Budget Scommesse: come partire con piccoli budget. Strategia Small Wins.

Che strategia posso usare se parto con un budget scommesse troppo piccolo per money management più sofisticati?

In questo articolo voglio condividere con te quello che, a parer mio, è il modo migliore per approcciarsi al betting quando si ha a disposizione solo un piccolo budget.

La definirei la “strategia delle Small Wins“.

Strategia delle piccole vittorie.

E’ un modo di procedere molto semplice, che si adatta perfettamente a chi inizia con piccoli budget.

Questo perché solitamente, chi inizia con pochi soldi, è anche un po’ meno esperto come tipster: giocare piccole cifre si configura dunque come soluzione ideale per fare pratica senza prendersi troppi rischi economici.

Prima di cominciare con l’articolo vero e proprio è opportuno specificare che esistono tantissimi modelli di money management.

Alcuni sono più sofisticati, altri più semplici.

Il più conosciuto tra tutti è probabilmente il Masaniello. Ma ce ne sono mille altri.

Io abitualmente ne utilizzo un altro: il Metodo Investimento.

Mi trovo bene con questa strategia perché è semplice, e lascia spazio anche al puro divertimento con la ricerca della sbancata attraverso la scommessa “pazza”.

E’ un aspetto che ritengo importante questo, quello del divertimento, perché non amo essere intrappolato in troppe regole.

Quello che non amo dei money management più sofisticati è infatti la rigidità delle condizioni da seguire.

Amo il betting, mi diverto a studiarlo e a giocare: money management troppo rigidi mi tolgono il divertimento e finisco per abbandonarli dopo poche puntate.

Questa è però una cosa soggettiva, personale.

E’ sacrosanto che ognuno trovi il metodo più adatto alle proprie esigenze.

Dunque, fatta questa promessa, vediamo nel dettaglio la Strategia delle Small Wins

Budget Scommesse: se hai un budget piccolo, scegli le Small Wins.

Come anticipato è molto semplice, se sei uno scommettitore esperto ciò che leggerai potrebbe dunque sembrarti addirittura obsoleto.

Ma se invece sei all’inizio o, semplicemente, non hai tantissima disponibilità con cui partire, potrebbe esserti utile.

Per farti capire le potenzialità di questo metodo, ti mostro la testimonianza di Federica, una nuovissima cliente del mio software SuperFoglio.

Federica è una semplice appassionata di calcio, che non aveva mai scommesso prima.

Affascinata dal mondo del betting ha acquistato il SuperFoglio e mi ha chiesto come poter fare per usarlo al meglio, visto che disponeva di un budget di 40€.

Quello che le ho consigliato è stato proprio questo: piccole vincite.

Immagino che per qualcuno 20€ in 2 giorni possano sembrare poche.

Ma consideriamo anche che partiva con 40€, e che non aveva mai scommesso prima.

Ha messo a rischio pochissimo capitale, e ora si ritrova un 50% di budget in più rispetto a prima.

Per essere una principiante io direi che non è male, non è male per niente.

Se avesse avuto un budget di 500€, con quelle stesse giocate, avrebbe vinto quasi 800€.

Dobbiamo infatti capire questo:

Non è il budget che fa la differenza, è il rischio che facciamo correre al nostro budget ad essere decisivo.

Molti fanno infatti l’errore di pensare che il betting sia vincere 500€ con una schedina da 5€.

Purtroppo non è così.

So che su internet sembra pieno di gente che “vince” 1000€ puntandone 20, ma il problema è che il 99% di quelle foto sono fake.

Ormai con photoshop cosa ci vuole a taroccare uno screen?!

La verità è ben diversa.

Le sbancate esistono, ne ricevo anche io dai miei clienti, ma sono solo la punta dell’iceberg.

Quel che non si vede, la parte sommersa dell’iceberg, sono le centinaia di migliaia di euro perse in cerca di quella sbancata.

Se abbiamo un budget medio-alto possiamo permetterci di perdere qualche giocata in più.

Ma se il nostro budget è ridotto, è davvero rischioso andare in cerca di sbancate.

Meglio concentrarsi su piccole vincite che ci aiutino a far crescere il nostro capitale in modo intelligente e proficuo.

In realtà poi, quella delle Small Wins, è una modalità talmente semplice, che si potrebbe attuare per sempre, anche quando il nostro budget è cresciuto.

Ora magari ti starai chiedendo “Ok ma nel concreto cosa sono le Small Wins?

Facciamo un esempio, sempre prendendo spunto da Federica.

Aveva 40€ di budget quindi io le ho consigliato di fare al massimo dei raddoppi, partendo da 5-7 euro, con l’obiettivo di vincerne 10-12-14€.

Al massimo raddoppi” significa che anche una quota 1,80 va bene.

Non dobbiamo arrivare per forza a 2,10 / 2,30.

I raddoppi possono essere composti da 2-3 partite, con quote tra 1,30 e 1,50

Semplici da prendere.

Giochi 7 vinci 12, giochi 12 vinci 20, giochi 20 vinci 38.

E così via.

Small Wins: Piccole vincite.

Come ti accennavo poco sopra, questa stessa strategia, può essere applicata anche con budget più considerevoli.

Giochi 70 vinci 120, giochi 120 vinci 200, giochi 200 vinci 380.

Sono sempre piccole vincite non perché siano piccoli gli importi vinti, ma perché è piccolo il rischio che fai correre al tuo capitale se scegli quote 1,30 / 1,50.

So che per molti potrà sembrare troppo poco.

Ma in fondo, se partiamo con 40€, non abbiamo molte alternative.

O le giochiamo tutte subito in un’unica schedina, così se perdiamo dobbiamo andare a ricaricare il conto.

Oppure ci accontentiamo di fare crescere il budget un poco per volta, con l’obiettivo di dedicarci a money management più sofisticati nel momento in cui il nostro capitale sarà cresciuto.

Sull’argomento delle Small Wins ho girato anche un video, per approfondire meglio il discorso delle quote da usare e delle puntate da ricercare.

Puoi guardarlo cliccando qui.

Come sempre spero che l’articolo possa esserti utile a migliorare il tuo rapporto con le schedine.

Se hai domande, o se vuoi condividere la tua strategia per casi simili, ti aspetto nei commenti.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

10 commenti su “Budget Scommesse: come partire con piccoli budget. Strategia Small Wins.”

  1. Bè, pare strano che, si abbia un budget di circa il 50% inferiore a quanto speso per il Software…Se, partiva male, come avrebbe proseguito ? O, avrebbe pensato di aver scelto il prodotto non adatto ? Anch’io, da disoccupato, DEVO limitare il budget ma, utilizzando Betfair Exchange, faccio puntate anche inferiori ai 2€ (non tutti sanno che si può, su questa piattaforma)…Poi, faccio sempre in tempo, al variare delle quote, aumentare, diminuire lo stake.

    Rispondi
    • Ragazzi io capisco che qualunque cosa che si legga su internet possa sembrare “strano”. Però metti in dubbio 3 screenshoot. Secondo te cosa ho fatto? Mi sono fatto 3 email finte, solo per pubblicare questo articolo? Non ne ho bisogno, credimi. Tra l’altro Federica la trovi sulla mia pagina Facebook, è molto attiva e puoi farti dare conferma da lei. In ogni caso non ho mai detto che abbia comprato la versione annuale del software, ci sono anche periodi più brevi e a spese minori. Nello specifico lei ha sfruttato la promozione dei bookmakers sponsor che danno un mese gratis del mio software. Quindi la spiegazione è semplicemente questa, nulla di “strano”. Buona serata.

      Rispondi
      • Se pensassi che tu fai screen od altre modalità fake, non avrei acquistato il tuo prodotto full. Riflettevo solo sul capitale reso disponibile e la % di stake impegnato..

        Rispondi
        • Mi fa piacere che sul fattore “fake” non ci siano dubbi: ho sempre cercato di essere totalmente trasparente in ogni cosa che ho fatto legata al betting, proprio perché so che è pieno di fake sul web. Buona serata.

          Rispondi
  2. Ciao Ale, quindi e come se queste small wins fossero cicli da 3? Nel primo caso ad esempio (7-12, 12-20, 20-38) si intende che dopo questo ciclo si va ad incrementare il budget per poi iniziarne un altro?
    Ti saluto,
    Marco

    Rispondi
    • Ciao Marco, no quelle cifre sono solo indicative, esempi per far capire quanto giocare/vincere. I clici sono tutti da uno: 2-3 partite per fare un raddoppio, altre 2-3 per farne un altro e incrembenti di volta in volta, poco per volta, il budget di riferimento.

      Rispondi
  3. Salve, io ho da poco acquistato per 1 mese il superfoglio mi sono visto tutti i video e penso che sia molto interessante io sono nuovo di queste cose però mi sto appassionando ho provato a studiare un paio d partite però ho paura di non beccarle ci sono tantissimi dati da vedere mi servirebbe che qualcuno mi dicesse se le ho studiate bene per capire dove ho sbagliato e migliorare percaso è possibile 😁

    Rispondi
    • Ciao, si vedo dai tuoi dati che hai sfruttato il mese gratis con i bookmaker: come ti ho consigliato anche nella mail usa un periodo per fare test. Non giocare soldi. Studi, ti segni quello che avresti giocato, e vedi dopo se avresti vinto. E’ così che si impara a studiare il betting. Quanto meno, è così che si impara a farlo gratuitamente. Poi per carità, posso fare anche consulenze private ma sono a pagamento e tendo comunque a sconsigliarle perché è la pratica personale che ti fa imparare, non che ti dico io se hai studiato bene oppure no. Sul blog e su Youtube ci sono diversi video e articoli che spiegano le strategie, il SuperFoglio ti da i dati per metterli in pratica: fai test senza soldi.

      Rispondi

Lascia un commento

NEWS: "FORMULA 4" e "FORBICE" AUTOMATICHE!