Gruppo privato telegram, SuperFoglio e una storia: annunci “shock”.

Oggi scrivo questo articolo perché devo fare due annunci “shoccanti” e condividere una storia vera.

Sarà una post leggermente più lungo del solito, ma ne varrà la pena.

Iniziamo.

Ieri mattina nel mio gruppo Telegram gratuito ho condiviso 3 schedine, per una vincita complessiva di quasi 1000 euro (non le pubblico anche qui per evitare blocchi al sito, le trovi su Telegram).

Sono 3 giocate di Dario, un ragazzo che – come moltissimi in questo periodo – ha vissuto delle difficoltà a causa del coronavirus.

Quello che mi ha colpito maggiormente della sua email è la parte in cui quasi “si scusa” delle cifre giocate, perché medio-alte.

Quel che ho risposto a Dario, però, è che non doveva scusarsi: non c’è da vergognarsi nel vivere il betting come una cosa seria, così come non ce n’è nel viverlo come passatempo domenicale.

Io non sono contrario alle giocate alte, così come non sono contrario alle giocate basse.

Io sono contrario alle giocate fatte senza intelligenza, senza studio e senza preparazione.

Moltissimi dei miei clienti fanno del betting un secondo lavoro.

Per alcuni è addirittura l’unico.

E anche per me è così: un lavoro a tutti gli effetti (ne ho parlato in questo articolo).

Quindi non credo ci sia nulla di male nel viverlo in modo professionale, o semi-professionale.

Il problema, semmai, è affrontarlo andando allo sbaraglio.

E bada bene: con questo non intendo dire che devi comprare per forza il mio software.

Qualunque software, qualunque metodo, va bene.

Purché realizzato da professionisti.

Ma se pensi che il betting sia comprare le partite fixed su Instagram o i risultati esatti su Facebook, allora in quel caso ti consiglierei di lasciar perdere.

E lo dico per te, non per me.

Per quanto mi riguarda ognuno è libero di buttare i propri soldi come meglio crede.

Anche regalando 150€ a qualcuno pensando che gli darà una “partita truccata”.

Se ci credi, va bene.

Ma quello non è betting: è l’oroscopo.

Quindi ritengo che la storia di Dario possa essere di insegnamento, per capire come approcciarsi nel modo corretto alle scommesse: studio, impegno, voglia di migliorarsi.

Nessuno regala soldi, tanto meno i bookmakers.

Questa testimonianza, inoltre, mi da lo spunto per una riflessione.

E questa riflessione mi porta ad un primo annuncio rivoluzionario.

Il mio gruppo privato Telegram non sarà più a pagamento e avrà accesso illimitato.

Ci pensavo da tempo, e questo periodo di quarantena me ne ha dato la conferma.

La cosa che ho vissuto, da sempre, come più stressante in assoluto del mio lavoro non è studiare 100 partite al giorno, ma sbagliare un pronostico nel gruppo privato Telegram.

Il motivo è semplice.

Se sbaglio nei video su YouTube, che sono gratuiti, non avverto l’ansia dell’errore.

Perché penso “Ho sbagliato, mi dispiace, però pazienza: è gratis.

Se sbaglio nel gruppo privato Telegram invece avverto l’ansia di aver fatto sbagliare centinaia di persone che hanno pagato per essere lì.

E non conta che siamo in attivo da più di 2 anni: mi pesa ogni singolo errore.

Attualmente nel gruppo privato Telegram ci sono più di 320 persone, e possono confermarlo: se sbaglio una partita mi scuso 10 volte, anche quando vengo da 10 vincite consecutive.

E’ il mio modo di essere che mi porta a vivere male questa situazione, e ragionavo da tempo su come poterla risolvere.

Il periodo della quarantena è stato illuminante.

Ho infatti “sospeso” gli abbonamenti, continuando però a studiare le partite quando c’erano.

Abbiamo fatto ottime casse grazie ai campionati di Nicaragua e Bielorussia.

Allo stesso tempo, quasi per magia, mi sono accorto che il tutto era diventato molto meno stressante.

Gli abbonamenti sospesi significavano infatti che il periodo a pagamento sarebbe stato recuperato in seguito e quindi, di fatto, si stava dentro gratis.

Si innescava lo stesso meccanismo dei video su YouTube.

Studio al meglio per vincere però, se sbaglio, pazienza: è gratis.

Da li ho capito che per vivere sereno dovevo continuare su questa strada: rendere gratuito il gruppo privato Telegram.

Anche perché il mio rendimento, fortunatamente, non ne risente: gratis o no, ne vinco sempre tante 🙂

Che succede ora?

Ovviamente non posso aprire tutto, a tutti, da un giorno all’altro: non sarebbe giusto verso chi ha abbonamenti attivi con periodi già pagati di cui dover ancora usufruire.

Devo tutelare chi mi ha dato fiducia finora.

Quindi serviva una via di mezzo che accontentasse tutti, senza fare torto a nessuno.

Ecco dunque la prima parte dell’annuncio:

Chi oggi (12.05.20) è nel gruppo privato Telegram per aver acquistato un abbonamento, ci resterà per sempre.

E’ una novità di cui non li avevo avvisati.

I ragazzi lo stanno scoprendo ora, da queste righe.

Penso li farà contenti 🙂

L’annuncio ha però anche una seconda parte, che non è meno importante della prima.

Pronto?

Eccola:

A partire da oggi (12-05-20), chi entrerà nel gruppo privato Telegram acquistando il TopPlayer, ci resterà per sempre.

Si, hai letto bene.

Entri tramite abbonamento TopPlayer, e resti finché vorrai, finché esisterà il gruppo.

Attenzione però.

Ci tengo a non fare confusione su una cosa.

Sto parlando di Telegram.

Solo di Telegram.

Non del SuperFoglio. Non del software. Non dell’Area VIP del software.

Di Telegram.

L’accesso al SuperFoglio resterà a pagamento, perché il lavoro svolto e le novità che stiamo per introdurre hanno un valore assoluto che non può essere regalato.

Ne adesso, ne in futuro.

E questa precisazione mi porta a dover fare un secondo annuncio.

Molto importante.

E probabilmente meno piacevole della primo.

I pacchetti in offerta lancio sono in esaurimento.

I prezzi dovranno subire quindi un piccolo rialzo.

(Se devi rinnovare tranquillo, potrai farlo al prezzo attuale).

Immagino che chi è abituato a pensare male dirà che alzo il prezzo perché il gruppo privato Telegram diventa gratis.

Non è così.

I prezzi subiranno un rialzo perché, come è scritto sul sito, era una “offerta lancio limitata a 500 persone“: prima o poi doveva terminare.

Ti dirò di più.

Avrei preso in giro i miei clienti se avessi lasciato in eterno l’offerta lancio.

Perché significava che non era una vera offerta, ma che quello era il prezzo standard.

Quindi, per quanto possa sembrarti strano, l’aumento del prezzo è un segno di serietà da parte mia.

In ogni caso, anche stavolta, ho cercato una via di mezzo.

Una soluzione che accontenti tutti senza fare torto a nessuno.

I prezzi attuali resteranno validi fino a quando non saranno online gli aggiornamenti.

(Se non hai letto l’articolo sui prossimi aggiornamenti, ti consiglio di leggerlo qui perchè sono spaziali!)

Arrivato a questo punto, forse, potresti avere un dubbio:

Quindi quando aumentano i prezzi?

Ecco, a questo purtroppo non so risponderti con precisione.

Come spiegato nel video sugli aggiornamenti vorremmo farlo il prima possibile.

Idealmente mi piacerebbe fossero pronti entro settembre.

Se tutto fila liscio magari riusciamo anche prima.

O se invece emerge qualche intoppo si tarderà di qualche settimana.

Il lavoro di progettazione e sviluppo non sempre segue percorsi lineari: mi è impossibile stabilire una data precisa.

Fino ad allora però i prezzi resteranno bloccati e i rinnovi saranno disponibili al prezzo attuale.

Dal momento in cui metteremo online gli aggiornamenti, invece, ci sarà una rimodulazione delle proposte d’acquisto.

Bene, ora credo di averti spiegato tutto.

Ho girato anche un video per ulteriori approfondimeti sui due annunci.

Perdonami se mi sono dilungato, ho voluto spiegare per filo e per segno quel che avverrà nell’immediato e nel prossimo futuro, così da evitare fraintendimenti.

Con le decisioni annunciate oggi spero di aver garantito equità verso tutti:

  • verso chi è già mio cliente
  • verso chi vuole diventarlo
  • verso il mio lavoro

Alla fine di tutto, vivere in pace con me stesso e con i miei clienti, è la cosa che ritengo più importante.

Ci vediamo in un prossimo articolo!

Ale Stats4Bets

** AGGIORNAMENTO 15-05-2020 **

Ho ricevuto una risposta da Viviana, la mia sviluppatrice.

Gli aggiornamenti previsti per il SuperFoglio potrebbero essere pronti entro un mese, quindi la rimodulazione dei prezzi avverrà in quella data.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

12 commenti su “Gruppo privato telegram, SuperFoglio e una storia: annunci “shock”.”

    • Ciao Marco, ti ringrazio della fiducia e delle belle parole 🙂 Guarda, sarò onesto. Non dovrei essere io a dirlo ma so come sono stato cresciuto dai miei genitori, quindi sì: sono una persona onesta. Non sempre serio magari ahaha. Però sull’onestà ci metto entrambe le mani sul fuoco perché so’ di lavorare in un ambiente borderline come quello del betting online che è pieno di fuffa e di truffe. Quindi farlo con serietà e onestà è l’unico modo per emergere 🙂

      Rispondi
  1. Salve Ale, ho da poco preso visione del tuo metodo e mi convinco sempre di piu’ della sua bontà. Sono uno scommettitore assiduo e, pertanto, aperto a tutto ciò che può migliorare le mie performance. Il mio problema principale però è il tempo : non ne ho molto disponibile per lo studio e l’approfondimento dei matches, pertanto, sarei interessato, se tu sei d’accordo, ad entrare a far parte del tuo gruppo telegram. Ti ringrazio e ti saluto con stima crescente. Giuseppe

    Rispondi
  2. Ciao Ale, ti volevo fare i miei complimenti x il tuo lavoro e né approfitto x chiederti come funziona nel pacchetto top player l’opzione 50 euro paghi dopo.
    Grazie 😊

    Rispondi

Lascia un commento