Convertire quote in percentuali: la guida per farlo in modo semplice e utile.

Nell’articolo di oggi parliamo di come convertire quote in percentuali e a cosa può esserci utile farlo.

E’ un’operazione piuttosto semplice che, se utilizzata con la concezione sbagliata, può però essere controproducente e trarci in inganno.

Alcuni tipster, in maniera un po’ troppo semplicistica, utilizzano questa conversione per ricavare una percentuale con cui studiare i match.

E’ onestamente un errore grossolano.

Mi spiego meglio.

Convertire quote in percentuali serve a visualizzare la probabilità di vittoria che il bookmaker assegna ad uno specifico segno.

Una quota 1,60 ha il 62,5% di probabilità di verificarsi.

Questo però non significa che se giochiamo 100 partite a quota 1,60 ne vinceremo 62,5.

La quotazione infatti è stabilità dal book che può tranquillamente sovrastimare o sottistimare la quota con la finalità più ovvia: vincere lui.

Convertire quote in percentuali: come si fa e a cosa ci è utile.

Prima di tutto vediamo il calcolo matematico con cui effettuare la conversione.

L’operazione è semplicemente “100 diviso la quota che ci interessa trasformare“.

100 diviso 1,60 = 62,5.

Ma a cosa ci è utile farlo?

Una prima utilità la troviamo nel calcolo dell’allibramento.

La conversione in percentuali delle quote ci dice infatti quanto un match è stato allibrato dal book.

Guardiamo un esempio.

convertire quote in percentuali

Le quote del bookmaker sono:

  • 1,60 (trasformato in percentuale è 62,50 % )
  • 3,50 ( 28,57 % )
  • 5,50 ( 18,18 % )

Se sommiamo le tre percentuali (62,50 + 28,57 + 18,18) otteniamo 109,25.

Il 9,25% in più è esattamente l’allibramento del match (freccia rossa nella foto), utile per essere confrontato con l’allibramento medio dello specifico campionato che, nel caso di questa partita, era 8,74.

Convertire quote in percentuali: altre utilità.

Come anticipato all’inizio dell’articolo mi è capitato più di una volta di sentire alcuni tipster utilizzare la conversione della quota per capire con che probabilità una squadra avrebbe vinto.

In pratica significa affidare il nostro studio alle percentuali dei book che, molto probabilmente, non sarebbero di certo impostate per favorire noi.

Guardando l’esempio della foto scopriamo infatti che la percentuale elaborata dagli algoritmi del SuperFoglio per l’esito 1 è del 52,4% (cerchio verde).

Sono esattamente 10 punti in meno del 62,5% della quota.

In questo match, analizzato in maniera professionale con un software di alto livello, scopriamo una vittoria molto meno probabile di quella che il book voleva lasciarci presagire.

Una seconda utilità potremmo ricavarla trasformando in % anche la Quota Reale Allibrata.

Scopriremmo in quel caso una percentuale di esito 1 del 56,5%.

Sempre diversi punti in meno rispetto alla percentuale convertita dalla quota del bookmaker.

Alla luce di quanto appena vista spero tu possa renderti conto di come può diventare tremendamente ingannevole affidarsi alle percentuali elaborate dai bookmakers.

Le quote del book, in se e per se, ritengo siano utili solo per scoprire l’allibramento della partita.

Ogni altro utilizzo con cui possiamo sfruttarle a nostro vantaggio richiede un confronto tra le quote offerte dai bookmakers e i parametri scoperti da software professionali, come il SuperFoglio o i pochi altri davvero efficaci presenti sul mercato:

  • percentuali elaborate da algoritmi indipendenti dai book
  • Quota Reale Allibrata
  • Allibramento medio

Spero che questo possa aiutarti ad evitare errori in futuro.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Lascia un commento