Pronostici calcio vincenti al 100%? Facciamo chiarezza.

Nell’articolo di oggi voglio parlarti di pronostici calcio vincenti al 100 %.

Diciamolo tranquillamente.

Chi è che, sotto sotto, non spera di trovare il modo per vincere al 100%?

Anche lo scommettitore più equilibrato del mondo, in cuor suo, lo vorrebbe.

Anche io. Non lo nego.

Ma so benissimo che – nel 99,99% dei casi – i pronostici calcio vincenti al 100% non possono esistere.

Perchè te ne parlo allora?

Per fare luce su quello 0,01% di possibilità.

Qualche notte fa, in Coppa America, è infatti successo qualcosa difficile da credere.

Abbiamo dato vita allo 0,01%!

Lascia che ti spieghi.

Pronostici calcio vincenti al 100 %: un sogno, per una volta, divenuto realtà.

In queste prime giornate di EURO 2020 il SuperFoglio ci ha spesso sbalordito grazie ai risultati vincenti del nuovo algoritmo neurale.

Ad un’ottima percentuale di pronostici vincenti ha infatti abbinato spesso difficili casse sulla X Primo Tempo e sul Parziale-Finale.

Fino ad arrivare a Colombia-Ecuador di Coppa America di qualche giorno fa.

Guardando i dati della foto qui sotto non può non saltare all’occhio quel 100% di esito 1.

Le comparazioni affini (il cervello del nuovo algoritmo neurale) non erano molte: solo 51.

Ma davano un’indicazione inequivocabile.

Sulle 73.000 partite del nostro database privato, per 51 volte si è verificata una dinamica di quote simili e, nel 100% dei casi, il risultato è stato 1 fisso.

Quindi..

Con la Colombia effettivamente vittoriosa 1-0 si è assistito ad uno dei rarissimi pronostici calcio vincenti al 100%.

Un epilogo assolutamente stupefacente se si considera che:

  • la quota dell’1 era 2,15
  • la stessa quota aveva subito un rialzo da 1,60 a 2,15

Chi avrebbe scommesso sull’1 della Colombia dopo un rialzo simile e, soprattuto, chi avrebbe potuto dirsi sicuro al 100% di quel pronostico?

Io stesso, prima di avere a disposizione l’algoritmo neurale, forse avrei evitato un match con un simile rialzo.

Ti dirò di più: nonostante il suggerimento di pronostico vincente al 100 % del SuperFoglio non avrei rischiato oltre la 1X.

Credo infatti sia sempre importante usare il cervello, oltre che i dati del software.

Pronostici calcio vincenti al 100% : come non farsi ingannare.

I dati di Colombia-Ecuador ci danno un altro spunto davvero interessante.

Come indicato con la stella rossa nella foto qui sopra, la X Primo Tempo, era un altro pronostico previsto per vincente al 100%.

Al contrario dell’1 fisso finale, non è però stato vincente: la Colombia ha segnato al 43° del primo tempo.

Quindi ha sbagliato per appena 2 minuti.

Ritengo che questo dato la dica lunga sulla difficoltà di poter garantire dei pronostici sul calcio vincenti al 100%.

Basta un niente, alle volte.

Ciò su cui interviene l’algoritmo neurale però è proprio questo: l’auto-insegnamento dagli errori.

La prossima volta che si presenterà un match delle comparazioni affini come queste non avrà più il 100% di probabilità, ma si abbasserà a seconda di quante volte non si è verificato.

Ora magari ti starai domandando “ok, ma dunque come posso utilizzare questi dati?”.

Dammi altri 2 minuti.

Vediamo alcuni esempi nei match negli ultimi giorni.



 



Ovviamente non ci sono solo vittorie, c’è anche qualche partita sbagliata.

Quel che possiamo notare, ad esempio, è che con l’allibramento anomalo (in viola) la favorita non ha vinto.

Quindi, se oltre alle % studiamo anche quello, è un elemento utile.

Pronostici calcio vincenti al 100 %: conclusioni.

Bene, siamo giunti alla conclusione di questo articolo.

Ti sarei reso conto da solo che promettere pronostici calcio vincenti al 100% è spesso impossibile.

I sofware, gli algoritmi, le strategie possono aiutarci, ma dobbiamo sempre mettere in conto la possibilità di un errore.

La strategia di studio e di giocata va dunque abbinata a quella di money management.

Qui sul blog trovi diversi articoli a riguardo.

Chiudendo infine il discorso sul come studiare le statistiche proposte, faccio un piccolo riassunto schematico finale.

  • Per giocare la 1X2 fissa guarderei statistiche tra il 63% e l’80%

Oltre l’80%, anche il 100%, lo considererei come se fosse 80% : gli attribuirei cioè un margine di errore che può sempre verificarsi.

  • Per giocare in doppia chance le statistiche da cui partirei sono dal 75-77% in su.
  • Per giocare i mercati dei gol partirei, almeno, da un cautelato 62-63% di probabilità di verificarsi.

E’ poi dannatamente importante valutare il numero delle comparazioni affini:

  • sotto le 50 lo considero troppo poco, più soggetto ad imprevisti
  • tra le 50 e le 100 sono esiti su cui andrei comunque a studiare pronostici cautelati
  • sopra le 100 e in generale oltre le 150 le ritengo affidabili

Spero davvero che queste indicazioni ti siano utili, e che ti permetteranno di continuare a vincere insieme!

Se cerchi altre info sul SuperFoglio, le trovi qui.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Pronostici Europei: quali dati ci fornisce il SuperFoglio su EURO 2021 (e sulla Coppa America).

Pre-vigilia di EURO 2020 (2021): è arrivato il momento di presentarti il nuovo algortimo neurale del SuperFoglio che ci aiuterà nei pronostici europei.

Sarà online a partire da giovedì 10 giugno alle ore 21:00

Non solo: il 13 Giugno inizierà la Coppa America.

Studierà anche quella.

E, da qui in avanti, ogni Coppa di una certa rilevanza:

  • Coppa del Mondo
  • Champions League
  • Europa League
  • Super Coppa Europea
  • Coppa del Mondo per Club
  • Coppa Italia
  • Super Coppa Italiana
  • Coppa di Spagna
  • Super Coppa di Spagna
  • Coppa di Germania
  • Super Coppa di Germania
  • FA Cup
  • Coppa di Francia
  • Super Coppa di Francia
  • Coppa di Portogallo
  • Super Coppa di Portogallo
  • Coppa d’Olanda
  • Coppa America
  • Coppa Libertadores
  • Qualificazioni Europee
  • Amichevoli tra nazionali e tra club

Insomma, non è solo per i pronostici europei che lo utilizzeremo.

Premesso questo, andiamo a scoprire di che si tratta.

Ti va?

Iniziamo.

Pronostici Europei 1X2

Vediamo le schermate effettive, così posso spiegarti al meglio la differenza con l’algoritmo attuale che continuerà a governare i pronostici dei campionati normali (Serie A, Liga, ecc).

Il primo elemento differenziale riguarda le statistiche.

Abitualmente si generano su quelli che sono gli effettivi risultati del campo (vittorie, pareggi, sconfitti ecc).

In questo caso invece si generano con le quote e con gli altri elementi che abbiamo a disposizione (allibramento, relazioni tra quote, ecc).

Il ragionamento effettivo dell’intelligenza neurale è questo:

Ogni volta che c’era una quota iniziale così (6,50 – 4 – 1,53)

che ha avuto una variazione in quota finale così (7 – 3,80 – 1,55)

che ha registrato quelle specifiche variazioni di quota attuale nelle ultime 48 ore

generando differenziali simili (7,1% – 5,3% – 1,3%) e con allibramento viola

come sono finiti i match?

Nel 19% dei casi sono finiti 1, nel 15% X e nel 65% sono finiti 2.

Questo 65% dunque ha un valore diverso rispetto ad un 65% di una partita di Serie A (o di altri campionati).

Non rispecchia infatti la matematica del campo.

Ma quella delle quote.

Più attendibile? Meno attendibile?

Questo è variabile purtroppo, perché dipende dal database di partite simili su cui si basa l’analisi.

Il SuperFoglio ci indicherà infatti anche quante partite simili (denominate comparazioni affini) hanno generato quello studio, e da li potremo capire quanto “fidarci“.

Essendo un’intelligenza neurale, in grado cioè di imparare dai propri sbagli in maniera autonoma, abbiamo cercato di mettergli meno paletti possibili.

Ogni risultato la aiuterà a capire come interpretare meglio il successivo.

Per dare una stima numerica comunque match con meno di 50 partite simili le utilizzerei con più attenzione, cautelando magari una doppia chance.

Match dove le partite simili superano le centinaia invece sono più rodate.

Ovviamente mi sto già arrovellando il cervello per capire come integrare i dati in modo uniforme e generare una statistica unica che tenga conto sia della matematica del campo che di quella delle quote 🙂

Posso già anticiparti che sarà tra gli aggiornamenti a cui lavoreremo dopo l’estate!

Andiamo avanti con l’analisi dei dati.

Per i pronostici europei, così come delle altre coppe in generale, non è ovviamente possibile calcolare la Quota Reale.

Non avremo di consenguenza uno degli elementi più performanti presenti nel SuperFoglio: la Quota Reale Allibrata.

L’analisi per capire se ci troviamo davanti ad una partita statistica oppure no possiamo farla dunque solo prendendo in considerazione Quota Iniziale e Quota Attuale.

Non è ovviamente la stessa cosa, ma in mancanza d’altro è un comunque meglio farlo.

Lo studio sull’allibramento medio e anomalo resta invece valido come sempre (se non hai letto l’articolo a riguardo, lo trovi qui):

Il SuperFoglio ci indicherà infatti l’allibramento medio della specifica coppa che stiamo analizzando.

Pronostici Europei Under-Over 2.5

Il discorso qui è molto simile a quello fatto per i pronostici europei sull’1X2.

Molto simile, ma non del tutto.

Mentre lo studio di 1X2 è a se, quello di Under-Over 2.5 si intreccia con quello del Gol-NoGol.

Cioè per generare queste stastiche di Under-Over non si guarda solo la quota degli Under-Over ma anche quelle del Gol-NoGol.

In questo modo le correlazioni trovate dall’intelligenza neurale avranno database con meno match ma più realizzazioni, tendenzialmente, più affidabili perché frutto di un doppio intreccio di quote.

Per chiarire ancora meglio: una realzione di quote under-over come quella attuale, se le quote di gol-nogol fossero diverse da quelle di questo match, potrebbe generare statistiche differenti.

Pronostici Europei Gol-NoGol

Qui abbiamo lo studio di una relazione più semplice rispetto a quanto appena visto in under-over.

Il gol-nogol studia cioè solo le quote di gol-nogol.

Il motivo è presto detto.

Quando c’è una squadra molto piu’ forte dell’altra potremmo avere quote favorevoli all’over, ma anche al nogol.

Metterle in relazione rischierebbe di sporcare i dati.

L’altra differenza rispetto ai campionati è che, per ora, mancheranno alcune statistiche.

Tutte quelle che riguardano i pronostici e i dati home-away risultano infatti impossibili da studiare con le semplici quote del mercato dei gol.

Andrebbero relazionate a quelle di 1X2 per valutare favorite e sfavorite.

Anche questa è una cosa che vorrei provare in futuro, ma in ogni caso per pronostici europei o di Coppa America non avrebbe molto senso parlare di “gol in casa” perchè nessuna è “in casa”.

Meglio utilizzare pronostici neutri come quelli che generano le statistiche.

Pronostici Europei Confronta Quote

Sul confronta quote non ci sono state particolari varizionei rispetto a quello attuale.

Oltre ad indicarci il bookmaker che paga meglio una specifica quota, l’utilità principale è quella delle freccette spiegata anche nell’articolo dedicato ad OddsMath.com .

Pronosti Europei Corner e Cartellini

Qui purtroppo ci siamo dovuti arrendere all’evidenza.

Ho provato a studiare le quote di 1×2, quelle di under-over e quelle di gol-nogol per generare statistiche su questi due pronostici.

Ma per gli Europei (o in generale per le coppe che non hanno un reale casa/trasferta come può essere ad esempio la Champions League) i dati che emergono sono tutti troppo equilibrati.

Non si evidenziano reali correlazioni.

Quindi, per ora, sono pronostici che resteranno solo nei campionati.

Ovviamente non mi arrendo 🙂

Cercherò altri angoli di studio in futuro.

Bene, se sei arrivato fino a qui devo davvero ringraziarti per l’interesse.

Penso di averti detto tutto ciò che potevo sulla nuova intelligenza neurale del SuperFoglio.

Se ancora non sei iscritto, puoi farlo cliccando qui.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Guida Stats4Bets “Speciale EURO 2021”: pronostici calcio campionati Europei. Chi vince?

Chi non vede l’ora di fare i pronostici sugli Europei di calcio alzi la mano 🙂

Competizioni così importanti fanno venire voglia di provare la classica botta di culo anche a chi, solitamente, non è interessato alle scommesse.

E non è un caso che i bookmakers guadagnino una valanga di soldi con questi eventi.

Durante manifestazioni come Europei, Mondiali e simili noi scommettitori siamo, purtroppo, in netto svantaggio rispetto a quando studiamo i campionati.

I motivi sono presto detti:

  • Non abbiamo la possibilità di fare un vero picchetto tecnico per ricavare la Quota Reale Allibrata dei match (qui trovi un articolo a riguardo);
  • Le nazionali giocano molte meno partite rispetto alle squadre di club, quindi è più difficile inquadrare le frequenze statistiche che emergono da ogni singola nazionale;
  • L’unica possibilità di studiare le quote che abbiamo fa riferimento alle sole quote offerte dal bookmaker, quindi siamo di fatto molto più a rischio di subire i suoi inganni.

Non c’era occasione migliore per mettere alla prova l’intelligenza neurale del SuperFoglio, a cui abbiamo iniziato a lavorare durante il primissimo lockdown di marzo 2020.

E’ stato un percorso lungo, e non senza difficoltà.

Ma grazie ad un database di oltre 70.000 partite di cui abbiamo catalogato:

  • Quote di apertura
  • Quote attuali in vari momenti pre match (48 – 24 – 12 – 6 – 3 – 1 ora e mezz’ora prima che il match inizi)
  • Quote di chiusura
  • Quota Reale Allibrata
  • Rialzo / Riabasso di quota
  • Allibramento medio
  • Allibramento anomalo
  • Statistiche di vario genere

Siamo finalmente giunti a ciò che sognavamo.

Un algoritmo che fosse in grado di aiutarci anche nello studio delle partite di Nazionali, Coppe e Amichevoli.

Pronostici Calcio Campionati Europei: come funziona l’intelligenza neurale del SuperFoglio?

Non avendo a disposizione quella che definiamo “la matematica del campo“, cioè i reali valori di quel che il campo a prodotto nei match precedenti come avviene nei campionati, abbiamo dovuto ragionare su quote e allibramenti.

Come è finito il match ogni volta che la quota di apertura è stata così?

So che esistono servizi che fanno ragionamenti simili, e li trovo validi.

Però trovo siano anche limitati.

Ci sono infatti tanti altri fattori che possono essere studiati e limitarsi, per l’appunto, alle sole quote iniziali mi sembrava riduttivo.

Per carità, la curiosità che mi ha spinto a cercare di fare qualcosa di mai visto finora l’ho pagata con mesi di lavoro da pazzo.

Ma credo che ne sia valsa la pena.

L’intelligenza neurale del SuperFoglio si pone dunque domande di questo genere:

Come è finito il match ogni volta che la Quota Iniziale è stata così?

E come è finito quando ha subito variazioni al rialzo, e al ribasso?

E quando la quota attuale è stata XXX a 48 ore dall’inizio del match?

E quando è diventata XXX a 3 ore dall’inzio del match?

Come è finito con l’allibramento anomalo?

Ecc ecc.

E potrei continuare.

Si pone davvero tante domande 🙂

Arrivando ad un quantitativo infinito di combinazioni possibili.

Perché infinito?

Te lo spiego subito.

Perché ogni volta che si genera una nuova combinazione che non ha precedenti nelle 70.000 partite del database, questo genera per l’appunto una nuova variabile.

E ogni volta che quella variabile si ripresenterà, si aggiorneranno le statistiche di come sono finiti i match.

Si chima intelligenza neurale (o rete neurale) proprio perché “ragiona” sul passato, e si aggiorna per il futuro, in automatico.

In pratica impara dagli eventi precedenti per migliorare il risultato da pronosticare in quelli futuri.

Vederlo all’opera da dentro è veramente una cosa fantastica.

Come ti dicevo prima è un lavoro un po’ da pazzi perché ti ci “incastri” ma sono davvero convinto che ci aiuterà in modo concreto.

Bene, dopo averti presentato in modo esaustivo il nuovo algoritmo neurale del SuperFoglio, vediamo qualche pronostico su eventi impossibili da studiare.

 

 

Vuoi ricevere un mese gratis di SuperFoglio per vivere insieme Euro 2020?
Clicca qui e acquista un abbonamento entro l’11 Giugno, riceverai un mese gratis!

 

 

Pronostici Calcio Campionati Europei: chi vince?

Inutile prenderci in giro.

Un pronostico del genere non si può studiare.

Possiamo ragionare sulle squadre, sulle quote, quello si.

Ma non c’è modo di fare una vera analisi statistica, matematica e di quote.

Vediamo cosa ci propongono i bookmakers.

La Francia Campione del Mondo è leggermente favorita, seguita subito dopo dall’Inghilterra che come abbiamo già visto potrebbe disputare semifinale e Finalissima a Wembley se arrivasse al traguardo.

Il Belgio viene preferito a Germania e Spagna, oltre che a Portogallo e Italia.

Questo è sorprendente visto che i tedeschi di riffa o di raffa, arrivano sempre a lottare per i traguardi finali.

Il Belgio è sicuramente una squadra zeppa di talento, ma è difficile capire se abbia davvero trovato la quadratura delle big.

Da dopo l’Italia in poi non credo che ci siano possibilità: Olanda, Danimarca, Croazia (sorprendentemente a quota 34!) non penso arriveranno oltre i quarti di finale.

Pronostici Calcio Campionati Europei: chi vincerà la classifica marcatori?

Prima di analizzare i probabili marcatori vediamo le proposte dei book.

A sorpresa Cristiano Ronaldo non è il favorito.

Mentre tra i primi tre troviamo altrettanti bomber delle squadre candidate al titolo:

  • Kane
  • Lukako
  • Mbappe

Meno quotati bomber solitamente spietati come Lewandowsky perché ovviamente non ci si aspetta un gran cammino da parte della Polonia, con tutto che avrebbe anche individualità di un certo calibro per essere una piccola sorpresa.

In ogni caso la quota più favorevole è quella di “altro”, quindi nessuno dei presenti in elenco.

Interessante anche Griezmann e Immobile a quota 26.

Pronostici Calcio Campionati Europei: le mie scelte.

Viste le quote, e analizzate per quanto possibile, eccoci alle scelte.

Preciso che sono scommesse su cui non investirei (non sono neanche ancora certo di farlo) più di 5€.

Non amo scommettere affidandomi al caso, e qui c’è poca possibilità di studio.

Lo faccio solo per divertimento in questo caso, quindi 10€ in tutto sono il massimo che sono disposto a buttare.

Quindi i miei pronostici per gli Europei sono questi:

  • La Francia vince EURO 2020
  • Lukaku vince il titolo dei marcatori

Bene, penso davvero di averti detto tutto.

Guardando sui bookmakers l’offerta per questi Europei è davvero infinita.

Si può scommettere di tutto.

Dal marcatore della singola squadra, alle coppie finaliste, vincenti dei gironi, ecc.

Quasi tutte scommesse prive di ogni possibilità di analisi statistica.

Il mio consiglio è quindi quello di evitare questi mercati alternativi.

Andiamo sul classico.

Sarà meno renumerativo, ma aumenteremo le nostre possibilità di vincita.

1×2, under-over, gol-nogol, multigol, ecc.

L’intelligenza neurale del SuperFoglio ci aiuterà a studiare come mai fatto prima e per gli Europei, fino all’11 Giugno, c’è anche un’offerta incredibile:

Per ogni pacchetto acquistato, ci sarà un mese gratis in omaggio! Clicca e vai all’offerta!

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Guida Stats4Bets “Speciale EURO 2021”. Squadre, gironi e favorite.

I campioni in carica del Portogallo, i Campioni del Mondo della Francia, l’Italia di Mancini, l’Inghilterra che potrebbe giocare in casa la Finalissima, la Germania, la Spagna, il Belgio di Lukaku, insomma..

CHI VINCERA’ EURO 2021?!

Per provare a rispondere a quella che, attualmente, è la domanda da un milione di dollari non possiamo che partire dallo studio delle squadre e dei gironi di Euro 2021.

Speciale Euro 2021: le Squadre del Girone A.

E’ il girone dell’Italia di Mancini.

I nostri ragazzi partono favoriti ma non c’è da sottovalutare troppo la Turchia che ha fatto sudare la Francia nelle qualificazioni.

Guardando in questo momento l’analisi del SuperFoglio (al netto delle quote attuali, che possono sicuramente ancora variare molto visto che manca una settimana prima dell’inizio del match) si palesa la possibilità di una vittoria dell’Italia abbinata però all’under 3.5.

Non si prospetta dunque un match facile.

Le altre squadre del girone sono (in ordine di favorita) la Svizzera e il Galles.

Tutto sommato, da un’analisi preliminare, potrebbe essere un girone senza particolari slanci dal punto di vista dei gol.

Nessuna della quattro ha un gioco “spumeggiante” e gli under e i multigol 1-3 potrebbero essere spesso una buona opzione su questi match.

Favorite del girone: Italia e Turchia.


Speciale Euro 2021: le Squadre del Girone B.

10 su 10 per il Belgio durante le qualificazioni, unica compagine insieme a quella Italiana a fare bottino pieno.

E’ la grande favorita del girone e sicuramente una delle possibili sorprese in vista Finalissima.

Big Rom su tutti, ma il Belgio è pieno di talenti e bei giocatori.

Il secondo posto se lo contendono la Danimarca e la Russia, mentre sembra solo di passaggio e senza grandi chance l’esordiente Finlandia.

L’ultimo match del girone, quello del 21 giugno tra Russia e Danimarca sarà probabilmente quello decisivo.

Favorite del girone: Belgio e Danimarca.


Speciale Euro 2021: le Squadre del Girone C.

Altro girone in cui sembra esserci una chiara favorita e tre possibili mine vaganti.

L’Olanda ricopre ovviamente il ruolo della favorita.

In ordine di probabilità di passaggio del turno abbiamo poi Ucraina, Austria, Macedonia.

Favorite del girone: Olanda e Ucraina.


Speciale Euro 2021: le Squadre del Girone D.

Girone non di ferro come quello del gruppo F, ma sicuramente tra i più a rischio sorprese.

La favorita Inghilterra (se arrivasse fino in fondo avrebbe il vantaggio di giocare la Finalissima a Wembly) dovrà vedersela con la Croazia, la Scozia e la Repubblica Ceca.

La Croazia ha già dimostrato negli ultimi mondiali come, se riesce ad abbinare il talento individuale dei suoi giocatori ad un contesto di squadra, possa essere devastante.

Repubblica Ceca e Scozia sono un passo indietro, ma in match a gara secca come quelli dell’Europeo non è una follia aspettarsi possibili sorprese.

Favorite del girone: Inghilterra e Croazia.


Speciale Euro 2021: le Squadre del Girone E.

Tra il 2008 e il 2012 ha letteralmente dominato la scena calcistica mondiale, vincendo due Europei e un Mondiale.

Parliamo ovviamente della Spagna, che disputa questo Europeo non da super favorita.

Il girone però non dovrebbe rappresentare un problema.

Svezia, Polonia e Slovacchia le contendono infatti il primo posto, che dovrebbe dunque essere garantito.

Svezia e Polonia si giocano il secondo posto.

Se ci fosse stato Ibra avrei detto Svezia, vista la sua assenza do un punto in più alla Polonia.

Favorite del girone: Spagna e Polonia.


Speciale Euro 2021: le Squadre del Girone F.

L’ultimo girone è anche quello più difficile:

  • Portogallo, campione in carica
  • Francia, campione del Mondo
  • Germania

Queste sono tre della quattro squadre che si contenderanno la qualificazione.

Chiude il fanalino Ungheria ma è lecito pensare sia quasi impossibile che faccia anche solo un punto.

Il problema sarà indovinare le prime due.

Basandomi sulla forza complessiva delle squadre, azzardo: il Portogallo arriva terzo.

Favorite del girone: Francia e Germania.


Bene, dopo aver visto tutte le 24 squadre dei sei gironi di Euro 2021 non ci resta che azzardare un pronostico sulla vincitrice finale.

Lo farò in un prossimo articolo.

Intanto, se ancora non lo hai letto, qui trovi la presentazione di EURO 2021.

Nell’articolo si parla anche del  nuovo algoritmo del SuperFoglio che ci permetterà di analizzare ogni match grazie alla rete neurale basata su oltre 70.000 partite presenti nel database esclusivo di Stats4Bets. (Clicca e scopri il SuperFoglio).

A presto con il prossimo articolo!

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Guida Stats4Bets “Speciale EURO 2021”. Date, calendario, quando e dove si gioca l’Europeo.

Finalmente ci siamo!

Abbiamo tutte le rose, le date, il calendario e le città in cui si svolgerà questo speciale EURO 2021.

E abbiamo anche l’intelligenza neurale del nuovo algoritmo del SuperFoglio per studiare Coppe e Nazionali!

Non ci resta che metterci seduti e goderci lo spettacolo 🙂

Con un anno di ritardo causa Covid arrivano finalmente gli Europei di calcio: dall’11 Giugno all’11 Luglio le 24 migliori nazioni d’Europa si affronteranno per aggiudicarsi quello che, in ogni caso, non sarà un Europeo come gli altri.

Per la prima volta infatti non c’è una nazione ospitante e i match si disputeranno in ben 11 città d’Europa.

Speciale EURO 2021: tutte le città e gli stadi coinvolti.

Questo l’elenco delle città ospitanti:

  • Amsterdam
  • Baku
  • Bucarest
  • Budapest
  • Copenaghen
  • Glasgow
  • Londra (sede delle Semifinali e della Finale)
  • Monaco di Baviera
  • San Pietroburgo
  • Roma
  • Siviglia

Particolarmente interessante notare come Londrà vedrà entrambe le semifinali e anche la Finalissima.

Se l’Inghilterra dovesse arrivare fino in fondo, rappresenterà un vantaggio?!

Speciale EURO 2021: il calendario, le date e dove vederle in TV.

Si comincia con l’Italia.

Turchia-Italia l’11 Giugno 2021 alle ore 21 sarà infatti il match d’esordio di questi Europei.

La nazionale di Mancini arriva con una certa fiducia a questo appuntamento, visto l’ottimo cammino di qualificazione.

La Turchia però è una squadra da non sottovalutare, spesso capace di tirare fuori il piglio necessario a impensierire le “grandi“.

Dal giorno successivo la fase a gironi prevederà tre match al giorno:

  • alle 15
  • alle 18
  • alle 21

Ottavi, quarti e semifinali si disputeranno invece tra le 18 e le 21.

Finale a Wembley l’11 Luglio alle 21.

51 partite totali che saranno trasmesse interamente su Sky (e SkyGo).

27 le partite trasmesse invece in chiaro da Rai e Rai Play.

Questo di EURO 2021 è probabilmente l’ultima occasione per Sky per provare a convincere il pubblico a restare abbonato anche nella prossima stagione, visto che ha perso la Serie A a scapito di DAZN.

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO COMPLETO.

Speciale EURO 2021: cosa ha in serbo il SuperFoglio?!

Con un evento tanto importante come quello degli Europei, anche noi di Stats4Bets non potevamo stare certo con le mani in mano.

Negli ultimi mesi abbiamo accellerato lo sviluppo di un progetto che era rimasto fermo da un po’:

l’algoritmo per coppe, nazionali e amichevoli.

Sarà quindi possibile studiare quote, statistiche e pronostici di Euro 2020 direttamente con il SuperFoglio Stats4Bets! (clicca e scopri)

Come funziona l’algoritmo?

Ci sarà tempo per spiegarlo al meglio nei prossimi articoli, per ora posso dirti che l’algoritmo si basa su questi elemeneti:

Abbiamo fatto dei test sull’Europa League e sulla Champion League e posso dirti che sono sicuro che ci darà un grosso aiuto anche per lo studio degli Europei 2021!

A dirla tutta, inoltre, non ci aiuterà solo per lo speciale EURO 2021.

Due giorni dopo l’inizio degli Europei infatti partirà la COPPA AMERICA.

E ovviamente nel SuperFoglio studieremo anche quella!

Se ancora non lo conosci quindi clicca qui e scopri il SuperFoglio Stats4Bets!

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Dropping odds: come analizzare variazioni quote e movimenti del mercato.

Nell’articolo di oggi voglio tornare sull’interessante variazione di quote che c’è stato nel match di ieri tra Brentford e Rotherdam in Serie B Inglese.

Interessante perché la quota della favorita subisce un forte rialzo, da 1,40  a 1,67.

Eppure il Brentford vince.

Oltre all’1-0 finale (risultato esatto individuato dal SuperFoglio), la squadra di casa chiude con il 60% di possesso palla, 5 tiri fatti contro appena 3 subiti.

Non ho visto il match, ma letta così sembrerebbe una vittoria sofferta ma meritata.

Come mai c’è stato un simile rialzo allora, se poi ha vinto?

So che molti appassionati di betting “vivono” praticamente solo sulle variazione di quota, cercando sopratutto gli abbassamenti come segnale di vittoria di quella squadra.

Una cosa che, spesso, può risultare pericolosa.

Ho scritto un articolo sull’argomento “inganno della quota in calo“.

Qui ho pensato di condividere con te la mia interpretazione sul match di ieri, evidenziando i segnali che potrebbero aiutarci ad individuare partite simili in futuro.

Tra l’altro, una cosa molto simile, era già successo qualche giorno fa in Serie A con la partita Torino-Napoli.

La quota del Napoli da 1,61 è salita fino a 1,90.

Ma come è finito il match lo abbiamo visto tutti: dominio parteneopeo e 0-2.

Anche in questo caso, come giustifichiamo un simile rialzo se poi la squadra ha vinto?

Analizziamo il match di ieri per capirlo.

Variazioni Quote: come analizzare le variazioni delle quote e i movimenti del mercato.

Prima di dedicarci al match un breve riepilogo su una cosa importante.

Le variazioni di quota sono di due tipi:

  • dirette, cioè volute direttamente dal bookmaker
  • indirette, cioè dettate dall’adattarsi del book ai flussi di puntata

Per noi scommettitori è impossibile avere la certezza che si stia assistendo ad una variazione di un tipo o dell’altro.

Che fare dunque?

Ti spiego subito il mio metodo di analizzare le variazioni di quota, basandoci sulle indicazioni che possiamo avere facilmente.

Il primo punto di tutta l’analisi è, come sempre, la QUOTA REALE ALLIBRATA.

La considero la condizione sine qua non di ogni analisi.

Credo che la Quota Reale Allibrata sia l’unico vero elemento che abbiamo, e che i bookmakers vorrebbero non avessimo.

Se ci potessero togliere un dato, credo sarebbe questo.

Il motivo è semplice.

Perché con la QRA abbiamo un termine di paragone che tiene conto sia della matematica del campo (Quota Reale) che delle scelte dei bookmakers (allibramento).

Analizzando la partita del Brentford vediamo che la QRA ha una differenza statistica del 13,2% rispetto alla Quota Attuale.

Se hai bisogno di capire questo cosa comporta, qui trovi una spiegazione più approfondita.

Quindi c’è si un rialzo della Quota Vergine, ma resta in range statistico.

Variazioni di quota: cosa ci dice l’allibramento?

Un secondo elemento che considero positvo è l’allibramento.

Subisce una variazione rispetto a quello medio, ma resta di colore giallo (a cui abbiamo attribuito il signifato di NON-ANOMALIA).

Non è verde, quindi non è perfettamente nel range di quello medio, ma non è neanche anomalo.

Anche questo quindi è in linea con l’1-0 finale.

Non è una vittoria travolgente, ma i segnali di rialzo non erano negativi per la squadra in casa o non lasciavano comunque pensare alla vittoria di quella in trasferta.

Variazioni di quota: come valutare le sottofrequenze statistiche?

Il terzo elemeno utile a questa analisi è rappresentato dalle sottofrequenze statistiche.

Quelle che nel SuperFoglio emergono dalla “striscia arancione”.

Per il match del Brentford le sottofrequenze ci dicono “Probabile 1“.

Ricordo di aver visto il match prima che subisse il rialzo ed era invece “Ottimo 1“.

Quindi c’è una variazione, ma resta in una lettura positiva.

Diventa più cauto, ma mantiene comunque un segnale di vittoria.

(Diverso sarebbe il discorso stato se avesse suggerito una 1X, o una 12).

Quindi anche questo è in linea con l’1-0 finale: un match combattuto, ma non impossibile da vincere.

Come usare i match in cui c’è una forte variazione di quota?

Come si vede anche dalla grafica, io sono un giocatore prudente: l’avevo impostata sulla 1X.

Le schedine automatiche del SuperFoglio invece avevano spinto di più, suggerendo la singola esito 1.

Il metodo in cui usare queste partite e quanto spingerle dipende molto da noi.

Io preferisco sempre la prudenza, e non le userei in singola.

Ma abbiamo visto che non è del tutto folle farlo.

Sopratutto se troviamo il supporto anche delle statistiche.

Qui era 53,7%.

Come ho sempre detto per le singole preferisco dal 54-55% in su.

Quindi l’1-0 mi torna nuovamente coerente come risultato finale.

Ed infatti il SuperFoglio lo suggeriva come prima probabilità.

E fortunatamente è stato proprio così.

Spero che questa approfondita analisi sul come valutare le variazioni di quota, e sugli elementi su cui fare attenzione, ti sarà utile per le tue giocate.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Mancata vittoria della favorita: analisi di un match che non va come doveva.

Nell’articolo di oggi voglio parlare della mancata vittoria della favorita di un match di ieri (29-12-2020): Norwich-QPR finita 1-1.

Anche in un’altra occasione avevo scritto un articolo simile, e per quanto sia fastidioso parlare delle sconfitte credo che a volte possa essere più utile che parlare delle vittorie.

Fastiodioso non perchè non voglio dire quando sbaglio: lo faccio in totale serenità, non si può sempre vincere.

E’ fastidioso perchè rosico se sbaglio.

Ma, come dicevo, è dannatamente utile.

Studiare la mancata vittoria della favorita ci fa capire se abbiamo fatto degli errori oggettivi nella valutazione del match, oppure se rientra in quelle classiche situazioni impossibili da prevedere.

Il match in questione è particolarmente adatto, perchè si colloca al limite tra le due considerazioni.

Sempre ieri, ad esempio, il Barcellona (pagato 1,20) non è stato capace di battere l’Eibar in casa, e ha pure sbagliato un rigore.

Per me, partite come quelle del Barca, non le prendi mai attraverso uno studio reale. Puoi solo sperare nella botta di culo che la favorita non vinca e giocare X2, ma non è studio: è culo.

Il match del Norwich invece è interessante, perchè la quota è invitante (1,65) nonostante si parli della prima in classifica contro una squadra vicina alla zona retrocessione.

Mancata vittoria della favorita: era possibile prevedere che il Norwich non avrebbe vinto?

Per quello che avevo studiato PRIMA che il match si giocasse onestamente dico “per me, no“.

Altrimenti non l’avrei usata come singola.

Ma senza troppe parole, vediamo i numeri: con quelli non esiste il “per me si, per me no“.

Cosa possiamo notare:

  • Percentuali buone (56% – 28% – 16%)
  • Quota statistica (5,6%)
  • Allibramento leggermente basso (5,54)
  • Quote in Formula 4

L’allibramento basso e le quote in formula 4 sicuramente erano un campanello d’allarme potenziale, però io ho scelto di scavalcarlo.

Perchè?

La buona statistica del segno 1, unito al fatto che la quota dell’1 fosse statistica mi sembravano elementi sufficienti a vincerla.

Inoltre l’allibramento era un po’ più basso del solito, ma non al punto da considerarsi anomalo.

Giocare solo le partite in cui ogni singolo elemento è allineato in maniera corretta sarebbe la cosa giusta più da fare ma siamo onesti: chi è che lo fa davvero? Chi è che gioca solo ed esclusivamente i match senza ombre?

Lo ammetto: io no.

Sono un essere umano pensante e – cosa che dovrebbe fare ogni tipster – decido dove prendermi i miei rischi.

Questi piccoli elementi di pericolo, per me, valevano comunque il rischio dell’1 secco.

Con percentuali più basse, una quota non statistica o un allibramento davvero anomalo, magari, avrei fatto scelte diverse.

Ma in un caso simile, per me, i dati avevano il giusto peso per giocare 1.

Certo, col senno di poi non lo rifarei.

Altri dati che mi avevano fatto pensare all’esito 1:

  • Le quote del comparatore che si muovono in modo uniforme. Nessuna ha fluttuazioni particolarmente diverse dalle altre.

Ecco dove, probabilmente, ho commesso la mia leggerezza:

  • Quote e statistiche di GOL-NOGOL.

  • Quote e statistiche UNDER-OVER 2.5.

L’errore l’ho commesso qui.

Ma lascia che ti spieghi il mio ragionamento.

L’esito GOL lo avevo valutato, e mi stava bene: visto che c’era anche la Formula 4 nelle quote 1X2 non ho sottovalutato il fatto che il QPR potesse segnare un gol.

L’ho semplicemente messo nel conto.

Il QPR segna ma il Norwich ne fa almeno 2.

Questo ho pensato.

Ma guardando bene le statistiche dell’Under-Over 2.5 vediamo che ad una equilibrata statistica del GOL (54%) ne troviamo una opposta sull’OVER 2.5 (45%).

Il bookmaker infatti stravolge le quote UNDER-OVER 2.5 e passa a preferire l’Over mentre la Quota Reale Allibrata ci direbbe Under.

Ecco, ora devo essere onesto: questo me lo sono perso ed è uno sbaglio senza se e senza ma.

Non so, magari se lo avessi visto avrei comunque scelto l’1.

Ma in tutta sincerità non l’ho proprio colto come passaggio, inutile girarci intorno.

Mancata vittoria della favorita: allora si poteva prevedere!

Nonostante quanto appena visto, io ti dico NI.

Nel senso che a dirlo DOPO sono capaci tutti.

Per carità, qualche piccolo segnale di pericolo lo abbiamo visto, un paio li ho ignorati consapevolmente mentre uno me lo sono perso.

Sarebbe bastato vederlo?

Guardiamo un’ultima slide.

Il Norwich questa partita l’ha stradominata.

Gli annullano anche un gol con il VAR.

Il mio pensiero è che il bookmaker avesse virato sull’OVER 2.5 perchè in effetti la partita poteva avere questo epilogo, anche se i numeri di Under-Over 2.5 non lo suggerivano.

Al netto di tutto è un match in cui la favorita non vince, ma si colloca esattamente a metà tra il prevedibile e il non.

Se seguivi tutti i segnali e non la giocavi, facevi la figura del fenomeno perchè la maggior parte degli scommettitori si sarà mossa sull’1.

Se ignoravi i segnali e vinceva non avevi rubato nulla perchè il giusto epilogo era l’esito 1.

Ho ignorato i segnali e non ha vinto: faccio solo la figura dello scemo 😀

Scherzo, ritengo davvero utile fare questo tipo di analisi a posteriori.

** Aggiornamento 31-12-2020 **

Non sono passate neanche 24 ore da quando ho pubblicato l’articolo, e già ho un aggiornamento che spero sia interessante anche per te come lo è per me 🙂

Ieri l’ho scritto senza mezzi termini: studiare i propri errori è dannatamente utile.

Bene, il caso ha voluto che la sera stessa, un altro match da pontenziale singola, avesse condizioni molto simili a quelle viste in questo articolo.

Atletico Madrid-Getafe (finita 1-0)

Le condizioni simili sono:

  • le statistiche
  • la quota statistica
  • il lieve abbassamento di allibramento

Le differenze principali invece riguardano:

  • l’assenza della Formula 4
  • le quote di NoGol e Under uniformi tra campo e bookmaker

Qui il gol della sfavorita davvero non presentava alcun segnale.

In virtù del precedente errore ho studiato ancora più approfonditamente il SuperFoglio nelle sezioni dedicate ai gol.

E niente, l’ultima singola dell’anno non l’ho sbagliata 🙂

Ok, ora l’articolo è davvero super completo.

Spero che possa essere utile anche a te.

Un abbraccio e buon anno nuovo!

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Scommesse Singole: le migliori strategie per scommettere in singola (guida pratica).

Si guadagna di più giocando scommesse singole oppure facendo giocate in multipla?!

Credo sia il dubbio che ogni appassionato di betting ha avuto, almeno una volta nella vita.

Per quella che è la mia esperienza, oserei dire “dipende“.

Da vari fattori:

  • dal nostro obiettivo finale
  • dal nostro budget
  • dalla nostra pazienza
  • dalla nostra esperienza come tipster

Mi spiego meglio con un esempio:

Se abbiamo solo 10€di budget e, come obiettivo, quello di vincere 1000€ in pochi giorni (per quanto sia davvero molto poco probabile riuscirci) l’unico modo è giocare in multipla.

Al contrario, anche solo con 10€ di budget ma senza la fretta di vincere subito grosse cifre, la strategia migliore potrebbe essere quella delle scommesse singole.

Il motivo credo sia abbastanza intuitivo: vincere una sola partita è più facile che vincerne tante.

Questo esempio, fin troppo banale, serve solo a spiegare un concetto che invece banale non é:

Le nostre strategie di betting non dipendono mai solo da un unico fattore, ma dalla combinazione di più elementi: budget, esperienza, pazienza, obiettivi, ecc.

Io, dopo anni passati a saltare da una strategia all’altra, ho trovato la mia stabilità di gioco con un sistema di cui ho già parlato in precedenza: il Metodo Investimento.

Questo mi consente di fare sia singole che multiple, e soddisfare quindi entrambe le esigenze.

Qualche tempo fa scrissi già un articolo sulle mie linee guida per scommettere in singola.

Prima di andare avanti ci tengo a precisare che le mie sono valutazioni totalmente personali, magari altri giocherebbero in modo diverso.

In questo articolo voglio tornare sull’argomento con un esempio pratico: il video sullo studio di una singola pubblicato anche sul canale YouTube qualche giorno fa.

Ero curioso, a distanza di mesi dalla pubblicazione di quel primo articolo, di capire se avrei rispettato gli stessi parametri che usavo allora.

Considero infatti normale sperimentare e cambiare a poco a poco le mie strategie nel tentativo di ottimizzare il modo in cui gioco.

Come ho specificato mille volte, vincere sempre non sarà possibile.

Ma con un buon metodo di studio, una strategia stabile e la pazienza di dedicare pochi minuti ogni giorno all’analisi dei match, i risultati arrivano.

In questo caso, ad esempio, il Watford finisce con il vincere 3-2 che, pagato 1,70, può essere considerato un’ottima quota per una singola.

Lo ribadisco per i duri di comprendonio: anche lo studio più meticoloso non da garanzie di vincite sicure al 100%.

Non facciamoci prendere in giro da chi promette queste baggianate.

Il betting si studia e, studiando, si ottengono buoni risultati.

Il video integrale dell’analisi di questa partita dura 12 minuti.

Se avessi dovuto studiarla senza fare il video, e quindi senza le spiegazioni, avrei concluso lo studio in 5-7 minuti.

Per vincere una quota 1,70 mi sembra un tempo assolutamente ben speso.

Quanto spiegato nel video è assolutamente replicabile per studiare altri match.

Spero dunque possa esserti d’aiuto se sei in cerca di una valida strategia per giocate in singola.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Pronostici Scommesse: un errore comune (e banale) da non fare nel betting.

Tutti noi studiamo e lavoriamo ogni giorno per fare sempre dei buoni pronostici scommesse e per vincere le nostre schedine.

Io stesso ho creato questo blog per condividere le strategie che ho personalmente constatato essere più profittevoli.

Da qualche giorno ho inizanto anche a condividere anche alcune strategie vincenti degli utenti del SuperFoglio.

In tutto questo splendido percorso di condivisione, però, mi sono reso conto di un errore comune che stiamo facendo in molti.

In questo articolo voglio parlartene, sperando di darti una dritta utile.

Un errore comune (e banale) da non fare nei nostri pronostici scommesse.

Come ho scritto poco sopra la funzione di questo blog è condividere tecniche di betting vincenti:

Solo per elencare alcune delle più seguite e profittevoli.

Ma se ora ti dicessi che potrei condividere con te altre 500 tecniche, vorresti conoscerle?

La risposta (anche la mia se mi trovassi al tuo posto) sarebbe quasi sicuramente: CERTO CHE SI!

Bene, quello che sto per dirti adesso ti sembrerà assurdo:

In questa “bramosia” di conoscenza risiede il nostro errore banale.

Si, hai letto bene.

Voler sapere troppo, è un errore.

Lo so, detto così suona male in realtà.

Provo a riformularlo meglio:

Cercare sempre nuove tecniche, senza focalizzarci su quelle che già conosciamo, è un errore.

Come ti ho premesso è un errore comune (lo faccio io per primo).

Ed è anche banale.

Il che è un bene, perché è facilmente risolvibile.

Perché è un errore cercare sempre nuove strategie?

Molto semplice: perchè non ci concentriamo ad utilizzare e massimizzare i profitti di quelle che già conosciamo.

Per avere un buon attivo nel betting, per generare degli utili, non serve conoscere 100.000 tecniche.

Me ne sono reso conto dalle email e dai messaggi che ho ricevuto in questi giorni.

Per ogni tecnica che ho condiviso c’è stato qualcuno (molto più di qualcuno in realtà, ed è per questo che ho pensato di scrivere l’articolo) che mi ha chiesto, subito dopo, se avevo altri “segreti” da svelare.

Mi rendo conto che è un discorso un po’ borderline.

Normalmente consigliare di non voler sapere troppo la considererei una follia.

Ma ragioniamoci un momento.

Conoscere nuove cose va sempre benissimo, non sto dicendo il contrario.

Però non dobbiamo pensare SOLO a conoscere.

Dobbiamo anche mettere in pratica.

Questo è betting, non è la facoltà di Filosofia.

Non c’è niente di meglio, per imparare concretamente una strategia, del metterla in pratica.

Ovviamente anche senza soldi, se non ci sentiamo sicuri.

Ma voler conoscere mille metodi senza mai metterli in campo, non credo sia molto utile.

Anzi è dannoso!

Perchè inizierai a pensare:

  • Uso questa o uso quella?
  • Le quote così vanno bene per quella partite?”
  • “Se il book fa così, come devo giocarla?“.

Finiarai con il leggere cento strategie senza saperne applicare davvero bene neanche una.

Perdi due giocate e pensi “non funziona“, e cambi.

Quando magari altri ragazzi, usando solo quella stessa strategia, vincono decine di volte.

Perché?

Semplicemente perché dedicano tempo a perfezionarla, a capirla, a testarla.

Me ne rendo conto dalle domande che ricevo.

Alcuni sembrano degli accomulatori seriali di strategie, che però non si traducono in vittorie.

Come è possibile?

Semplice: vogliamo sapere tanto, ma poi applichiamo poco.

Se posso darti un consiglio quindi, per evitare questo errore comune quanto banale, scegli non più di tre tecniche sul blog e utilizza solo quelle per un mese.

Sono certo che a fine mese avrai generato il tuo utile (e avrai capito davvero bene come utilizzarle).

Una volta che hai iniziato a vincere e a usare in modo quasi automatico queste tre armi, inserisci nel tuo arsenale una nuova tecnica ogni mese.

Nel giro di poco tempo, oltre ad aver capito perfettamente i metodi che usi, saprai capire al volo quando una nuova strategia si adatta al tuo modo di giocare e vale la pena approfondirla, oppure no.

Lo ripeto:

Non servono 100.000 strategie, ne bastano quattro o cinque per genereare profitto ogni mese 🙂

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: se ancora non l’hai fatto, scarica la guida gratuita BETTING FACILE.

PPS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

I 7 Consigli di Betting che mi hanno dato i risultati migliori.

Con la nuova stagione calcistica alle porte ho pensato di riassumere i 7 consigli di betting, con strategie e tecniche testate e facili da mettere in pratica, che lo scorso anno mi hanno dato i risultati migliori.

Sono concetti di cui ho parlato durante l’anno sia sul blog che su YouTube, quindi se sei un affezionato di Stats4Bets potresti averli già sentiti.

Se è la prima volta che mi leggi, invece, potresti trovare qualche novità interessante.

In entrambi i casi, comunque, sono argomenti che è bene prendere in mano perché importanti da conoscere se si vuole fronteggiare i bookmakers in modo ragionato e consapevole.

Sono tecniche e strategie che applico quotidianamente nel mio gruppo privato.

1) Metodo Investimento: gestire il budget come un broker finanziario.

Prima di inizare con le strategie per studiare le partite è bene capire come utilizzare il nostro budget.

Il Metodo Investimento è un sistema di money management semplice e affidabile, adatto a tutte le tasche.

Metterlo in pratica ti aiuterà a fare puntate consapevoli, generando un utile progressivo senza sottomettere ad un rischio eccessivo il tuo salvadanaio.

Ho dedicato un intero articolo al Metodo Investimento, le linee guida però sono queste:

  • suddividere le puntate in blocchi;
  • ogni blocco è composto da 3 giocate;
  • su ogni blocco va utilizzato (in totale) il 10% del nostro budget;
  • una singola (quota tra 1,55 e 2) servirà per recuperare il 10%;
  • una multipla (quota tra 2 e 5) servirà per generare profitto;
  • una giocata pazza (quota libera) servirà per tentare il colpaccio.

Seguendo questi semplici passaggi inizierai ad utilizzare il budget come un broker finanziario (per eventuali dubbi ti consiglio di leggere l’articolo originale).

Guarda il video dedicato al Metodo Investimento:

 

2) Suddividere il Budget delle scommesse in modo facile.

Se pensi che il Metodo Investimento sia troppo complicato (ti assicuro che non lo è) o non adatto al tuo modo di giocare, ti propongo questo secondo metodo di gestione del Budget davvero facile e basilare.

Queste le linee guida:

  • dalla 1° alla 10° giornata di campionato far finta di avere a disposizione solo il 50% del proprio budget;
  • dalla 11° alle 32-34° giornata di campionato integrare anche il restante 50% di budget;
  • dalla 34° giornata fino a fine campionato diminuire il budget dal 30 al 50% in base all’affidabilità del match.

Anche in questo caso per approfondire meglio ti consiglio l’articolo originale.

 

3) Metodo della Favorita (scala pura 1X2 – 2X1).

Dopo aver visto due strategie per la gestione del budget entriamo nel vivo dello studio delle partite e parliamo di una delle mie tecniche preferite, quella del Metodo della Favorita.

E’ una strategia di betting da professionisti.

Queste sono le sue linee guida:

  • scelgo le partite in cui il bookmaker offre le quote (dalla più bassa alla più alta) in scala 1X2 o 2X1;
  • calcolo la Quota Reale Allibrata di quei match;
  • mantengo solo le partite in cui sia la Quota Reale Allibrata che la quota offerta dal bookmaker facciano una “scala” (dal più basso al più alto) 1X2 o 2X1.

Perché è utile questa tecnica? Te lo dico subito.

Se sia il valore matematico del campo che le quote del bookmaker non prevedono risultati a sorpresa, è molto più facile immaginare la vittoria della squadra favorita.

Per approfondire leggi l’articolo originale o guarda il video dedicato al Metodo della Favorita.

 

4) Giocare OVER 2.5 grazie alla quota dell’esito GOL.

Dopo aver visto una tecnica di betting dedicata agli esiti 1X2, vediamone una basata sul mercato dei GOL e, in particolar modo, relativa all’OVER 2.5.

E’ una strategia semplice ma decisamente efficace:

  • scelgo partite in cui le squadre hanno un buon range statistico sull’esito OVER 2.5 (superiore al 55-57%);
  • scelgo partite in cui la quota dell’esito GOL è più bassa rispetto a quella dell’esito OVER 2.5.

Puoi approfondire questa tecnica guardando il video che gli ho dedicato.

 

5) Gol Trasferta della squadra sfavorita.

La tecnica di betting che sto per presentarti si riferisce sempre al mercato dei “gol”, ma sfrutta le quote del mercato 1X2.

La caratteristica principale di questa strategia sta nel ricercare un abbassamento (rispetto alla Quota Reale Allibrata) della quota offerta dal book sull’esito 2.

In questo caso, se la squadra in trasferta è sfavorita, non punteremo sulla sua vittoria ma sul fatto che possa segnare.

Sceglieremo quindi “gol trasferta” o “multigol 1-3 trasferta” perché è raro che una squadra sfavorita segni più di 3 gol fuori casa.

Per approfondire al meglio questa strategia puoi vedere il video completo in cui spiego i suoi parametri.

 

6) La Variazione della Quota.

Questo è un argomento di cui ho fatto solo un accenno, tempo fa, in un video su YouTube, perché viene spiegato più diffusamente all’interno del corso su Asian Odds.

E’ infatti una strategia avanzata con cui fronteggiare il bookmaker.

Vediamo comunque di scoprirne i concetti basilari.

Molti non sanno che le variazioni di quota avvengono per due motivi:

  • variazione diretta, quando è voluta direttamente dal bookmaker;
  • variazione indiretta, quando il bookmaker fronteggia i flussi di denaro alzando o abbassando le quote in realazione alle puntate.

Purtroppo sui nostri book non è possibile capire il tipo di variazione che abbiamo difronte: non ci sono indicazioni a riguardo.

Su Asian Odds, invece, il bookmaker asiatico ci permette di capirlo: un motivo in più per cui, se vuoi intramprendere un percorso da professionista, devi conoscere il bookmaker asiatico.

 

7) L’inganno dell’abbassammento della Quota.

Sempre legato all’argomento “quota” parliamo adesso del possibile inganno che si nasconde dietro l’abbassamento di una quota.

E’ convinzione diffusa (e sbagliata) che, quando i bookmakers abbassano una quota, è perché uscirà quell’esito.

E’ una falsa verità che non tiene conto di due fattori:

  1. prima di poter dire che una quota è in calo dobbiamo conoscere la sua Quota Reale Allibrata: senza conoscere il “punto di partenza” della quota, come possiamo sapere se sta realmente scendendo oppure no?
  2. spesso si attribuisce il calo della quota guardando 1 o 2 bookmakers, mentre nel mondo ce ne sono decine e decine. Cosa fanno tutti gli altri?

Sarebbe opportuno scoprirlo studiando appositi siti come Odds Math o Odds Portal (nel corso su Asian Odds ci sono video specifici per imparare ad utilizzarli al meglio).

Per approfondire questo settimo punto ti consiglio di leggere l’articolo originale che ho dedicato all’abbassamento della quota.

Bene, visto quest’ultimo punto direi che ci siamo: ti ho riassunto i 7 consigli di betting che lo scorso anno mi hanno portato ai risultati migliori.

 

Spero che questo articolo possa esserti utile, fammi sapere nei commenti quali sono le tecniche che hanno aiutato maggiormente le tue vittorie lo scorso anno.

In bocca al lupo per le tue schedine.

Alessandro Stats4Bets

PS: per padroneggiare queste e molte altre tecniche che ti trasformeranno in un professionista ho ideato due super prodotti che stanno avendo recensioni e risultati spettacolari.

  1. L’ormai mitico software SuperFoglio Stats4Bets 4.0 (più di 500 appassionati come te lo usano con risultati stratosferici);

  2. Il corso avanzato Asian Secrets (oltre 100 studenti divenuti veri e propri professionisti) per impossessarsi delle conoscenze definitive con cui affrontare i book.

PS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Come si studia il Betting? (Raccolta in aggiornamento)

*AGGIORNAMENTO: HO RACCOLTO IN QUESTO ARTICOLO TUTTI I VIDEO DELLA SERIE “COME SI STUDIA IL BETTING”.

Visto che il primo video che aveva dato origine a questa serie ha riscosso molto successo, ne ho girati altri.

Cerco sempre di fare analisi di partite ed esiti un po’ complicati, perché penso che far vedere quanto sia facile studiare eventi semplici non sia una cosa di grande utilità o valore.

Con gli esiti difficili è sicuramente più facile sbagliare ma mi permette di dimostrare in maniera reale come si possa studiare qualunque tipo di partita per poi, in base alla difficoltà, regolarsi con il budget.

I video sono raccolti qui di seguito così da non dover scrivere ogni volta un nuovo articolo.

Alcuni post di analisi non sono in video, vengono pubblicati su Telegram come semplici post come questo sul Boca (che ha vinto 0-4).

Per non perderteli entra nel canale Telegram gratuito cliccando qui.

L’articolo originale che ha dato vita al progetto era questo:

Sono SuperFelice!

Se hai visto su YouTube il primo video della serie “come si studia il betting” su Wolves-Liverpool ti sarai reso conto il match è finito esattamente come avevo previsto non io, o il SuperFoglio.

E’ finito come aveva previsto il bookmaker.

Il SuperFoglio ha solo evidenziato quei dati, in cui si nascondeva la verità del book.

Io ho solo girato il video per rispondere ad una delle domande che mi fanno più spesso: come devo studiare le partite?

Come si studia il Betting?

So che i “guru” su internet parlano di spaccare i book, distruggere i book, sbancare i book.

Sono cazzate, lascia che te lo dica.

Probabilmente usano quei termini perché lo scommettitore medio, mediamente credulone, ne è attratto.

Ma i book non li distruggono di certo, anzi.

I bookmakers sono sempre più ricchi proprio grazie ai soldi persi dai creduloni o da chi cerca trucchi.

Non esistono trucchi.

Il betting si studia, non si indovina.

L’unica strategia realmente vincente nel tempo è quella in cui non ci si mette CONTRO il bookmaker.

Ma al suo fianco.

Studiandone le mosse, spiandone i più insignificanti (per la maggior parte degli scommettitori) movimenti.

Se capisci quello che fa il book, capisci dove è meglio puntare.

Oppure capisci che quel match va evitato.

La fortuna che ho avuto è che i miei insegnanti di betting (gente di strada non guru su Instagram) mi hanno trasmesso questo concetto fino alla nausea.

Io poi sono stato costante nello studiarlo fino allo sfinimento, mettendo sotto la lente di ingrandimento ogni dato.

Ecco.

Il SuperFoglio è una gigantesca lente di ingrandimento sulle astuzie dei bookmakers.

Hai presente quelle frasi scritte in piccolo, alla fine dei contratti?

Grazie al nuovo SuperFoglio non esisteranno più frasi che si leggono poco.

Se il bookmaker scrive una frase su quella partita, noi la leggiamo con chiarezza.

Questo è.

Questo fa.

Con quello di ieri mi piacerebbe si inaugurasse una serie di video simili, in cui analizzare un match per spiegare – secondo me – come si studia il betting.

Se ti piace l’idea, lascia un like al video.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

Raccolta Giocate Live su Asian Odds (in aggiornamento).

Ricevo sempre tantissime email e messaggi di persone interessate a scoprire meglio il bookmaker Asiatico di Asian Odds.

E’, in effetti, uno strumento davvero molto interessante per studiare le partite anche se, purtroppo, è spesso vittima di un utilizzo non corretto, per non dire del tutto fuorviante.

Mi è capitato infatti di leggere preseunte “bibbie” o manuali su Asian Odds che, in tutta onestà, non avevano ne capo ne coda.

Asian Odds: parliamone in modo serio.

Le chiacchiere che ho sentito finora su Asian Odds sono assolutamente “pericolose” per chi ci si approccia per la priva volta, perché guardarlo basandosi su informazioni errate equivale a buttar soldi.

Per questo motivo ho provato ad introdurre l’argomento in questo articolo dedicato al bookmaker asiatico di Asian Odds, oltre a dedicargli diversi video su YouTube:

Dato l’enorme interesse suscitato, però, sto cercando di fare (quando il tempo e gli impegni me lo consentono) anche delle live su YouTube, in cui dimostro come pronosticare una partita in diretta proprio grazie al Metodo Asiatico.

Iscriviti al mio canale YouTube per non perderti la prossima diretta.

Non ti nego che sono venuti fuori dei video un po’ bizzarri: non avevo mai fatto delle live prima d’ora.

Ma penso che siano stati anche video molto utili perché, per ora, tutti i pronostici sono entrati.

Per facilitarti la visione delle live passate ho dunque pensato di scrivere questo articolo, che aggiornerò di volta in volta, per raccogliere sia tutte quelle già fatte che per inserire quelle future.

Ecco l’elenco delle dirette effettuate finora:

A volte, quando riesco, do queste giocate live anche nel mio gruppo privato di studio delle schedine: il FightBet.

Questo è uno degli ultimi match che abbiamo preso, la partita del Leverkusen contro il Magonza finito 1-5 (2 Febbraio 2019):

Ancora più recente è questa: il tracollo del Real Madrid in Champions League contro l’Ajax (1-4 il 5 Marzo 2019).

Vuoi imparare ad usare Asian Odds come un professionista?

Se vuoi scoprire da vicino i veri segreti asiatici usati dai professionisti del betting, studiando in modo professionale tutto quel che riguarda “Asian Odds” e il Metodo Asiatico, ho sviluppato un video-corso di 30 lezioni.

I video sono accessibili sia da tablet che pc e smartphone (come su Netflix, però dedicato al betting).

Ecco dove trovare tutte le informazioni sul video-corso Metodo Asian Secrets.

Un abbraccio e in bocca al lupo per le tue schedine.

Alessandro Stats4Bets

PS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.