percentuali (62,50 + 28,57 + 18,18) otteniamo 109,25.

Il 9,25% in più è esattamente l’allibramento del match (freccia rossa nella foto), utile per essere confrontato con l’allibramento medio dello specifico campionato che, nel caso di questa partita, era 8,74.

Convertire quote in percentuali: altre utilità.

Come anticipato all’inizio dell’articolo mi è capitato più di una volta di sentire alcuni tipster utilizzare la conversione della quota per capire con che probabilità una squadra avrebbe vinto.

In pratica significa affidare il nostro studio alle percentuali dei book che, molto probabilmente, non sarebbero di certo impostate per favorire noi.

Guardando l’esempio della foto scopriamo infatti che la percentuale elaborata dagli algoritmi del SuperFoglio per l’esito 1 è del 52,4% (cerchio verde).

Sono esattamente 10 punti in meno del 62,5% della quota.

In questo match, analizzato in maniera professionale con un software di alto livello, scopriamo una vittoria molto meno probabile di quella che il book voleva lasciarci presagire.

Una seconda utilità potremmo ricavarla trasformando in % anche la Quota Reale Allibrata.

Scopriremmo in quel caso una percentuale di esito 1 del 56,5%.

Sempre diversi punti in meno rispetto alla percentuale convertita dalla quota del bookmaker.

Alla luce di quanto appena vista spero tu possa renderti conto di come può diventare tremendamente ingannevole affidarsi alle percentuali elaborate dai bookmakers.

Le quote del book, in se e per se, ritengo siano utili solo per scoprire l’allibramento della partita.

Ogni altro utilizzo con cui possiamo sfruttarle a nostro vantaggio richiede un confronto tra le quote offerte dai bookmakers e i parametri scoperti da software professionali, come il SuperFoglio o i pochi altri davvero efficaci presenti sul mercato:

  • percentuali elaborate da algoritmi indipendenti dai book
  • Quota Reale Allibrata
  • Allibramento medio

Spero che questo possa aiutarti ad evitare errori in futuro.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

OddsMath come funziona? E’ davvero utile per stuidare?

oddsmath come funziona

Ciao Ale, volevo chiederti una cosa: OddsMath come funziona?! oppure OddsMath funziona davvero?!

Ricevo spesso domande di questo tipo quindi, anche se ne abbiamo parlato altre volte, ho deciso di dedicare un articolo specifico alla spiegazione delle utilità che può avere questo sito.

Per chi ancora non lo conoscesse, qui c’è il link: OddsMath.com.

oddsmath come funziona

 

Questa che vedi è la home del sito.

Bene, dopo aver fatto le dovute presentazioni direi che possiamo iniziare 🙂

OddsMath come funziona?

Per prima cosa chiariamo la sua funzionalità principale:

OddsMath.com è un sito di comparazione quote utile a monitorare dropping odds, variazioni di quota e movimenti dei mercati internazionali.

Quindi:

  • Drop di quota;
  • Confronto delle quote tra svariati bookmakers internazionali;
  • Comprensione dei movimenti del mercato.

Tutte funzionalità a cui possiamo accedere semplicemente con la versione free.

Non ho mai utilizzato la versione a pagamento, che sostanzialmente permette di accedere ai loro pronostici, quindi non posso giudicarla.

Ma il motivo per cui non l’ho mai provata è molto semplice: esistono migliaia di siti che danno pronostici.

Di cui non conosciamo l’affidabilità, i calcoli, il metodo di studio.

Paghi per farti dire: Turchia-Italia 2.

Si, ok, ma su che base Turchia-Italia 2?

A me piace capire e studiare il mio pronostico, quindi preferisco fare da me.

E la versione gratuita è perfetta per i miei scopi.

Proprio guardando Turchia-Italia capiamo come si usa.

oddsmath come funziona

Dalle colonne 1X2, ma anche di tutti gli altri esiti disponibili, abbiamo una chiara visione di quello che il mercato sta facendo in tempo reale.

Quando la freccia è rossa la quota è in calo, quando è in verde è in crescita.

Inoltre, passando con il mouse sopra una delle quote, ci mostra anche lo storico di tutte le variazioni che la quota ha avuto dal momento della sua apertura.

Ci dice inoltre quando la quota ha aperto, e come era in Quota Vergine.

Dalla foto qui sotto vediamo un caso più unico che raro: una Quota Vergine di un anno prima!

Questo ovviamente perché Euro2020 è stato rinviato al 2021 causa Covid.

Altrimenti la “nuova quota di apertura” può essere fatta risalire al 25 maggio, ore 7:44 (1,55)

oddsmath come funziona

Questa schermatina che si apre è molto utile per capire se una quota sta davvero calando, oppure no.

Mi spiego meglio.

Se una quota in apertura era 1.80 e viene rialzata a 2.10, nel momento in cui la vediamo scendere a 1.90 non possiamo parlare di un drop reale.

Perché è comunque ancora più alta rispetto all’apertura.

Quindi, per il mio modo di concepire lo studio delle quote, in quel caso non stiamo assistendo a un reale calo: la quota sta solo tornando ai parametri inziali.

Se invece da 1,80 in apertura ce la ritroviamo a 1,50 allora ovviamente si, stiamo assistendo ad un drop.

Qui sul blog ho già scritto dei possibili inganni rappresentati dalla quota in calo quindi voglio precisare una cosa.

Secondo me non dovremmo scommettere guardando solo i drop di OddsMath o di siti simili (OddsPortal, ecc).

Ci perdiamo troppi elementi importanti facendolo:

  • statistiche;
  • allibramento;
  • relazione tra quota reale allibrata e quota del bookmaker.

E questo te lo dico perché avendo dedicato tempo a sviluppare un software come il SuperFoglio, se fosse bastato guardare i drop, mi sarei concentrato su quelli anche per il mio progetto.

I drop invece sono solo un elemento, l’ultimo in ordine temporale, da considerare per fare un buon pronostico.

E’ per questo che nel SuperFoglio ho inserito un comparatore simile – anche se in forma ridotta – a quello di OddsMath.

oddsmath come funziona

Quello che mi interessava maggiormente era avere sempre sotto gli occhi il movimento delle freccette.

Cioè quello che è davvero utile, su OddsMath, è verificare che tutte le freccette facciano lo stesso movimento di salire o di scendere.

Quando i bookmakers hanno tutti comportamenti diversi, chi sale, chi scende, ecc non è una grande indicazione.

Ma quando, a pochi minuti dall’inizio del match, tutti scendono in compertura su uno specifico segno allora è davvero un buon segnale.

E’ la conferma da ricercare alla fine di uno studio.

Quando le statistiche mi suggeriscono l’1.

E il rapporto tra le quote favorisce l’1.

Anche l’allibramento è sull’1.

E se poi le frecce vanno tutte sull’1… allora si.

Gioco 1, e magari lo carico anche.

Ecco, questo descritto era il modo in cui ho sempre usato OddsMath.

Da quando ho inserito il comparatore nel SuperFoglio lo uso meno perché la funzione delle frecce è identica.

Queste sono le partite che mi piacciono: guarda qui sotto 🙂

oddsmath come funziona

Altra cosa molto importante:

L’elemento fondamentale del drop, per essere considerato tale, è che avvenga pochi minuti prima del match.

5 minuti.

3 minuti.

30 secondi prima.

Inutile parlare di drop se mancano 12 ore prima che il match inizi.

La quota in quel caso farebbe in tempo a risalire o riscendere mille volte.

Il drop si valuta nei minuti finali.

Negli attimi finali.

OddsMath è dunque ottimo.

OddsMath funziona davvero?

Nel modo appena descritto, cioè per cercare le conferme di uno studio completo, si.

Funziona bene.

E se ti stavi chiedendo OddsMath come funziona, questa è la risposta.

Seguendo solo le sue frecce, senza studiare altro, io non mi fiderei.

Ho spesso ripetuto questa cosa:

il betting può essere semplice, ma non è facile.

Se bastasse guardare 5 frecce per vincere soldi, se fosse così facile, saremmo tutti milionari.

Usato con la testa, con i giusti criteri di studio, è invece un ottimo sito.

Spero che l’articolo ti sia stato utile, e che tu ne faccia un buon uso 🙂

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Errori quote bookmakers: i passi falsi dei book e gli sbagli (nostri) da non fare.

errori quote bookmakers

Nell’articolo di oggi voglio tornare a parlare di un argomento già affrontato in passato, ma che suscita sempre grande interesse: gli errori quote bookmakers.

Oltre ad interessare tantissimi appossianati di betting infatti, è una tematica che genera spesso anche grandi polemiche.

  • I bookmakers fanno davvero così tanti errori nelle quote, come vorrebbe far credere qualcuno?
  • Oppure le stilano in modo tale da indurci a credere che ci sia un errore, che in realtà non c’è?

Gli amanti delle Value Bet lo sostengono con forza: gli errori quote bookmakers sono più frequenti di quanto si immagini.

La “fazione” opposta afferma il contrario: le Value Bet sono una leggenda che incontreremo molto raramente.

Non posso negare di aver sostenuto con fermezza, in passato, la mia scarsa fiducia verso le posizioni di chi pensa che i bookmakers stiano li a regalrci i soldi, sbagliando quote su quote.

Allo stesso tempo, però, devo anche ammettere che sono uno che sperimenta di continuo nuove tecniche e nuove strategie.

Con il database interno del SuperFoglio che si avvicina a grandi falcate verso le 100.000 partite ho la possibilità di fare test e valutazioni che negli anni scorsi avevo potuto fare solamente su scala molto ridotta.

Quindi, alcune considerazioni sulle Value Bet, le ho riviste e rivalutate.

Te ne parlerò tra pochissimo.

Prima di cominciare ci tengo a ripresentarti, nel caso in cui non l’avessi letto, l’articolo sulle Real Value: le vere quote di valore.

Bene, detto questo, iniziamo.

Errori quote bookmakers: da dove iniziare per non restare delusi.

Come spesso mi capita quando scrivo un articolo, per spiegare bene il mio punto di vista mi sono necessarie delle premesse.

Questo perché il betting (come la vita in generale) non è solo bianco o solo nero.

Quasi tutte le tecniche, le stretegie, le giocate che possiamo fare sono variabili e adattabili alle nostre esigenze.

Il betting è fatto di buon senso, di ragionamento e di intuizioni, oltre che di numeri.

E’ fluido.

Incastrarlo in regole troppo strette rischia di farci più perdere che vincere.

(Esempio: “Se una quota crolla, significa che quella squdra vince”. Non è vero, può succedere, ma non è un dogma che vale sempre)

Quindi sicuramente si, i bookmakers fanno degli errori.

Ma non pensiamo di basare il nostro gioco solamente su quelli.

Considerare che i bookmakers, se facessero errori in modo continuativo e grossolano, perderebbero miliardi.

Quindi: studiamo il possibile errore su una quota, ma non aspettiamoci di trovarne 10 al giorno. E soprattutto, non aspettiamoci che ad un errore di quota corrisponda necessariamente una cassa per noi.

Mi spiego meglio.

Una quota che sarebbe dovuta essere offerta a 1,40 ci viene offerta a 1,65.

E’ un errore?

Se la squadra in questione vince, si.

E’ un errore perché il book ha pagato 0,25 in più la quota.

Ma se perde?

Non è un errore, anzi: è un NOSTRO errore che siamo fatti ingannare dalla quota più alta.

Quindi il confine è labile.

Di fatto, quindi, gli errori sulle quote dei bookmakers ci sono solamente nel momento in cui quelle quote risultano vincenti per lo scommettitore.

E’ fondamentale dunque abbinare al possibile errore sulla quota, una buona probabilità di vincere.

Per cercare gli errori di quota abbiamo due diverse tecniche disponibili nel SuperFoglio:

  • le comparazioni affini;
  • il confrontro tra quota offerta dal bookmaker e Quota Reale Allibrata.

In questo articolo analizzeremo velocemente entrambe le opzioni, troverai poi un link con un articolo dedicato ad ognuna di esse.

Errori Quote Bookmakers: le “nuove” armi a nostra disposizione.

Andando avanti nell’articolo rivedremo quelle che sono state, finora, le armi che abbiamo avuto a disposizione per trovare possibili errori di quota.

In questa sezione voglio invece presentarti i nuovi strumenti che arricchiscono il nostro arsenale.

Mi riferisco, in particolar modo, alle comparazioni affini.

 

Errori Quote Bookmakers

Quello delle comparazioni affini è il cervello del nuovo algoritmo neurale del SuperFoglio, presentato ufficialmente per la prima volta durante i Campionati Europei di Euro 2020-2021.

L’esordio nella fase a gironi del nuovo algoritmo è stato semplicemente eccezionale: 78,3% di pronostici esatti su 1X2 e Under-Over 2.5.

Come funzionano le comparazioni affini lo trovi spiegato in questo articolo, qui in breve possiamo dire amalgamo “gruppi di partite” in cui si sono verificate le medesime dinamiche di allibramenti e quote, dicendoci poi in quale percentuale sono terminate.

Guardando la foto poco sopra scopriamo quindi che, in base al database privato del SuperFoglio di circa 73.000 partite, 366 partite hanno manifestato le seguenti dinamiche affini:

  • Quota di apertura
  • Le quote attuali in vari momenti pre match (48 – 24 – 12 – 6 – 3 – 1 ora e mezz’ora prima che il match inizi)
  • Quote di chiusura
  • Quota Reale Allibrata (nei campionati)
  • Rialzo / Riabasso di quota
  • Allibramento medio
  • Allibramento anomalo

Di queste 366 affini, il 54,6 % è finito 1.

Una buona percentuale per puntare sulla vittoria in casa.

Come faccio però a capire se in questo match c’è un errore di quota da parte del bookmakers?!

Molto semplice.

Faccio una divisione.

Nello specifico faccio 100/ 54,6 per trasformare quella percentuale in quota.

Il risultato che ottengo è 1,83

Quindi, la quota corretta che dovrebbero aver avuto quelle 366 partite è 1,83 per l’esito 1.

Il bookmaker me lo offre a 1,80: in questo caso totalmente in linea con l’andamento che si aspetta di avere.

E infatti finisce 1-0.

Se la quota fosse stata 1,90 o ancora più alta: ecco scovato l’errore.

Mi starebbe pagando di più una partita che ha comunque una buona possibilità (54,6%) di verificarsi.

Ovviamente la maggior parte delle volte troveremo quote che ci vengono pagate uguale o meno (i book non sono scemi, non regalano i soldi).

Ma ogni volta che troveremo un valore di quota offerta dal book superiore, avremo trovato il suo errore.

Stiamo ovviamente già lavorando per creare un menu’ che cerchi in automatico questo genere di partite.

Se ti piace questa tecnica, qui trovi un articolo dedicato esclusivamente alle Value Bet da ricercare tramite le comparazioni affini.

Errori Quote Bookmakers: le “vecchie” armi a nostra disposizione.

Dopo aver visto la novità, rispolveriamo le vecchie armi.

Per valutare se ci troviamo davanti ad un errore di quota oppure ad una possibile trappola finora ci siamo allonatanati dall’ingerenza dei bookmakers per affidarci ad un sistema di valutazione esterno, indipendente.

Mi riferisco alla Quota Reale Allibrata.

Oppure, alternativa meno efficace ma comunque utile, alla Quota Reale.

Questi erano elementi indispensabili prima di riuscire a creare le comparazioni affini, e tutt’ora possono esserci di grande aiuto.

Errori Quote Bookmakers

Mettere a confronto la quota del bookmaker con la Quota Reale Allibrata mi offre vari vantaggi:

  • capire se c’è del valore reale in quella quota,
  • evitare di farmi influnezare negativamente da un eventuale rialzo della quota;
  • valutare se le statistiche di possibile vittoria sono abbastanza soddisfacenti da garantirmi una buona probabilità di vincita

L’esempio della foto qui sopra (presa da uno de pronostici vincenti del SuperFoglio) ci è di ottimo aiuto per comprendere queste dinamiche.

L’esito 1 ha un buon 53% di possibilità di verificarsi.

L’allibramento è giallo, quindi non presenta anomalie.

La quota non è a tutti gli effetti una Value Bet perché il book ce la offre più bassa rispetto alla Quota Reale Allibrata (per avere del vero valore dovrebbe essere l’inverso) ma manifesta comunque un errore del bookmaker: da 1,40 di apertura ce la porta a 1,67 “regalandoci” un ottimo 0,27 in più.

Qui trovi un articolo specifico dedicato a questa metodologia di studio.

Errori Quote Bookmakers: perché la Quota Reale Allibrata è più efficace della semplice Quota Reale.

Questa è una domanda che mi fanno spesso.

Ale perché tu usi la Quota Reale Allibrata invece che la Quota Reale semplice?

E’ molto… semplice appunto.

Insieme a Viviana (la sviluppatrice del SuperFoglio) siamo arrivati a determinare il calcolo per la Quota Reale Allibrata dopo mesi di studio.

Letteralmente mesi di notti in bianco.

L’intento era infatti quello di riuscire ad applicare lo stesso allibramento che il bookmaker applica alla sua quota, alla nostra.

Il motivo dovrebbe esserti chiaro.

Attraverso l’allibramento il book manifesta parte del suo “pensiero” su un match.

Riuscire ad applicarlo alla Quota Reale semplice equivale ad abbinare la matematica del campo (Quota Reale) al pensiero del bookmaker (Allibramento).

Per questo motivo è più efficace ed è uno dei tratti distintivi e migliorativi del SuperFoglio rispetto a tanti altri software che cercano di fare pronostici.

Bene, con questo penso di averti detto tutto.

Spero che l’articolo ti sia utile.

Ale Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Come trovare le quote sbagliate dei bookmakers grazie alla Quota Reale Allibrata.

come trovare le quote sbagliate

Nell’articolo di oggi torniamo a parlare di come trovare le quote sbagliate dei bookmakers per massimizzare il nostro potenziale di vincita.

Essendo un argomento sempre molto richiesto gli ho dedicato vari articoli del blog per affrontarlo da diverse “angolature”.

In un precedente articolo abbiamo visto infatti come trovare le quote sbagliate attraverso il nuovo algoritmo neurale del SuperFoglio: le comparazioni affini, oltre che per i classici pronostici, posnno essere utilizzate come alleato nella ricerca dei potenziali errori di quota bookmakers.

In questo articolo affrontermo l’argomento “quote sbagliate” soffermandoci non sull’algoritmo neurale ma su quello statistico-matematico e sulla Quota Reale Allibrata.

Se ti è capitato di leggere altri articoli del blog, o di guardare qualche mio video su YouTube, conosci già la sua importanza.

La Quota Reale Allibrata (QRA) è la quota matematica che i bookmakers dovrebbero offrirci.

Attraverso uno specifico calcolo che pondera l’allibramento, nel software SuperFoglio, siamo riusciti ad attribuire alla QRA anche lo stesso allibramento che i book applicano alle loro quote.

Questo ci consente di avere una quota dinamica che unisce i valori matematici del campo a quelli dell’aggio dei book.

Una volta ottenuta la Quota Reale Allibrata di una partita si passa allo step successico: rapportarla alla quota che il bookmaker ci sta offrendo.

L’analisi di confronto non ci aiuta solo a capire se siamo al copesto di una partita statistica o non statistica, ma possiamo per l’appunto utilizzarla anche per capire come trovare le quote sbagliate.

Vediamolo insieme.

Come trovare le quote sbagliate grazie alla Quota Reale Allibrata.

Come sempre, quando decidiamo di sfidare il bookmaker sul campo delle quote, in cui ha enormemente più vantaggi rispetto noi essendo lui a calibrarle, è opportuno ricordare che si parla di errori potenziali.

Tra l’altro sono (suoi) errori potenziali che potrebbero diventare velocemente trappole (per noi) se il pronostico prendesse una piega diversa da quanto ci aspettiamo.

Come sottolineato altre volte, infatti, ci troviamo al cospetto di un errore del bookmaker solamente nel momento in cui il nostro pronostico risulta vincente.

Altrimenti non è un suo errore, è una trappola in cui siamo caduti.

Quindi il primo obiettivo che dobbiamo avere, sempre, è quello di un buono studio, di una buona analisi che ci conduca ad un pronostico vincente.

Poi possiamo preoccuparci di come trovare le quote sbagliate.

Facciamo un esempio.

come trovare le quote sbagliate


La partita in questione, oltre al pronostico corretto che il SuperFoglio genera sulla 1X2 (mentre lo fallisce sull’Under 2.5) palesa una quota sbagliata nella valutazione dell’esito 1.

Perché la quota è sbagliata?

Perché il bookmaker ce la paga di più di quello che avrebbe dovuto.

Per l’esattezza ci paga l’esito 1 un 2,2% in più.

Esattamente la differenza che intercorre nel rapporto tra Quota Reale Allibrata e quota attuale del book.

Ecco, questa partita rappresenta la risposta perfetta alla domanda “come trovare le quote sbagliate?“.

E’ perfetta perché unisce vari fattori:

  • la probabilità che l’esito 1 si verifichi è effettivamente buona (50,5%);
  • l’algoritmo del SuperFoglio gli attribuisce il “Probabile 1”, valutazione seconda solo a quella di “Ottimo 1” che da un chiaro segnale di vittoria;
  • la quota offerta dal book è si più alta della Quota Reale Allibrata, ma lo è in modo “ragionevole”.

Quest’ultimo punto, che potrebbe sembrare banale, è in realta cardinale.

I bookmakers non sbagliano le quotazioni di chissà quanti punti. Se sbagliano (e sottolineo SE) lo fanno con dei margini minimi. Indicativamente, per quella che è la mia esperienza, non superiori al 10%

Poi per carità, ci sarà sempre la partita Juventus-Benevento che finisce 0-1 con il Benevento quotato a 15.

Ma quello non è un errore dei book e, probabilmente, se siamo dei giocatori intelligenti noi non punteremo mai un euro sul Benevento contro la Juve.

Quella è solo una casualità, possibile in virtù del fatto che la palla è rotonda.

Ma per sapere come trovare le quote sbagliate dei bookmakers non sono Juve-Benevento le partite che ci interessano.

Piuttosto sono match come questo della foto, in Marocco, in cui la Quota Reale Allibrata è leggermente più bassa (massimo del 10%) rispetto alla quota offerta dal book.

Ho chiamato questo genere di partite Real Value, partite con valore reale: una effettiva possibilità di risultare vincente abbinata ad una errata quotazione dei book.

Nel SuperFoglio c’è uno specifico menu di ricerca che trova in automatico tutte le partite Real Value.

come trovare le quote sbagliate

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Coprire una scommessa multipla: possibilità di ottimi guadagni.

coprire una scommessa multipla

Coprire una scommessa multipla: quando si parla di coperture si deve, tassativamente, partire da qui.

La multipla è infatti la giocata che ci offre la quota più alta, quindi con la giusta strategia e pianificazione potremo ottenere degli ottimi guadagni o dalla normale vincita della schedina oppure dalla sua copertura.

Per garantirci un’ottima rendita quando c’è l’esigenza di coprire una scommessa multipla dobbiamo aver lavorato bene in fase di creazione della schedina.

Non basta fare buoni pronostici, dobbiamo avere già in partenza la corretta strategia che ci consentirà di massimizzare l’eventuale copertura.

Se l’argomento ti interessa ho già scritto un articolo che mostra come vincere la stessa cifra sia dalla schedina che dalla copertura.

In questo articolo vedremo invece come massimizzare la vincita in copertura.

Pronto?

Cominciamo.

Coprire una scommessa Multipla: ottimi guadagni in vista.

Questa che segue è la foto di una delle schedine automatiche generate da Automatibet per il gruppo VIP del SuperFoglio.

coprire una scommessa multipla

Vediamo quali strategie applicare per evitare di farci sfuggire una così bella cassa all’ultima partita.

Prima di tutto non so se segui il Campionato Egiziano, ma i Pyramids sono solitamente una squadra di vertice, primo o secondo posto.

Tutelarsi con la 1X per l’ultimo match è un’ottima tattica.

L’esito 2 di copertura sarà stato infatti sicuramente superiore al 6-7 come quota.

Coprirsi, in questo caso, avrebbe garantito più o meno la stessa vincita della schedina stessa.

E già questa è un’ottima cosa.

Non ha senso – faccio un esempio – giocare una X2 all’ultimo match se l’esito 1 è pagato 1,90.

Perchè significherebbe che ci andremmo a coprire su una quota 1,90 che è decisamente bassa per la copertura.

La strategia che devi inseguire in ogni schedina è quella di lasciarti come ultima partita una copertura con quota alta.

Quindi nella schedina devi giocare un esito facile e che paga poco, in modo da avere la copertura a quota super.

Un’altra raccomandazione che mi sento di farti è di usare poco budget sulla multipla.

Per due motivi.

Il primo è che ovviamente le multiple sono più facili da sbagliare.

Il secondo è che caricando poco budget, in caso di copertura, ti basterà utilizzare altrettanto poco budget per generare un utile interessante.

Se già sulla schedina parti con 200 euro giocate sulla multipla, per far diventare renumerativa la copertura sei costretto a metterci tanti soldi sopra.

E non tutti possono permettersi investimenti con cifre alte.

A quel punto rischi di non poterti coprire bene, e vanifichi l’ottimo lavoro che hai fatto.

Coprire una scommessa Multipla: esempio reale.

coprire una scommessa multipla

Immaginiamo di aver giocato 10€ su quella schedina proposta da Automatibet.

Prendendo l’ultimo match la vincita sarebbe di 78€.

Essendo scommettitori avanzati decidiamo di portarci a casa il malloppo in ogni caso, e optiamo per coprirci.

La quota del 2 la troveremo intorno ai 5.50

Il SuperFoglio ci dice che, se non vogliamo avere pensieri e desideriamo garantirci la stessa vincita indipendentemente da come finisce il match, ci basterà giocare 14€ sul 2 pre-match.

E’ sicuramente un’opzione, ma non è l’unica.

Possiamo infatti decidere di aspettare, vedere come va, ed entrare live nella partita.

Qui i Pyramids stavano prendendo un’inaspetta cappotta, perciò aspettare troppo avrebbe voluto dire vanificare il lavoro.

Se gli avversari andranno in vantaggio per primi la quota del 2 crollerà e la nostra copertura sarà molto meno renumerativa.

Se avremo invece il sangue freddo di seguirla live, e se i nostri andassero in vantaggio, troveremmo il 2 a quota ancora più alta.

Nel live insomma la partita si valuta a mano a mano.

Sicuramente per fare delle buone coperture non dobbiamo essere troppo avidi.

Una volta che siamo in condizione di vantaggio il consiglio è di chiudere e portare il malloppo a casa.

In ogni caso, coprirsi è una scelta sempère corretta se non ci piace correre troppi rischi.

Poi, con l’esperienza, imparai a capire quali match è meglio coprirli subito in pre-match, su quali entrare live e quali altri ancora sono talmente sicuri di vincere che coprirli è inutile.

Se ti interessano altre tipologie di coperture, qui trovi un articolo che le riassume.

Spero l’articolo ti sia piaciuto.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

SuperFoglio: tutte le funzioni già uscite e quelle in arrivo sul mio software scommesse.

Scrivo questo articolo perché a volte mi capita di perdermi: Viviana ed io lavoriamo talmente spesso ai nuovi aggiornamenti  del nostro software scommesse che a volte non ricordo cosa abbiamo già reso pubblico e cosa no.

Devi sapere infatti che esiste un SuperFoglio “parallelo“, che usiamo solo per le prove e per i test.

E prima di far uscire un aggiornamento, lo testiamo li.

Siccome però graficamente sono identici, capita che mi confondo e non ricordo cosa è visibile a tutti e cosa invece lo è solo a me 😀

Con questo articolo punto dunque a fare chiarezza, per me e per tutti, spiegando quali sono le nuove funzionalità già uscite, quali saranno attivate a breve e quali saranno attivate invece nel corso di quest’anno.

Ci siamo resi conto di avere in preventivo già un numero sufficiente di aggiornamenti da coprire le lavorazioni sul nostro software per tutto il 2021!

Dunque, se ti va, guardiamo insieme le novità.

Software scommesse “SuperFoglio”: le novità già online.

Per facilitare l’aggiornamento costante di questo articolo, che da oggi in poi userà come “riepilogo”, ho pensato di dividere le funzionalità del SuperFoglio in due sezioni:

  • funzionalità già attive
  • funzionalità da attivare a breve

Iniziamo con quelle già attive.

Community integrata nelle singole partite per confronto tra utenti (già attivo – clicca per approfondire)

Extra: pronostici e statistiche su cartellini e calci d’angolo (già attivo – clicca per approfondire)

Selezioni Automatiche Automatibet (già attivo – clicca per approfondire)

Potenziali Singole (già attivo – clicca per approfondire)

Allibramento Medio e Allibramento Anomalo (già attivo – clicca per approfondire)

Semaforo pericolosità Anomalie (già attivo – clicca per approfondire)

Real Value: le vere quote di valore (già attivo – clicca per approfondire)

Comparatore Quote (già attivo – clicca per approfondire)

Metodo Favorita, Formula 4 e Forbice (già attive – clicca per approfondire)

Nuove Statistiche e Risultati Esatti (già attivi – clicca per approfondire)


Software scommesse “SuperFoglio”: le novità in arrivo.

Arrivati a questo punto non mi resta che presentare le novità su cui abbiamo già ragionato e fatto delle ipotesi, ma che ancora devono essere sviluppate in modo ottimale e che vedranno la luce nei prossimi mesi.

Di alcune ho già parlato, le riepilogo qui sotto:

  • completamento dell’algoritmo sugli storici (intelligenza artificiale con rete neurale dei risultati), interrotto a causa del Covid-19;
  • algoritmo su coppe, nazionali e amichevoli;
  • ricerca automatica di ValueBet;
  • “crea algoritmo”: la possibilità, per ogni utente, di crearsi un proprio algoritmo con tutti i campi di ricerca a disposizione nel SuperFoglio;
  • le sequenze, per studiare le interruzioni della serie (segna da.., non vince da.., pareggia da.., ecc);
  • testa a testa tra le squadre;
  • nuove migliorie grafiche per ottimizzare l’user experience degli utenti.

Inoltre, come accaduto fin’ora, continuerò a studiare i bookmakers alla ricerca di quanti più angoli d’attacco mi sia possibile trovare.

Bene, per ora penso sia tutto.

Non mi resta che ricordarti due cose sull’acquisto del software:

  • chi è già iscritto al SuperFoglio riceve ogni aggiornamento in modo totalmente gratuito;
  • al rilascio di ogni “slot” di aggiornamento il prezzo di vendita al pubblico subisce un piccolo aumento.

Per iscriverti CLICCA QUI.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Dropping odds: come analizzare variazioni quote e movimenti del mercato.

variazioni quote

Nell’articolo di oggi voglio tornare sulle variazioni quote che ci sono state nel match di ieri tra Brentford e Rotherdam in Serie B Inglese.

Interessante perché la quota della favorita subisce un forte rialzo, da 1,40  a 1,67.

Eppure il Brentford vince.

Oltre all’1-0 finale (risultato esatto individuato dal SuperFoglio), la squadra di casa chiude con il 60% di possesso palla, 5 tiri fatti contro appena 3 subiti.

Non ho visto il match, ma letta così sembrerebbe una vittoria sofferta ma meritata.

Come mai c’è stato un simile rialzo allora, se poi ha vinto?

So che molti appassionati di betting “vivono” praticamente solo sulle variazione di quota, cercando sopratutto gli abbassamenti come segnale di vittoria di quella squadra.

Una cosa che, spesso, può risultare pericolosa.

Ho scritto un articolo sull’argomento “inganno della quota in calo“.

Qui ho pensato di condividere con te la mia interpretazione sul match di ieri, evidenziando i segnali che potrebbero aiutarci ad individuare partite simili in futuro.

Tra l’altro, una cosa molto simile, era già successo qualche giorno fa in Serie A con la partita Torino-Napoli.

La quota del Napoli da 1,61 è salita fino a 1,90.

Ma come è finito il match lo abbiamo visto tutti: dominio parteneopeo e 0-2.

Anche in questo caso, come giustifichiamo un simile rialzo se poi la squadra ha vinto?

Analizziamo il match di ieri per capirlo.

Variazioni Quote: come analizzare le variazioni delle quote e i movimenti del mercato.

Prima di dedicarci al match un breve riepilogo su una cosa importante.

Le variazioni quote sono di due tipi:

  • dirette, cioè volute direttamente dal bookmaker
  • indirette, cioè dettate dall’adattarsi del book ai flussi di puntata

Per noi scommettitori è impossibile avere la certezza che si stia assistendo ad una variazione di un tipo o dell’altro.

Che fare dunque?

Ti spiego subito il mio metodo di analizzare le variazioni di quota, basandoci sulle indicazioni che possiamo avere facilmente.

Il primo punto di tutta l’analisi è, come sempre, la QUOTA REALE ALLIBRATA.

La considero la condizione sine qua non di ogni analisi.

Credo che la Quota Reale Allibrata sia l’unico vero elemento che abbiamo, e che i bookmakers vorrebbero non avessimo.

Se ci potessero togliere un dato, credo sarebbe questo.

Il motivo è semplice.

Perché con la QRA abbiamo un termine di paragone che tiene conto sia della matematica del campo (Quota Reale) che delle scelte dei bookmakers (allibramento).

Analizzando la partita del Brentford vediamo che la QRA ha una differenza statistica del 13,2% rispetto alla Quota Attuale.

Se hai bisogno di capire questo cosa comporta, qui trovi una spiegazione più approfondita.

Quindi c’è si un rialzo della Quota Vergine, ma resta in range statistico.

variazioni quote

Variazioni quote: cosa ci dice l’allibramento?

Un secondo elemento che considero positvo è l’allibramento.

Subisce una variazione rispetto a quello medio, ma resta di colore giallo (a cui abbiamo attribuito il signifato di NON-ANOMALIA).

Non è verde, quindi non è perfettamente nel range di quello medio, ma non è neanche anomalo.

Anche questo quindi è in linea con l’1-0 finale.

Non è una vittoria travolgente, ma i segnali di rialzo non erano negativi per la squadra in casa o non lasciavano comunque pensare alla vittoria di quella in trasferta.

Variazioni quote: come valutare le sottofrequenze statistiche?

Il terzo elemeno utile a questa analisi è rappresentato dalle sottofrequenze statistiche.

Quelle che nel SuperFoglio emergono dalla “striscia arancione”.

Per il match del Brentford le sottofrequenze ci dicono “Probabile 1“.

Ricordo di aver visto il match prima che subisse il rialzo ed era invece “Ottimo 1“.

Quindi c’è una variazione, ma resta in una lettura positiva.

Diventa più cauto, ma mantiene comunque un segnale di vittoria.

(Diverso sarebbe il discorso stato se avesse suggerito una 1X, o una 12).

Quindi anche questo è in linea con l’1-0 finale: un match combattuto, ma non impossibile da vincere.

Come usare i match in cui ci sono forti variazioni quote?

Come si vede anche dalla grafica, io sono un giocatore prudente: l’avevo impostata sulla 1X.

Le schedine automatiche del SuperFoglio invece avevano spinto di più, suggerendo la singola esito 1.

Il metodo in cui usare queste partite e quanto spingerle dipende molto da noi.

Io preferisco sempre la prudenza, e non le userei in singola.

Ma abbiamo visto che non è del tutto folle farlo.

Sopratutto se troviamo il supporto anche delle statistiche.

Qui era 53,7%.

Come ho sempre detto per le singole preferisco dal 54-55% in su.

Quindi l’1-0 mi torna nuovamente coerente come risultato finale.

Ed infatti il SuperFoglio lo suggeriva come prima probabilità.

E fortunatamente è stato proprio così.

Spero che questa approfondita analisi sul come valutare le variazioni di quota, e sugli elementi su cui fare attenzione, ti sarà utile per le tue giocate.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Allibramento anomalo, allibramento medio e sconfitta favorita: casualità?

Pochi giorni fa sul SuperFoglio è uscito l’aggiornamento relativo all’allibramento medio dei singoli campionati, fondamentale per valutare le partite in cui si presenta un allibramento anomalo.

In questo articolo voglio approfondire il discorso perché ha iniziato a dare, sin da subito, segnali incredibilmente interessanti.

Prima cosa: il valore di 6,50 di aggio, che si presumeva essere l’allibramento medio dei campionati maggiori, non è corretto.

Ne avevo parlato in un articolo di poco più di un anno fa (clicca qui per leggerlo).

Grazie ad un ragazzo che mi segue su YouTube avevamo recuperato una tabella con l’allibramento medio di varie nazioni, che indicava per i campionati principali un valore di 6,50.

Ora, grazie al SuperFoglio, sappiamo che quel valore è errato.

  • In Italia l’allibramento medio è 5,71.
  • In Germania e in Premier League è 5,41.
  • In Olanda è 6,42.

E così via, ogni campionato ha un suo specifico valore.

Tra l’altro l’aggio medio può variare leggermente di giornata in giornata (il SuperFoglio calcola l’allibramento medio basandosi di volta in volta sulle partite concluse fino al turno precedente rispetto a quello in esame).

Purtroppo mi è impossibile fare uno studio a ritroso, sulle stagioni precedenti.

E’ possibile ipotizzare ad esempio che questa variazione sia stata causata principalmente dal Covid.

Gli stadi vuoti, le assenze dell’ultimo momento a causa del virus, i periodi in cui ci sono allenamenti ridotti o restrizioni particolari: la pandemia ha sicuramente giocato un ruolo nello stravolgimento anche di questo fattore.

Magari, prima che il Covid esistesse, l’allibramento medio era realmente come indicava quella tabella.

Ciò che conta adesso però è sapere che non è più così.

Anche perchè qui arriva il bello.

Allibramento anomalo e allibramento medio: la sconfitta della favorita è una casualità?

Le foto che sto per mostrarti sono quasi tutte merito delle ricerche di un ragazzo che già usa da diverso tempo (e con ottimo profitto) il SuperFoglio: Poldo.

A causa del trasloco che sto facendo in questi giorni non ti nego infatti che non sto lavorando al 100% come vorrei.

Ad ogni modo, questa è un’altra storia.

Quello che emerge in appena due giorni dal nuovo aggiornamento del SuperFoglio, in ogni caso, non mi sembra una casualità.

Quattro partite con un allibramento anomalo, quattro sconfitte della squadra favorita.

Ovviamente ripeto: quattro partite non fanno statistica.

Potrebbe essere un caso.

Ma secondo me non lo è.

Poi ricordiamoci che non esiste una “università” del betting, con qualcuno che ti certificherà nero su bianco se una cosa è giusta oppure no.

Io parlo per quella che è la mia esperienza, i miei studi.

E finora, mi permetto il di dirlo, non sono andato tanto male 🙂

Come sempre comunque approfondirò la questione in modo scientifico: con centinaia di test fino ad arrivare ad una statistica concreta.

Detto questo però sono già abbastanza certo che ne tireremo fuori un’altra super metrica come Formula 4 oppure Forbice, che più volte si sono dimostrate devastanti.

Per ora tenderei a considerare allibramento anomalo un valore che varia di almeno 2 punti rispetto a quello dell’allibramento medio dello specifico campionato.

Inoltre, al momento, mi sento di dire che l’anomalia è più rilevante quando l’allibramento della singola partita è più basso rispetto a quello medio.

Anche quando è più alto è una stranezza, ma finora non manifesta la sconfitta della favorita come l’altro.

Siamo all’inizio dello studio, lo valuteremo con il tempo e con i test.

Ecco le partite a cui faccio riferimento.




Bene, per il momento direi che è tutto.

Ieri ho pubblicato anche un video su YouTube riguardo questo argomento, spero possa aiutarti a completare l’analisi su questa interessante novità.

Infine ti ricordo come sempre che se sei già abbonato al SuperFoglio tutti i futuri aggiornamenti su questa e su tutte le altre tecniche saranno gratuiti.

Se invece vuoi migliorare il tuo betting iniziando un percorso di studio vincente con il SuperFoglio puoi farlo CLICCANDO QUI.

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Allibramento anomalo e semaforo pericolosità del match.

E’ tra le ultimissime novità introddotte, anche perché l’allibramento anomalo è un argomento piuttosto significativo.

Cliccando qui trovi una spiegazione approfondita.

In questo articolo presento invece come la funzionalità sull’allibramento anomalo viene gestita nel SuperFoglio.

Prima di tutto il menù Anomalie che raccoglie in un unico elenco tutte le partite con allibramento anomalo dei prossimi 3 giorni.

Ci indica l’esito dove c’è l’anomalia (1X2 – GG/NG o U/O 2.5), la quota della squadra teoricamente favorita (1,40) e il differenziale di anomalia tra allibramento medio del campionato e allibramento di quella partita (3,32).




Allibramento Anomalo – semaforo pericolosità

Quella del “semaforo” è un’idea che ho avuto per semplificare lo studio delle anomalie.

Il numero che segnala l’allibramento si colora in base al grado di pericolosità dell’allibramento stesso e una freccia dello stesso colore indica se c’è un rialzo o un riabbassamento rispetto al valore medio.

Il semaforo sulla pericolosità è strutturato in questo modo:

  • Verde: lo scarto tra allibramento del match e allibramento medio non supera il valore di 0,50. Totalmente normale, non presenta segnali di pericolo.
  • Giallo: lo scarto ha un valore tra 0,51 e 0,90. Non rientra nelle anomalie, ma è un primo piccolo segnale a cui fare attenzione, magari cercando supporto nelle altre statistiche relative a quell’esito.
  • Viola: lo scarto ha un valore tra 0,91 e 1,30. L’anomalia comincia ad essere concreta, il match se non è ancora da evitare consiglia quanto meno l’uso di una doppia chance o di un evento più cautelato.
  • Rosso: scarto superiore a 1,31. Anomalia riscontrata in modo reale, match pericoloso o su cui si dovrebbe cercare un esito differente da quello in cui si presenta l’anomalia.

Come sempre, spero che anche questa funzionalità ti sia utile!

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Scommettere in singola con le Potenziali del SuperFoglio.

Questa è una funzione che ho voluto creare per tutti quelli che amano scommettere in singola.

Quando si parla di betting a livello professionistico infatti è importante ricordare che quasi tutti i pro giocano in singola.

Il motivo è semplice: è più facile portare a casa una vittoria se c’è un unico match in ballo 🙂

Ad ogni modo qualle delle Potenziali è una funzione di cui forse non ho parlato molto.

Ma la ritengo estremamente utile.

Sotto la sezione “Odds Secrets” c’è un menù specifico che si chiama “Potenziali” e che raccoglie, per l’appunto, le potenziali singole dei prossimi 3 giorni.

Come per tutti i menu di questa sezione, c’è un’interazione dinamica tra quote e statistiche.

Questo significa che una partita presente in elenco alle 10 del mattino, se le quote cambiano in maniera significativa, potrebbe non essere più presente alle 5 del pomeriggio.

Per questo motivo (vale per le singole ma secondo me è una cognizione da tenere a mente per il betting in generale) è bene cercare di avvicinarsi il più possibile all’inizio del match prima di scommettere.

Questo ci permette di studiare le variazioni delle quote e il loro modo di incastrarsi con le sottofrequenze statistiche: aspetto assolutamente da non sottovalutare.

Il menù “Potenziali” raccoglie dunque tutte le potenziali singole secondo gli algoritmi del SuperFoglio indicando la sua interpretazione del match (Ottimo 1) e la quota dell’esito suggerito (Esito 1 – Quota 1,53).

 

Una novità introdotta da poco nelle Potenziali è quella di escludere le partite con Allibramento Anomalo, indicate dal SuperFoglio con i colori rosso e viola.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

PROMO “CAMPIONI D’EUROPA

ENTRI OGGI, L'ABBONAMENTO
PARTE IL PRIMO SETTEMBRE.

VALIDO SOLO PER IL “TOP PLAYER PLUS

L’OFFERTA TERMINA TRA:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi
OFFERTA SCADUTA