Asian Odds: il Bookmaker Asiatico

Asian Odds: il Bookmaker Asiatico

Prima di abbozzare una qualunque spiegazione riguardo il bookmaker asiatico Asian Odds è opportuno fare una precisazione: non basterà un articolo per apprenderne i segreti.

Non basterebbe neanche un libro, in realtà.

Questo perché Asian Odds ha una varietà di configurazioni pressoché infinita e non è facile spiegarne il contenuto scrivendolo su un blog o in un libro.

Premesso questo, però, si può sicuramente cercare conoscere meglio questo incredibile strumento di studio, ed è ciò che spero di aiutarti a fare con questo articolo e con i video che sto per mostrarti.

Asian Odds: partiamo dall’inizio.

Chiariamo subito un’aspetto che a molti non è chiaro: su Asian Odds si studiano i gol.

Non chi vince o chi perde, ma i gol.

Imparando a studiare i gol, poi, sapremo come utilizzarli in chiave UNDER-OVER, GOL-NOGOL e , ovviamente, 1 X 2.

Gli elementi che caratterizzano Asian Odds sono tre:

Gli Asian Handicap.

Tramite gli ASIAN HANDICAP si analizza lo scarto di gol con cui una squadra batterà l’altra.

Da questo è possibile capire anche se c’è la possibilità dell’esito GOL.

Gli Asian Score.

Attraverso gli ASIAN SCORE si analizzano invece i classici UNDER – OVER previsti nei match.

Una volta svelato quanti gol sono previsti in una partita, incrociando il dato con quello degli Asian Handicap, si riesce ad analizzare il match fino al punto di individuare il risultato esatto.

Le configurazioni asiatiche.

Ciò che salta subito all’occhio, tramite queste tabelle, è l’infinita possibilità di combinazioni che si presenta al variare dello spread (l’handicap) nella prima tabella, e gli under-over molto più numerosi di quelli a cui siamo abituati, nella seconda.

Caratteristica delle scommesse asiatiche è infatti quella di permettere scommesse non solo su under-over classici come i nostri (1.5 / 2.5/ 3.5 ecc), ma anche su quelli “mezzani” tipo 2 – 2,25 – 2,75 ecc.

Come vedi, in alcuni casi, la scommessa è vinta per metà, in altri è persa per metà, in altri ancora viene addirittura rimborsata totalmente o per metà.

Tutte cose che qui da noi non esistono.

La cosa super interessante è che, imparando a decifrare nel modo corretto le odds asiatiche, si riesce ad individuare esiti che altrimenti ci sarebbe stato impossibile immaginare.

Un’altra caratteristica di Asian Odds è quella di “aggiornare” le quotazioni di odds e spread ogni 3 minuti.

Quindi, un match, va seguito fino a poco prima che inizi per capire fino in fondo qual è il pensiero del bookmaker asiatico.

Come ti ho anticipato in apertura di articolo, credo sia impossibile parlare a pieno di questo strumento tramite un blog.

Per questo motivo ho realizzato un video introduttivo ad Asian Odds in cui spero ti si possano chiarire alcuni aspetti.

Puoi guardarlo cliccando qui.

Da quando l’ho pubblicato sono stato letteralmente assalito di domande sul metodo asiatico.

Non ti nascondo che anche io, quando l’ho scoperto e mentre lo studiavo, ne sono rimasto davvero impressionato ed entusiasta.

Segui le mie dirette su YouTube dedicate ad Asian Odds: clicca qui.

Ringrazierò sempre Ivan “il Cinese” per avermi scelto, ed avermelo insegnato.

Analizzare il betting con questo metodo è qualcosa di fenomenale; una volta uno degli studenti del mio corso mi ha detto “non ti annoi a vedere le partite che tanto sai già il risultato?“.

Sicuramente è un’esagerazione, dettata però dagli stupefacenti risultati che si ottengono studiando i match in asiatico.

Proprio per questo motivo ho passato buona parte delle mie vacanze estive a girare nuovamente tutti i video del NUOVO CORSO DI ASIAN SECRETS.

Devo essere onesto: la prima versione andava bene.

Spiegava tutto, in maniera chiara.

Però volevo qualcosa di più.

Volevo un corso che non lasciasse neanche mezza zona d’ombra, che chiarisse ogni singolo aspetto del metodo asiatico con esempi diretti, lampanti e senza possibilità di non capire a pieno quel che si stava affrontando.

La prima versione erano 15 video-lezioni, in questa ce ne sono 29!

Non c’è un aspetto del betting che venga lasciato al caso: tutto è analizzato in punta di rasoio.

D’altronde un corso di questo tipo, un corso avanzato di betting, serve per entrare nel mondo dei professionisti.

Per renderlo efficace quindi occorre che riesca a trapiantarti le mie stesse conoscenze.

Posso dire con orgoglio che credo di esserci riuscito: guardo tutti i video del corso e penso “si, questo è quello che serviva per fare uno step superiore“.

E’ per questo che sono entusiasta di condividere con te anche un altro video:

LA PRIMA LEZIONE DEL MIO CORSO “ASIAN SECRETS | I SEGRETI DEI BOOKMAKERS ASIATICI”.

Spero di vederti presto tra i miei studenti.

Un abbraccio

Alessandro Stats4Bets

PS: ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il mio progetto di divulgazione sul betting? In maniera davvero inaspettata alcuni lettori del blog hanno iniziato a farmi delle piccole donazioni libere tramite Paypal. Offrimi anche tu un caffè cliccando qui.


Stats4Bets in nessun modo vuole promuovere il gioco d’azzardo. Se sei minorenne, ti ricordo che scommettere per te è illegale. Se pensi di giocare a scopo di lucro, non sei nel posto adatto: io do suggerimenti per studiare le partite per divertimento e/o con piccoli budget. Giocare può causare dipendenza, se senti di essere troppo coinvolto o a rischio, ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato.

 

2 commenti su “Asian Odds: il Bookmaker Asiatico”

  1. Ciao Alessandro, sono ancora io! Visto che nei tuoi video compare a volte la quota sbilanciata, e questa ho visto che risulta da differenze negative o anche superiori al 100, (dico bene? ) ma nel tuo blog non ne parli, posso chiederti che significa quota sbilanciata ?

    • Ciao Chiara, la quota sbilanciata c’è quando il bookmaker varia la quota per un valore superiore del 35% rispetto alla quota reale allibrata (o al picchetto tecnico). Se la abbassa indica un forte favore verso quella squadra, se la alza indica invece una visione fortemente più difficoltosa dell’uscita di quel segno.

Lascia un commento